Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    Arriva Solaris, e ci (ri) porta i capolavori della fantascienza russa (08/05/2018)    [22/04/2019] 16 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Passioni, desideri, tentazioni, fra realtà e fantasia. scadenza 2019-04-23    SCENICCHIA UNA SEGA #2 PRATICAMENTE UN CONCORSO LETTERARIO scadenza 2019-04-26    La Farnia d'Oro In terra nostra scripta apparuerunt scadenza 2019-04-30    Il Prete Bambino scadenza 2019-04-30    Premio drammaturgico per testi a tematica gay scadenza 2019-04-30    La tecnologia è magia? scadenza 2019-04-30    L’Ebbrezza della vita scadenza 2019-04-30    Città di Latina scadenza 2019-04-30    Onigo Mura bastia scadenza 2019-04-30    Caro Fabrizio, ti racconto di un sogno scadenza 2019-04-30    Caro Fabrizio, ti racconto di un sogno scadenza 2019-04-30    Caro Fabrizio, ti racconto di un sogno scadenza 2019-04-30    Tra Secchia e Panaro scadenza 2019-04-30    Il Sogno del Poeta scadenza 2019-04-30    OCEANO DI CARTA scadenza 2019-04-30    Nuova Scrittura Ermetica 2019 scadenza 2019-04-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro    RECENSIONI     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo     Tenebra Lux di Alessandro Del Gaudio     Epiphaino di Guglielmo Campione     Fermento di Falesia di Stefano Giannotti     Guida ai cantautori italiani - Gli anni Settanta di Mario Bonanno    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Joseph Conrad ovvero il mare professionale     Apollo e Dafne: Quando il marmo diventa carne     L´horror psicologico di Michele Pastrello    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi     Testamento di Antonio Sacco    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
52 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
4 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Il sole e la luna al banchetto
di Gino Luka
Pubblicato su PBSI2008


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 15164
Media 78.83 %



Una volta il Sole, re della luce, ordinò ai suoi astro-ministri di allestire una grande festa. Organizzò un banchetto maestoso e per concludere, uno spettacolo di fuochi d'artificio preparato da Halley, la famosissima cometa. Parteciparono ospiti importanti del nostro sistema solare, come Venere, Mercurio, Marte, detto anche il pianeta rosso; Giove, accompagnato dai suoi dodici satelliti e Saturno, adornato di anelli luminosi. Tutti erano in ottima forma, solo Mercurio si presentò un po' meno splendente del solito. Inoltre, ai festeggiamenti presero parte astri e pianeti provenienti dalle più lontane costellazioni. Il Sole, per mostrare a tutti la propria popolarità, aveva invitato anche migliaia di spettatori-asteroidi, tra i quali spiccavano Cerere ed Eros. Non furono invitate solo le stelle supergiganti come Antares ed Epsilon Aurigae. Accanto al Sole, ospite di particolare riguardo fra i numerosi commensali, si accomodò la Luna.
Era splendida, attraente e i suoi raggi sfolgoranti erano incantevoli. Di proposito, aveva portato con sé dei bellissimi regali, in più aveva raccolto lungo le vie del firmamento mazzolini di stelle scintillanti da dare in omaggio al Sole.
La Luna e il Sole rimasero insieme per diverso tempo, si divertirono, quindi Lei tornò alla sua orbita.
Adesso toccava al Sole contraccambiare, ma non sapeva che tipo di regalo portarle. Pensava fra sé e sé: "Ed io, cosa potrei donarle? Cosa offrirle?". Il Sole si sentiva in difficoltà, perché non aveva esperienza in questo campo. Rifletté intensamente e decise di regalarle un abito da sera sfavillante, ricamato e ornato di brillanti, cucito su misura per un corpo così grazioso. Chiamò una fra le più brave stelle-sarte, e le illustrò la sua idea, ma la stella gli raccontò un fatto di cui soltanto le stelle che giravano attorno alla Luna e chiacchieravano con lei, erano venute a conoscenza: «Vostra Altezza! Come farò a cucire il vestito alla Luna, se non ha mai la stessa corporatura?


«Oggi è robusta e tutta tonda, domani dimagrirà, dopo qualche giorno le spunterà una gobba da stregaccia. Ora, tu che ci guidi e sei sapiente più di tutti noi messi insieme, mi potresti consigliare come fare a prendere le misure e a indovinare la taglia precisa della Luna?»
Il Sole, dopo aver pensato un po' rispose: «Lasciate, lasciate stare!»
Giunto il momento, si presentò alla Luna senza portare alcun dono. Lei fece di tutto per servire e riverire il re della luce, ma quando s’accorse che il dominatore dei cieli era arrivato a mani vuote, si accigliò e disse: «Ero venuta a trovarti, portandoti tantissimi regali, come scorta avevo radunato gli astri più stupendi che ero riuscita a vedere durante il mio viaggio, ma tu sei arrivato da solo, e per giunta senza portare nulla. Non vorrai sostenere che te ne sei scordato.»
«In un certo senso sì», rispose il Sole. «Ma non è come tu pensi. È stato proprio per via del dono, che ho rimandato la mia visita di giorno in giorno. Pensavo, mia bella Luna, di donarti un vestito da regina, perciò avevo convocato la migliore delle stelle-sarte affinché lo cucisse su misura per te. Lei mi ha rivelato che tu cambi faccia e corporatura abitualmente; per questo, non mi sono interessato del vestito e sono venuto da te come mi vedi. Tuttavia, non avrei mai immaginato che per te fossero più importanti i regali delle mie premure. Mi rendo conto della tua natura, e capisco il perché non potremmo mai stare insieme.»
Dopo una breve pausa, il Sole affranto asserì orgoglioso: «A questo punto tu ed io non abbiamo più nulla da dirci. Comunque, se avrai bisogno della mia luce per abbellirti, la metto tutta a tua disposizione. Non desidero aggiungere altro, perciò ti saluto.» Così dicendo, l'almo Sole si congedò cortesemente e andò via.
La Luna si rese conto dell'accaduto: l'inutile stratagemma dei regali che aveva preparato per conquistare il re della luce non aveva funzionato, ma ormai era troppo tardi per rimediare. Indispettita, impallidì amaramente, e rassegnandosi al proprio destino, ancora oggi segue la stessa orbita tenendosi a debita distanza dal Sole.

© Gino Luka



Recensioni ed articoli relativi a Gino Luka

Nessun record trovato

Testi di Gino Luka pubblicati su Progetto Babele

(1) Poradeci, Lasgush di Gino Luka - BIOGRAFIA
(2) Il sole e la luna al banchetto di Gino Luka - RACCONTO



>>ARCHIVIO RACCONTI
>>GLI AUDIOLIBRI DI PB



-

dal 2006-08-08
VISITE: 32704


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.