© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Il gruppo di Progetto Babele su Facebook
SCARICA GRATUITAMENTE LA RIVISTA IN FORMATO PDF ACQUISTA UNA COPIA STAMPATA DELLA RIVISTA SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Contatta il WebMaster help&faq
 
 
PB NEWS:    [19/07/2017] Lacrime d’Inchiostro    [24/03/2017] L'editore più povero del mondo parla sul blog "La Casa di Carta"    [25/04/2015] Audio Antologia della Letteratura Italiana Vol. I e Vol. II    [13/06/2012] Terremoto in Emilia - sospensione temporanea attività Progetto Babele    [25/09/2017] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    ULTIMI INSERIMENTI SUL SITO AL 25/09/2017    Recensioni     Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati     Amore incompatibile di Francesco Dell´Olio     Andata e ritorno di Elena Ciurli     L´anno prossimo a Gerusalemme di Andrè Kaminski    Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini    Il parere di PB     Sesso, droga e rococò - Storia del falsetto dai castrati all di Massimo Di Vincenzo     C è un tempo per gioire, c è un tempo per patire di Manrico A.G. Mansueti     Papà mi presti i soldi che devo lavorare? di Alessia Bottone    Le rose di Eusebia di Claudio Secci    La lama nera di Dario De Judicibus    Articoli e saggi     L´horror psicologico di Michele Pastrello     ANTONIO ALTOMONTE «emblematico ricostruttore di perdute dimensioni».     Il mondo poetico del calabrese Rocco Nassi     FRANCESCO PERRI (Careri 1885 – Pavia 1975): il primo scrittore antifascista della letteratura italiana e il primo cantore dell’emigrazione meridionale     La donna indiana tra letteratura e realtà. Anita Desai e Kamala Markandaya.    Racconti     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice     Lettera ad una cucciola di Cinzia Baldini    AUDIOLIBRI     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro     L`ultimo di Giuseppe Foderaro letto da Luca Govoni    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Rodolfo Walsh (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi     Testamento di Antonio Sacco    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock    Una vita nel mistero (ITALIA 2010) regia di Stefano Simone    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix     Tapes (2008) - Alanis Morissette    IL FORUM DI PB    Ultimo topic: Порно фото - разглядывать онлайн безмездно inserito il 2017-09-12 (ultimo aggiornamento 2017-09-12)    Ultimo post: inserito da il 2017-09-12 sul topic Порно фото - разглядывать онлайн безмездно    
 
 
Email
PSWD
CONSIGLI DI LETTURA
Arretrati e copie stampate
PB International
PB Interactive
IN PRIMO PIANO


OnlineUtenti connessi: 12
Utenti collegati in chat 0

Dal 01/01/2003
questo sito ha generato
96.532.438
esposizioni

 
     

Le coincidenze necessarie
di Patrizia Marzocchi




Recensore Luisa Bolleri
Ricevuto 2014-10-07
Recensito il 2015-05-20

Pubblic.su n.a.

 

Anno 2010 - Kowalski
Prezzo € 14 - 330 pp.
(fuori collana)

ISBN 9788874966790

 


Dalla seconda di copertina. Jolanda aveva un sogno: aprire un'agenzia investigativa a Bologna. Alla sua "Jolanda Marchegiani Investigation", però, non si è mai rivolto nessuno, mentre lo psicoanalista continuava, prepotentemente, a battere cassa. Al secondo tentativo, l'agenzia "L'occhio di Sherlock" – servizi low cost e un titolare maschio – si è guadagnata una discreta clientela, e Jolanda è diventata un'autorità in fatto di pedinamenti, mariti fedifraghi e gattini smarriti. Trovare il prestanome è stato facile, e la convenienza reciproca: il cugino Johnny scrive romanzi rosa di successo firmandoli proprio con il nome Jolanda Marchegiani.

Da questa verità nasce il titolo del romanzo di Patrizia Marzocchi, "Le coincidenze necessarie".

"Io [invece] penso che l'abilità del buon investigatore stia proprio nel distinguere le coincidenze dai fatti logicamente connessi. Per quale motivo non dovrebbero esistere le coincidenze? La vita non è forse un coacervo di relazioni di finalità, causalità e casualità?" Così si esprime la protagonista del romanzo, Jolanda, spiegando che il suo lavoro sta proprio nell'identificare le coincidenze che non sono casuali come sembrano, ma spiegano il movente del crimine o le sue modalità.

Il romanzo di Patrizia Marzocchi ci fa conoscere Jolanda Marchegiani, un personaggio fuori dal coro, ma vincente. Una donna, finalmente, ma non una donna calata nel solito cliché femminile di eleganza, bellezza, civetteria. Al contrario, una donna non più giovane ma dinamica, determinata e sensibile. La sua fisicità di quarantottenne separata, appesantita dai chili in eccesso, e il suo essere diretta, curiosa, intuitiva, intelligente, coraggiosa, ma anche fragile, ci fanno subito apprezzare il personaggio di Jolanda. Pur di arrivare alla verità, non disdegnando mai un pasticcino o qualche altra golosità, pedina, si traveste e parte alla ricerca di conferme. Scava, cerca legami, trova preziosi indizi in concatenazioni di eventi solo all'apparenza insignificanti.

Questa figura ci conquista subito, e non solo per le sue brillanti capacità investigative, che la vedono decisa a scoprire dove si annidi l'odio, l'ossessione, la perdita dell'equilibrio che spinge all'omicidio.

La trama.

