Progetto Babele FUMETTI
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cosa è PB Autori Collabora con noi
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    [19/06/2019] 8 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Premio Internazionale di Letteratura Città di Como scadenza 2019-06-20    Good Morning my future scadenza 2019-06-20    Antonietta Rongone scadenza 2019-06-25    Lo Splendore Del Talento - Scintille D’Arte - 2019 scadenza 2019-06-28    Cenerentola con gli stivali scadenza 2019-06-30    Elena M. Coppa scadenza 2019-06-30    Aneddoti dal cuore 2019 scadenza 2019-06-30    VERSI IN VOLO scadenza 2019-07-01    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi    RECENSIONI     8 e un quarto di Paquito Catanzaro     Ho gettato Dio in pattumiera di Bruno Previtali     Insabel di Vera Ambra    I paradossi dell’esistenza di Laura Rapicavoli     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Alla mia terra di Agane, campi e acque sorgive     Joseph Conrad ovvero il mare professionale    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
32 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Storia della Marvel in Italia
Terza parte
a cura di Marco Rufoloni



Nel 1972 la grande inflazione non aveva ancora colpito il nostro paese, l'economia era ancora stabile ed il prezzo dei fumetti della Corno era fissato stabilmente sulle 200 Lire, nonostante il passaggio degli albi al tutto colore. Dunque la Corno affrontò il 1972 con quattro quattordicinali: L'Uomo Ragno, L'incredibile Devil, I Fantastici Quattro ed Il Mitico Thor.

L'Uomo Ragno ospita la Torcia Umana in un lungo Annual nel n.51, mentre nel n.52, come recita il titolo, arriva Ka-Zar, ed il Dottor Strange incontra in una mitica storia niente di meno che Eternità. Nel n.54 finisce la sua corsa il serial di Giant Man, e nel successivo n.55 esordisce invece l'incredibile Hulk, con la ristampa delle origini (in cui il colore grigio dell'originale diventa, per le solite manipolazioni della Corno il verde smeraldo che rimarrà poi usuale nelle apparizioni successive). Interessante il n.58, in cui l'Uomo Ragno combatte Medusa e soprattutto in cui ci viene riproposta l'origine del ragnetto rivista dalle matite di Larry Lieber. Nel n.59 e nel successivo viene serializzato l'albo speciale Spectacular Spider-Man 1, prototipo delle Graphic Novel, originariamente in bianco e nero e ricolorato dalla Corno; il racconto si presenta con un titolo assai strano (Lo, il mostro): si tratta di un banale errore di traduzione, "Lo" non è il nome del mostro, ma una contrazione dell'inglese "Look", che significa "Guarda", oppure "Ecco". Mentre cominciano ad apparire le storie di Hulk tratte dal mensile Tales to Astonish, il Dottor Strange passa nelle abili mani di Bill Everett e l'Uomo Ragno incontra di nuovo l'Avvoltoio. Nei nn.64-65 viene serializzato invece il secondo ed ultimo Spectacular Spider-Man: questa volta l'originale è già a colori e non ha bisogno di essere ritoccato in Italia; contemporaneamente Kirby lascia Hulk nelle valenti mani di Steve Ditko, mentre alle matite di Strange approda Marie Severin. Dopo una breve apparizione di Mysterio arriviamo così al n.68, in cui un lungo annual del ragnetto svela i segreti celati dietro la scomparsa dei genitori di Peter ed il perchè egli sia stato allevato dagli zii. Nel n.69, nella storia del Dottor Strange esordisce un altro dei personaggi cosmici della Marvel, il Tribunale Vivente, mentre sull'Uomo Ragno torna Kingpin in una saga che culminerà nel n.71. Nei numeri successivi abbiamo veloci apparizioni di Quicksilver e Shocker, mentre su Strange esordisce alle matite Dan Adkins. Siamo così arrivati al n.75, nel mese di marzo del 1973.

L'incredibile Devil, dopo lo storico n.50, presenta nel successivo l'arrivo di Mr. Fear e nel n.54 un incredibile colpo di scena: Matt Murdock si rivela alla bella Karen Page. Indicherei in questo albo l'inizio della decadenza della serie di Devil. Thomas, subentrato a Stan Lee già da qualche numero, nonostante gli spettacolari disegni di Colan, non riuscirà a mantenere i livelli qualitativi precedenti, ed anche Karen Page dopo pochi numeri abbandonerà Matt per dirigersi verso i set cinematografici di Hollywood. Contemporaneamente alla lenta discesa della qualità delle storie di Devil si deve annotare l'arrivo di Jim Steranko alla guida grafica della serie di Nick Fury a partire da Devil n.55: questo artista, dopo qualche episodio ancora legato a canoni Kirbiani , prenderà per mano la serie per elevarla nell'Olimpo fumettistico. Segnalo rapidamente l'arrivo di Gene Colan anche alle matite di Iron Man (sotto lo pseudonimo di Adam Austin) nel n.58 e l'esordio del Nottolone (ancora malvagio e con il nome, Nighthawk, tradotto malamente in "Caprimulgo"). Anche le storie di Iron Man, nei numeri successivi, aumentano lentamente la resa qualitativa, facendo si che la testata si mantenga complessivamente su buoni livelli. Arriviamo così al n.66, con un duetto memorabile tra Devil e la Pantera Nera, mentre nel n.67 viene proposta una storia dei Vendicatori (fuori continuity perchè legata alla precedente del diavolo rosso). Mentre Iron Man si scontra con Titanium, dal n.69 torna su queste pagine Namor, il Sub-Mariner: si tratta di un ritorno di breve durata perchè, dal n.73 verrà trasferito nella collana dedicata ai Fantastici Quattro. Su Devil n.71 viene proposta, fuori continuity, una storia di Iron Man con ospite Devil, spacciata come una propria del Diavolo Rosso, mentre nel n.70 aveva esordito ai testi il giovane Gerry Conway: nonostante la buona volontà il livello delle storie rimarrà basso. Devil n.75 è rimarchevole solamente per la presenza del Mandarino nella storia del Vendicatore d'oro.

