© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Il gruppo di Progetto Babele su Facebook
SCARICA GRATUITAMENTE LA RIVISTA IN FORMATO PDF ACQUISTA UNA COPIA STAMPATA DELLA RIVISTA SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Contatta il WebMaster help&faq
 
 
PB NEWS:    [06/10/2017] Il 12 Ottobre 2017 chiude i battenti la storica NETEDITOR    [19/07/2017] Lacrime d’Inchiostro    [24/03/2017] L'editore più povero del mondo parla sul blog "La Casa di Carta"    [25/04/2015] Audio Antologia della Letteratura Italiana Vol. I e Vol. II    [13/12/2017] 4 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Concorso Ritratti di Poesia.140 quinta edizione scadenza 2017-12-20    SanPellegrino Festival Nazionale di Poesia per e dei Bambini 2017-2018 scadenza 2017-12-16    ULTIMI INSERIMENTI SUL SITO AL 13/12/2017    Recensioni     Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati     Amore incompatibile di Francesco Dell´Olio     Andata e ritorno di Elena Ciurli     L´anno prossimo a Gerusalemme di Andrè Kaminski    Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini    Il parere di PB     Sesso, droga e rococò - Storia del falsetto dai castrati all di Massimo Di Vincenzo     C è un tempo per gioire, c è un tempo per patire di Manrico A.G. Mansueti     Papà mi presti i soldi che devo lavorare? di Alessia Bottone    Le rose di Eusebia di Claudio Secci    La lama nera di Dario De Judicibus    Articoli e saggi     L´horror psicologico di Michele Pastrello     ANTONIO ALTOMONTE «emblematico ricostruttore di perdute dimensioni».     Il mondo poetico del calabrese Rocco Nassi     FRANCESCO PERRI (Careri 1885 – Pavia 1975): il primo scrittore antifascista della letteratura italiana e il primo cantore dell’emigrazione meridionale     La donna indiana tra letteratura e realtà. Anita Desai e Kamala Markandaya.    Racconti     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice     Lettera ad una cucciola di Cinzia Baldini    AUDIOLIBRI     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro     L`ultimo di Giuseppe Foderaro letto da Luca Govoni    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Rodolfo Walsh (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi     Testamento di Antonio Sacco    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock    Una vita nel mistero (ITALIA 2010) regia di Stefano Simone    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix     Tapes (2008) - Alanis Morissette    IL FORUM DI PB    Ultimo topic: Friends bradycardia hypoechoic astigmatic population. inserito il 2017-12-12 (ultimo aggiornamento 2017-12-12)    Ultimo post: inserito da il 2017-12-12 sul topic Friends bradycardia hypoechoic astigmatic population.    
 
 
Email
PSWD
CONSIGLI DI LETTURA
Arretrati e copie stampate
PB International
PB Interactive
IN PRIMO PIANO


OnlineUtenti connessi: 14
Utenti collegati in chat 0

Dal 01/01/2003
questo sito ha generato
96.972.552
esposizioni

 
     

Scrivere sceneggiature per il cinema e la TV
di Francesco Spagnuolo




Recensore Carlo Santulli
Ricevuto 10/01/2011
Recensito il

Pubblic.su n.a.

 

Anno 2010 - Delos Books
Prezzo € 14 - 228 pp.
I libri di Writers Magazine

ISBN 9-788865-300510

 


Scrivere sceneggiature in Italia è un “mestiere”, nonostante tutto, abbastanza ignorato. Forse perché alla fine viene valorizzato più il lavoro del regista, o forse anche per la convinzione, atavica e sempre meno supportata dalla realtà dei fatti, che basti qualche idea ed un breve soggetto per produrre un film od una serie televisiva, che insomma lo sviluppo abbia meno importanza dei dati di partenza. In effetti, se cercate anche brevemente su Internet, vi rendete conto che non ci sono tantissime sceneggiature originali italiane (a differenza di come accade di quelle dei film americani, che spesso vengono trasposte letterariamente, se il processo non è stato all'opposto, cioè dalla pagina allo schermo). 

A proposito del bel libro messo insieme con molta passione e competenza da Francesco Spagnuolo, “Scrivere sceneggiature per il cinema e la TV”, il primo equivoco da diradare è che si tratti di un testo esclusivamente per giovani (e meno giovani) che vogliano intraprendere questo “mestiere”. E' certamente molto importante per loro, però lo è altrettanto per chi vuole semplicemente imparare a “leggere” il cinema o la fiction televisiva, come si legge per esempio la musica o, con un po' di competenza, addirittura le partiture orchestrali. Il paragone non è casuale, nel senso che anche le sceneggiature cinematografiche o televisive danno raramente all'inesperto lettore un'idea precisa di come sarà il prodotto finale (e non dipende soltanto dalle modifiche in corso di realizzazione), ma anche dalla presenza di una struttura che non è immediatamente percepibile, senza un minimo di esperienza, così è per chi prende in mano il volume di una partitura e cerca di immaginare come tutto questo suonerà.

