Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    [17/06/2019] 8 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Premio Internazionale di Letteratura Città di Como scadenza 2019-06-20    Good Morning my future scadenza 2019-06-20    Antonietta Rongone scadenza 2019-06-25    Lo Splendore Del Talento - Scintille D’Arte - 2019 scadenza 2019-06-28    Cenerentola con gli stivali scadenza 2019-06-30    Elena M. Coppa scadenza 2019-06-30    Aneddoti dal cuore 2019 scadenza 2019-06-30    VERSI IN VOLO scadenza 2019-07-01    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi    RECENSIONI     8 e un quarto di Paquito Catanzaro     Ho gettato Dio in pattumiera di Bruno Previtali     Insabel di Vera Ambra    I paradossi dell’esistenza di Laura Rapicavoli     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Alla mia terra di Agane, campi e acque sorgive     Joseph Conrad ovvero il mare professionale    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus


Le Vendicatrici
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
29 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Geules Noires (Musi Neri)
di Monica Ferretti
PUBBLICATO su SITO


SAGGIO
Editore Nonsoloparole.com 2006
Prezzo € 11 - 96 pp.
Collana Saggi e pensieri
ISBN 8888850384
Una recensione di Carlo Santulli
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 59
Media 78.14 %


Geules Noires (Musi Neri)

Geules noires = facce nere. Sono le facce dei minatori che lavoravano nelle miniere di carbone belghe, nel distretto di Charleroi. Molti di questi minatori erano italiani, emigrati in virtù di quel Protocollo italo-belga del 1946, che in cambio della fornitura di manodopera, anche non qualificata (molti di loro non avevano, per loro stessa ammissione, mai visto una miniera prima), ci dava un diritto di prelazione sul carbone belga, di cui l'Italia aveva disperato bisogno nel primo dopoguerra, per motivi energetici ed anche per far ripartire l'industria meccanica pesante, per esempio la siderurgia. Un trattato di cui uomini politici da ambo le parti vanno tuttora fieri, ma che somiglia sinistramente, come osserva l'autrice, ad una compravendita di schiavi: tra il 1946 ed il 1956 50000 italiani affluirono in quella zona del Belgio. L'8 agosto 1956 la tragedia di Marcinelle, originata forse dall'incomprensione tra un minatore italiano ed un belga e che probabilmente sarebbe stata scongiurata, in presenza di misure più moderne di sicurezza, pose fine in modo drammatico al lavoro in miniera, come disciplinato dal Protocollo del 1946. Marcinelle ha segnato un'epoca ed é stata seguita da un'ondata di commozione ed indignazione che ha condotto, almeno nell'Europa Occidentale, ad una disciplina del lavoro più umana, troppo tardi purtroppo per i 262 minatori, tra cui 136 italiani, morti nell'incendio della carboniera del Bois du Cazier.
Un grande merito di questo libro è quello di cercare di capire che vita facessero in Belgio nell'immediato dopoguerra quegli emigrati italiani, stipati in baracche costruite per i prigionieri di guerra, trattati con diffidenza e sospetto a volte dalla popolazione locale, per i salari inferiori che erano disposti ad accettare. Come dice l'autrice, questa storia viene narrata dai minatori stessi e dai loro familiari, cercando di ricostruire una delle tante vicende dolorose di emigrazione che fanno parte integrante della storia dell'Italia almeno dall'Unità in poi: narrare insomma per sfuggire alla dimenticanza. Non si deve dimenticare, non solo perché questa é la storia da cui veniamo, ma anche perché quella della miniera, del lavoro minorile e dello sfruttamento non é una storia conclusa, passata definitivamente agli archivi. Ci sono molte parti del mondo (l'autrice cita l'Ucraina e la Cina) dove le miniere ancora funzionano, e con criteri non più moderni di quella del Bois de Casier, sicché purtroppo incidenti di maggiore o minore entità si riproducono in continuazione. Inoltre, l'Italia oggi accoglie una vasta immigrazione, e le sofferenze incontrate dai nostri emigranti ci fanno capire i pensieri contrastanti che passano nella mente di coloro che, cercando di sfuggire alla miseria, bussano alla porta di un paese più ricco, e le difficoltà della loro vita di ogni giorno. Mi ha colpito il commento di vari minatori, che gli Italiani furono più rispettati dalla popolazione locale, dopo che tanti di loro erano morti per il Belgio a Marcinelle. E' una constatazione dura ed amara, anche se commovente e sempre attuale, oggi che dalla cultura della tolleranza stiamo cercando, con tante difficoltà, di arrivare ad una reale comprensione tra gli uomini. Quest'anno, 2004, aprirà anche un museo al Bois du Cazier, altro segno che non si vuole dimenticare Marcinelle, e oggi, passando per la zona di Charleroi le colline coniche di carbone sono coperte di vegetazione, dopo più di quarant'anni dalla chiusura delle mines, ma il dolore rimane su quei luoghi come un monito.

Recensione di Carlo Santulli






Recensioni ed articoli relativi a Monica Ferretti

(1) Geules Noires (Musi Neri) di Monica Ferretti- Il Parere di PB

Testi di Monica Ferretti pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Carlo Santulli

(1) Quei gran pezzi dell'Emilia Romagna di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini - RECENSIONE
(2) Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi- Il Parere di PB
(3) La gallina volante di Paola Mastrocola- Il Parere di PB
(4) Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti- Il Parere di PB
(5) Operazione Arca di Noè di Andrea Coco- Il Parere di PB
(6) Il castello incantato di Emiliano Grisostolo- Il Parere di PB
(7) Cassandra di Laura De Santis- Il Parere di PB
(8) Cuore e acciaio - estetica dell'animazione giapponese di Marcello Ghilardi- Il Parere di PB
(9) La nascita della bellezza - da Bruegel a Basquiat ritratti di un mondo segreto di Maria Grazia Mezzadri Cofano- Il Parere di PB
(10) Sia fatta la tua comicità. Paradise strips di Pietro Pancamo- Il Parere di PB
(11) Le parole e la pietra di Fabio Clerici- Il Parere di PB
(12) I traditi di cefalonia - la vicenda della divisione Acqui 1943-1944 di Paolo Paoletti- Il Parere di PB
(13) Alloggio vista mare di Cesarina Bo- Il Parere di PB
(14) Geules Noires (Musi Neri) di Monica Ferretti- Il Parere di PB
(15) Arca allo sbando? di Enrico Meloni- Il Parere di PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2003-11-13
VISITE: 8116


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.