I Fantastici Quattro, dopo il passaggio al tutto colore avvenuto nel n.26, si avvia ad un gruppo di storie veramente epiche in cui Jack Kirby prenderà in mano la gestione del quartetto lasciando un'impronta personale anche nei testi (in cui divenne il braccio destro vero e proprio di Stan Lee). Da segnalare nel n.28 l'esordio a solo del Dottor Destino con un episodio che ne narra le origini, mentre nel n.30 arriva Dragon Man. Nel n.31 è il turno invece dello Spaventoso Quartetto, mentre nel n.34 Devil dovrà guidare i nostri eroi, temporaneamente senza poteri, contro la malvagità del Dottor Destino. Nel frattempo si trascina stancamente il serial di Capitan Marvel che, orfano delle matite incantate del Decano Gene Colan, è rovinato dal lavoro veramente scadente di Don Heck: il successivo arrivo di Frank Springer non riuscirà a sollevare le sorti della serie. Saltiamo direttamente al n.39, in cui troviamo l'epico episodio in cui Reed e Sue convolano a giuste nozze ed una storia del Dottor Destino che svela importanti segreti sul passato del tiranno di Latveria. Dal n.40 la serie del quartetto decolla presentando per la prima volta gli Inumani (a dire il vero Medusa era già apparsa in precedenza in qualità di membro dello Spaventoso Quartetto). Prosegue anche il serial del Dottor Destino accanto alle storie di Capitan Marvel. Mentre continua la storia con gli Inumani, nella quale abbiamo modo di conoscere Crystal ed il resto della Famiglia Reale, nel n.43 Capitan Marvel cambia costume: successivamente i disegni di quella serie verranno affidati alle valenti mani di Gil Kane, troppo tardi però per risollevare l'interesse dei lettori: l'episodio apparso nel n.48 segna la sospensione della serie (verrà ripresa però dopo qualche tempo). Ho lasciato volutamente per ultima la trilogia di storie apparse nei nn.44-46, di importanza epocale in quanto presentano al pubblico per la prima volta Silver Surfer e Galactus: purtroppo i lettori Italiani conoscevano già l'argenteo cavaliere cosmico dalla serie di Silver Surfer (primi numeri di Devil) che, però è di molto posteriore a questi episodi. Termino questa rapida carrellata sugli episodi del quartetto segnalando la prima della Pantera Nera nel n.48, l'arrivo del serial di Sub-Mariner (dalle pagine di Devil) a sostituire quelli, terminati, del Dottor Destino e Capitan Marvel. A festeggiare degnamente i 50 numeri della serie del quartetto poi furono allegati all'albo gli usuali adesivi ed un manifesto gigante.

Arriviamo così al mitico Thor, per il quale, dopo qualche numero sotto tono, segnalo il n.30, con l'inizio di una saga stellare in pieno stile Kirby, che vede il biondo dio del tuono proiettato sul pianeta Rigel. Nel successivo n.31 esordisce Ego, il pianeta vivente, mentre sono da dimenticare i Vendicatori di quel periodo, storpiati dal quasi onnipresente Heck. Nel n.33 arriva alla ribalta anche l'Alto Evoluzionario, mentre il successivo n.35 vede il tentativo di Jane Foster di diventare immortale, il suo fallimento e l'arrivo di Lady Sif. Poco da dire sui numeri successivi, salvo annotare la presenza di Ulik e dei Troll, nonchè quella del Super-Skrull nel n. 41 e quella del Circo del Crimine nel n.44. Importante invece il n.46 per l'esordio del serial dedicato agli Inumani, quale terza storia dell'albo: si tratta di episodi realizzati dal King Kirby, veramente degni di nota. Thor incontra il Predatore ed il Distruttore, nella magnificenza dei disegni Kirbiani ed intanto approda al cinquantesimo appuntamento festeggiando il fatto con gli usuali adesivi e manifesto.

Siamo così all'inizio del 1973; probabilmente questo è il periodo più florido per i super-eroi: le vendite sono alle stelle ed i tempi sono maturi per lanciare due nuove testate. Sto parlando di Capitan America e degli Albi dei Super-Eroi.

A cura di Marco Rufoloni
marco.rufoloni@casaccia.enea.it

<<SECONDA PARTE

>>Progetto Babele Speciale Fumetti

VISITE: 5812
dal 16/04/07

© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.