Per entrare nella sceneggiatura, l'autore sceglie di radunare un gruppo di interviste rappresentative di diversi generi, spaziando dai film di genere ai documentari ai cartoni animati e passando per la fiction televisiva nelle sue diverse incarnazioni, dalla sit-com alla soap opera. Le domande consentono ad ognuno degli intervistati di chiarire quali sono le caratteristiche specifiche del loro lavoro, ma anche permette loro di essere specifici sul fatto che esistano approcci alternativi a quello adottato; nessuno di loro, pur nella diversità dei caratteri e delle opinioni, si pone in modo apodittico, ma piuttosto dialettico, rispetto al problema di fondo di quale sia l'esperienza pratica di uno scrittore per il cinema o per la TV. Questo ha come principale conseguenza pratica che il libro non appaia come una carrellata trionfale di successi di creatori sempre e comunque ispirati e fortunati, invece anche i chiaroscuri e le difficoltà vi trovano il loro spazio, e questo ci permette di entrare efficacemente nelle pieghe più segrete di quel che significa produrre una serie televisiva o un film per il grande schermo. E naturalmente, essendo centrato sulla situazione italiana di oggi, vi si affaccia anche la crisi, né l'autore né gli intervistati nascondono la sua gravità ed i suoi effetti, tra i quali quello di modificare certe dinamiche lavorative, fino all'articolazione delle storie, ai tempi consentiti dal mercato, ed ovviamente abbia causato una forte selezione dei progetti, specie a livello televisivo, generando in pochi anni un contesto in cui non molti prodotti sono sopravvissuti. Il messaggio complessivo però è anche un altro, e cioè che una buona preparazione ed un lavoro serio e determinato porta a dei risultati di qualità e riconosciuti, anche a livello di mercato (quel che anche in altri ambiti si definisce come “meritocrazia”). Penso che questo sia il miglior messaggio che si può lasciare a dei giovani che si vogliono cimentare in questa professione, ed anche a noi tutti, perché è importante, specialmente oggi, credere fermamente, e dimostrarlo coi fatti, che il successo non sia l'effetto soltanto di circostanze fortunate e magari di conoscenze giuste, ma alla base ci sia un percorso di sviluppo personale, che gli intervistati mostrano con notevole pregnanza.

Il volume è completato da un ricco corredo di informazioni su possibili percorsi di formazione in Italia e negli Stati Uniti, presentate con molta completezza ed in modo vivace, oltre che su siti, concorsi, programmi di videoscrittura e suggerimenti d’impaginazione, sempre nell'ottica dello sceneggiatore esordiente o del semplice appassionato che vuole passare, per un attimo o magari per una vita, dietro il telone dello schermo.

© Carlo Santulli

 

Recensioni ed articoli relativi a Francesco Spagnuolo

(2) Scrivere sceneggiature per il cinema e la TV di Francesco Spagnuolo - IL PARERE DI PB

Testi di Francesco Spagnuolo pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Carlo Santulli

(1) Caos calmo di Sandro Veronesi - RECENSIONE
(2) Aspre e calde montagne, dolci e fredde pianure di Pietro Sergi - RECENSIONE
(3) La flaqueza del bolchevique di Lorenzo Silva - RECENSIONE
(5) Papà mi presti i soldi che devo lavorare? di Alessia Bottone - IL PARERE DI PB
(6) Il grido della terra. Missione Emilia di Fabio Clerici - IL PARERE DI PB
(7) Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini - IL PARERE DI PB
(8) Amore ai tempi dello stage. Manuale per coppie di precari. di Alessia Bottone - IL PARERE DI PB
(9) A piedi scalzi dentro l anima di Sergio De Angelis - IL PARERE DI PB
(10) Lucide ossessioni di Valeria Francese, Roberta De Tomi, Claudia Barbarano - IL PARERE DI PB
(11) Quando gli squali mangiano vento di Enrico Meloni - IL PARERE DI PB
(12) Sia fatta la tua comicità. Paradise strips di Pietro Pancamo - IL PARERE DI PB
(13) Il senso del viaggio. Viaggiando nei sensi. Atlante poetico di Fabio Clerici - IL PARERE DI PB
(14) Scrivere sceneggiature per il cinema e la TV di Francesco Spagnuolo - IL PARERE DI PB
(15) L apostolo sciagurato di Maddalena Lonati - IL PARERE DI PB
(16) Le parole e la pietra di Fabio Clerici - IL PARERE DI PB
(17) Due ali nel buio di Alessandro Annulli - IL PARERE DI PB
(18) Leggerezza di Sergio De Angelis - IL PARERE DI PB
(19) Heartjob di Marco Mazzucchelli - IL PARERE DI PB
(20) Il dottor Maus e il settimo piano di Nino Genovese - IL PARERE DI PB
(21) Vento scomposto di Simonetta Agnello Hornby - IL PARERE DI PB


Il Parere di PB, le recensioni dei libri ricevuti in redazione
470 i libri ricevuti, di cui 363
recensiti ( 362 rec.pubbl, 1 da pub.) ,
27 in recensione, 43 da recensire
.

 







VISITE: 5382