Penelope Trevisan chiede a Jolanda Marchegiani di indagare sulla misteriosa scomparsa di Giorgio Facchini, suo attraente e misterioso coinquilino in una palazzina di San Giuseppe sul Panaro, piccola località della bassa bolognese. Di Facchini la signora Trevisan sa soltanto che è un rappresentante di biancheria femminile. Per il resto l'uomo non ha lasciato alcuna traccia dietro di sé, a tal punto che sembra non essere mai esistito. Contemporaneamente, nella stessa località, viene scoperto l'omicidio della pediatra Rosa Gilardi, mentre a Bologna viene trovato ucciso lo psichiatra Giulio Santucci. I principali indiziati hanno alibi inattaccabili.

A Jolanda piace talmente tanto il suo lavoro che continua a farlo anche quando le tolgono l'incarico.

"Voglio che sospenda tutte le ricerche su di lui e che ci lasci in pace."

"Cosa le è successo, Penelope?"

"Niente che la riguardi."

Jolanda, attraverso un laborioso lavoro di indagine, seguendo le sue intuizioni soltanto apparentemente troppo fantasiose, arriva a scoprire verità sfuggite allo staff del suo scontroso amico-nemico, il commissario di Bologna Tommaso Petroni. Jolanda partecipa alle sue sedute dall'analista, di pari passo con le analisi comportamentali compiute sui vari indiziati.

La trama è complicata ma procede speditamente, nonostante la discreta mole del libro, senza addentrarsi in inutili descrizioni o pesanti ripiegamenti nel passato. E, quando saremo vicini alla conclusione delle indagini, alcune tessere del mosaico ci porteranno alla soluzione più incredibile, già letta dalla detective in un famoso libro giallo di successo.

I personaggi sono numerosi e ben delineati. Il cugino Johnny, scrittore di successo di romanzi rosa, gay, sensibile ma pieno di insicurezze, che abita con Jolanda. L'amica di Jolanda, Caterina, che ha una relazione segreta. La gatta Ofelia, sempre pronta a fare le fusa. L'irritante psicanalista di Jolanda che le pone sempre domande, rifiutandosi di dare risposte. Il commissario di polizia Tommaso Pedroni, cinico e arrogante, separato dalla moglie, in perenne conflitto con il mondo, il quale ha con Jolanda un rapporto di amicizia molto conflittuale. L'ispettore di polizia Luigi Sassi, che non sa mai come comportarsi con il suo superiore Pedroni. Riccardo Maranatti, affascinante marito della defunta Rosa. Francesca Santucci, problematica sorella del defunto Giulio. Ma soprattutto è lei, Jolanda, la protagonista, personaggio eclettico che attrae con la sua umanità e la sua naturalezza, che si esprime in prima persona, al presente, mettendo il lettore a conoscenza delle vicende mentre stanno accadendo.

"Adotto la terza identità. Dopo l'avvocatessa Eleonora Pedroni, l'agorafobica Isabella Papini, viene la donna sofferente da marito prevaricatore, Camilla. Anche questa volta cerco di esprimere con il corpo l'anima del personaggio. Capelli appiccicati al viso, ricoperti da foulard alla moda della campagna ai tempi di mia madre, niente trucco, vestiti dozzinali, occhiali riposavista, borsettina anni Sessanta."

Ne "Le coincidenze necessarie" la narrazione è fluida, accattivante, ironica, ricca di dialoghi. Spazia nel Noir, questo romanzo, senza concedersi alle lusinghe dello Splatter, semmai addentrandosi spesso nel sottogenere Psicologico, con qualche incursione anche nel Rosa. Tutto è funzionale alla storia, in uno stile asciutto e gradevole.

Seguendo parimenti logica e analisi psicologica, Jolanda Marchegiani conquista il lettore soprattutto per le sue caratteristiche umane, piena com'è di dubbi, fragilità e insicurezze.

Ed è esattamente il modo in cui al lettore, appunto, piace immaginare la realtà altrui, persino quella degli investigatori più esperti: una realtà fatta di piccole cose, di problemi quotidiani, talvolta anche di solitudine, di gatti e di pasticcini.

Patrizia Marzocchi vive e lavora a Bologna, dove insegna lettere in una scuola secondaria di primo grado. Ha pubblicato numerosi romanzi per ragazzi.

© Luisa Bolleri

 

Recensioni ed articoli relativi a Patrizia Marzocchi

(1) Il diciassettesimo Conte di Patrizia Marzocchi - RECENSIONE
(3) Le coincidenze necessarie di Patrizia Marzocchi - IL PARERE DI PB

Testi di Patrizia Marzocchi pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Luisa Bolleri

(2) Le rose di Eusebia di Claudio Secci - IL PARERE DI PB
(3) Le coincidenze necessarie di Patrizia Marzocchi - IL PARERE DI PB
(4) Era il mio paese di Cristiano Parafioriti - IL PARERE DI PB
(5) Il profumo del vento d'Autunno di Renato Coppola - IL PARERE DI PB
(6) Primus Acto di Riccardo Jevola - IL PARERE DI PB
(7) Ali e Corazza di Daniele Trovato - IL PARERE DI PB
(8) D'odio, d'amore e di altro ancora di Giorgio Marconi - IL PARERE DI PB


Il Parere di PB, le recensioni dei libri ricevuti in redazione
470 i libri ricevuti, di cui 363
recensiti ( 362 rec.pubbl, 1 da pub.) ,
27 in recensione, 43 da recensire
.

 







VISITE: 1059