Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [17/09/2019] 7 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Scribo scadenza 2019-09-18    Mondo Artigiano scadenza 2019-09-20    360 Autori per tutto l’anno scadenza 2019-09-21    Fiori d'Inverno scadenza 2019-09-28    Tema: “Lo scrittore Michele Malanca attraverso la sua ultima opera: Storia di Andrea Pagani e altri racconti” scadenza 2019-09-30    Mario Zanaria scadenza 2019-09-30    PREMIO LETTERARIO DAUNIA&SANNIO scadenza 2019-09-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    CartaCarbone Festival Letterario Autobiografia e dintorni 2019 | Presentazione della sesa edizione - Treviso, Sabato 21 Settembre 2019, ore 11, Chiesa di San Teonisto (FESTIVAL LETTERARIO 2019-09-21)    PAT - Percorsi di Avvicinamento al Teatro - II edizione - 6 incontri, tutti gratuiti (Roma) (NOSCELTA 2019-09-26)    Festival Letterario CartaCarbone “Autobiografia e dintorni” - Sesta Edizione (NOSCELTA 2019-10-13)    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Solitudine di Carla Montuschi     Speranze di Maria cristina Piazza     Le non stagioni del buio di Cinzia Baldini     Non ci sarà tramonto di Doriana De vecchi     MARTA - Ritratto di una donna in punta di matita di Maurizio Canauz    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
27 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
3 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Elizabeth Jennings
(1926-)


Elizabeth Jennings è l'unica esponente femminile del Movement, movimento letterario inglese degli anni '40-'50. È nata nel 1926 a Boston, Lincolnshire; dopo pochi anni si trasferisce con la sua famiglia ad Oxford, e lì, durante la sua adolescenza, riscopre la fede cattolica, che in seguito diverrà un importante elemento della sua produzione, così come un costante senso di vulnerabilità, che spesso sfocia in una grande sensibilità verso la sofferenza del prossimo.
A Oxford, la Jennings frequenta il St. Anne's College; è qui che si associa ai poeti del Movement. La sua appartenenza al Movement è stata spesso messa in discussione dai critici: in effetti molti elementi della poesia della Jennings, come la sua forte religiosità e la passione per l'arte e la cultura estera, non hanno niente a che fare col “manifesto” del Movement, le cui caratteristiche principali sono: il disprezzo per le pose solenni degli scrittori romantici; il desiderio di raggiungere un pubblico sempre più vasto; il grande valore attribuito alla chiarezza di significato; il ritorno a forme poetiche tradizionali e il conseguente rifiuto delle innovazioni apportate dagli scrittori modernisti; il pregiudizio nei confronti della cultura di altri paesi, probabilmente dovuto al clima socio-politico inglese del dopoguerra; l'atteggiamento nostalgico nei confronti del passato, che rimanda al movimento degli Angry Young Men. La sua prima raccolta, Poems, attira l'attenzione di Robert Conquest, che raccoglie le sue poesie, insieme a quelle di Amis, Larkin, Gunn, Wain e altri nella sua antologia del 1956, New Lines.
Con il passare del tempo, il Movement scompare dal panorama letterario inglese e ogni scrittore intraprende percorsi individuali; la Jennings continua a scrivere nel suo stile ingannevolmente naïf, sviluppando un'originale voce individuale. La sua fitta produzione letteraria è scandita dalla pubblicazione di un nuovo volume ogni 2-3 anni.
I viaggi della Jennings portano non solo ad un legame duraturo con la cultura italiana, testimoniato da molte delle sue poesie, ma anche alla traduzione dei sonetti di Michelangelo (Sonnets of Michelangelo, 1961). Nei primi anni '60, la Jennings è colpita dalla depressione: la sua malattia dà origine ad alcune poesie sperimentali di scarso successo, ma anche alla più fortunata Sequence in Hospital, pubblicata in Recoveries (1964), che analizza l'esperienza del ricovero in ospedale con una chiarezza che non risparmia dettagli. Oxford rimarrà il centro del suo mondo fino alla morte, avvenuta nel 2001. Nel 1986, riceve il Somerset Maugham Award per A Way of Looking e, nel 1987, il WH Smith Literary Award per Collected Poems, la sua seconda raccolta (la prima risale al 1967); nel 1992 riceve il CBE.

A cura di Letizia Merello - leti_m@freemail.it

 

DA LEGGERE (sul sito):


VISITE: 6966


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.