Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [15/12/2019] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    La diversità dell'Italia scadenza 2019-12-20    Concorso Letterario Tre Colori scadenza 2019-12-20    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Fonzo di Don pompeo Mongiello     Sembra avere un senso… di Carla Montuschi     Qualcosa è cambiato di Milos Fabbri     The Unknown Victim di John gerard Sapodilla     Identità riservata di Cinzia Baldini    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Facebook
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
28 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

PROSPEKTIVA
Rivista Letteraria

www.prospektiva.it


Giunta ormai al sesto anno di attività Prospektiva, rivista fondata da Andrea Giannasi, si caratterizza nettamente nel panorama delle riviste letterarie "da libreria" per il formato "tascabile" e la grafica asciutta ed essenziale. Ma non fatevi ingannare, la rivista presenta ad ogni uscita materiale di elevatissimo livello ed autori selezionati con cura, dentro e fuori dal vasto parco autori della Prospettiva Editrice, del cui gruppo editoriale Prospektiva è, per così dire, la voce ufficiale.
Sul sito www.prospektiva.it, che vi invitiamo a visitare, si trovano diverse sezioni interessanti, oltre ai servizi classici quali forum, link e mailing list, noi, qui, ci limitieremo a citare la biblioteca di prospektiva e la sezione interviste, con ospiti come Bartolomeo Di Monaco, Chiara Del Soldato, Andrea Malabaila, Daniela Attilini, Daniele Gigli, Fabrizio Pizzuto e Massimo Canetta.


UNA QUESTIONE DI STILE
di Andrea Giannasi

Risvolti di copertina pieni di elogi e soliloqui, pronomi e aggettivi tirati giù direttamente dalla Treccani e affibbiati a chi il portafoglio lo apre con generosità. Lucidi e filo refe, brossura e carta telata, palatina, modigliani, uso mano, taglio e rifilatura, e ancora giù con mezza tipografia stipata nel portabagagli e un vecchio computer polveroso in tinello a far la guardia a chi invia il manoscritto. E allora si deve correre, così come l'autore che scrive ed il poeta che in una notte di ispirazione vomita cinquanta (dico cinquanta poesie) e ti domandi se Ungaretti, che impiegava settimane a trovare un verbo, fosse poi così bravo e intelligente. Correre, sì, correre come matti perché il libro è pronto ed è un bestseller, che pochi sanno cosa significa questa parola in inglese, ma come molte cose straniere ha quel fascino e allora si insegue il successo. Il successo con tutte le lettere maiuscole.
Prosciugare il conto e incontrarsi al bar della stazione con l'editore e accorgersi che il moccichino è grigio e le scarpe lise, come un etiope lasciato solo sull'Amba Alagi a far la guardia al bunker del viceré.E dentro quel bunker il segreto e l'editore che ti stringe la mano forte e tu lo guardi e vedi i soldi, il successo, il mauriziocostanzoshow e tutte le altre cose che avresti desiderato. (...) Ma le risposte tardano, mentre le rate arrivano puntuali, e allora impaziente fuori dalla posta con l'ultimo bollettino pagato, cerchi al telefono lui l'editore e ti scopri solo con il vigile che ti multa per divieto di sosta, mentre in realtà, dovrebbe multarti per ignoranza. Ma non l'ignoranza che conosci grazie all'amministratore del condomino, bensì l'ignoranza latina, quella della storia del passato, delle nostre radici. Quella fatta di mancanza di conoscenza, quella composta dal gesto di ignorare qualcosa: appunto ignoranza dettata dall'impreparazione. Ma non puoi capire e forse non capirai mai e allora continui a scrivere perché quello che hai in trecento copie a casa è un bestseller dimenticato e scrivi. (...) Alla fermata del tram tutti sono scrittori e i giornali non servono più nemmeno ai ciclisti che li mettevano sotto la maglia per pararsi dal vento.
Nemmeno la bicicletta è più buona per fare storie. Ora si viaggia in internet. Altro che pioggia e salite. Ora si corregge al correttore automatico e ci si fida del vocabolario di billgates che fa capricci, ma che deve essere per forza di cose buono, come i vecchi vocabolari che infilavi nello zaino e portavi a scuola una volta la settimana. (...)
Finiremo tutti così in fila al consultorio a parlare dei nostri guai e dei nostri malanni e quando l'infermiera chiederà il mestiere tutti a dire scrittore, editore, mentre lei scriverà solo una parola: ignorante. Ma non nel senso cattivo. Lei ha una villetta in periferia. Lei ha studiato e legge Fante e Fenoglio, perché non la tradiscono mai. Lei balla il tango e non è bella, ma sa esserlo con chi la guarda diritta degli occhi.
Scriverà ignorante solo perché tutta quella gente in fila ignora e non sa nulla. Non sa nulla e non vuole sapere nulla.
Finiremo tutti così tra quattro scatoloni bifamiliari a passarci la birra e recitare l'ultima poesia scritta sulle cartine per le cicche. A contare le pulci e far le gare a perdere i denti.
O forse no. Forse finiremo oltre, oltre la villetta dell'infermiera, oltre il bunker dell'etiope, che ora dorme in pace perché nessuno lo cerca più lassù sull'Amba sperduta.
Andremo oltre.
Ed io che sono editore vi invito a vedere dove. E non sarà solo una questione di stile. A.G.

Dove si può acquistare Prospektiva?

Prospektiva è in vendita in tutte le librerie del circuito Feltrinelli, se non la trovaste potete ordinarne una copia. In alternativa è possibile sottoscrivere un abbonamento annuale versando 42 euro (per sei numeri) sul conto corrente postale 11507530 intestato a Giannasi Andrea Editore e spedire la ricevuta di versamento a Prospektiva - Via Terme di Traiano, 25 00053 Civitavecchia (Roma).

I numeri arretrati, al costo di 7 euro cad. possono essere richiesti inviando un fax allo 0766 23598 o a mezzo posta ordinaria, allegando una fotocopia della ricevuta del versamento effettuato sul ccp 11507530 intestato come sopra.



L A S C H E D A

Prospektiva
Rivista letteraria fondata
a Siena nel 1999


Ultimo numero uscito:
Anno VI n. 25

Tiratura (ultimo numero):
850 copie

Direttore editoriale
Fausto Tanzarella
Direttore responsabile:
Andrea Giannasi

Segreteria di redazione:
Francesca Patti
Caporedattore:
Alessio Duranti

Redazione:
Augusto Pucci, Vincenzo Tarkowski, Selena Delfino, Rita D'Amario, Paolo Orlandini, Piergiorgio Leaci, Rossano Trentin

Direzione: Prospektiva
Via Terme di Traiano 25
00053 Civitavecchia ROMA
Redazione:
Via Dario Neri, 53
53100 SIENA

Registrazioni:
Tribunale di Siena 675 del 23 aprile 1999
Tribunale di Civitavecchia 4 del 8 maggio 2002

La rivista è edita dalla Prospettiva Editrice
Numero ISBN 88 - 7418

Internet:
www.prospektiva.it

E-mail: prospektiva@iol.it


VISITE: 8411


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.