Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    [24/06/2019] 8 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Antonietta Rongone scadenza 2019-06-25    Lo Splendore Del Talento - Scintille D’Arte - 2019 scadenza 2019-06-28    Cenerentola con gli stivali scadenza 2019-06-30    Elena M. Coppa scadenza 2019-06-30    Aneddoti dal cuore 2019 scadenza 2019-06-30    VERSI IN VOLO scadenza 2019-07-01    Premio Svicolando scadenza 2019-07-01    Guido Gozzano - Augusto Monti scadenza 2019-07-08    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi    RECENSIONI     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini     8 e un quarto di Paquito Catanzaro     Ho gettato Dio in pattumiera di Bruno Previtali     Insabel di Vera Ambra    I paradossi dell’esistenza di Laura Rapicavoli    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Alla mia terra di Agane, campi e acque sorgive     Joseph Conrad ovvero il mare professionale    Racconti    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Bookshop
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
31 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Le cose di Lia
di Fabrizia Scipioni
PUBBLICATO su SITO


ROMANZO
Anima Edizioni 2006
Prezzo € 14 - 141 pp.
(collana Letteratura per l'anima)
ISBN 9788889137369
Una recensione di Gina Sfera
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 38
Media 76.05 %


cose di Lia;Le

Secondo romanzo di Fabrizia Scipioni, “Le cose di Lia” ci conduce piacevolmente, con una scrittura agile e densa, nella vita di una donna di valore, nel suo percorso non semplice ma gioioso, una donna che afferma la propria autonomia a dispetto della vita, della sofferenza e della malattia.
La protagonista del romanzo si palesa come il punto di riferimento di tutti gli altri personaggi, e, come capita spesso a chi è un punto di riferimento, nessuno sa capirla e conoscerla bene se non chi lei ha scelto, e sono pochi e solo loro hanno ingresso nei suoi amori, nei suoi pensieri, nei suoi segreti. Una vita indipendente e fiera a contatto con la natura, un amore immenso ma discreto, un’amicizia indistruttibile…e un segreto indicibile…
Più del primo romanzo, “Color nostalgia”, “Le cose di Lia” offrono al lettore un’esperienza di vita significativa; questa volta lo spazio narrativo è ampio da abbracciare la grandezza di un’esperienza forte. La gradevolezza della lettura concede leggerezza anche a momenti di pesante sofferenza, il leggero filo ironico con cui la scrittrice sa guardare alla vita di tutti i personaggi dà loro il giusto valore e consente al lettore di superare la barriera che talvolta si alza in presenza di metafore un po’ troppo insistenti e quindi retoriche.
Per concludere….una citazione da uno dei personaggi: “Sono stata benissimo in questo romanzo, e ci tornerei con una variante...”.

Recensione di Gina Sfera






Recensioni ed articoli relativi a Fabrizia Scipioni

(1) Color nostalgia di Fabrizia Scipioni- Il Parere di PB
(2) Le cose di Lia di Fabrizia Scipioni- Il Parere di PB

Testi di Fabrizia Scipioni pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Gina Sfera

(1) Sconclusioni di Paolo Pappatà- Il Parere di PB
(2) Il blaterone di Stefano Pelloni- Il Parere di PB
(3) Lei non è tuo marito di Giulio Nannini- Il Parere di PB
(4) Io sempre io... di Marisa Giaroli- Il Parere di PB
(5) Dio del Sagittario di Simone Togneri- Il Parere di PB
(6) Malus di N. Latteri- Il Parere di PB
(7) Color nostalgia di Fabrizia Scipioni- Il Parere di PB
(8) Ma petite Antoinette di Claudia Pezzutti- Il Parere di PB
(9) Le cose di Lia di Fabrizia Scipioni- Il Parere di PB
(10) La sparizione di Emilia Santoro- Il Parere di PB
(11) La sovrana lettrice di Alan Bennett - RECENSIONE
(12) Blacklands di Belinda Bauer - RECENSIONE
(13) Ninì Santagata - Commissario per caso. di Luciano Scateni - RECENSIONE
(14) Sogni di cartone di Mauro Antonio Albrizio - RECENSIONE
(15) Nonostante il Vaticano di Gianluca Ferrara - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2007-11-24
VISITE: 5508


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.