Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    [24/06/2019] 8 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Antonietta Rongone scadenza 2019-06-25    Lo Splendore Del Talento - Scintille D’Arte - 2019 scadenza 2019-06-28    Cenerentola con gli stivali scadenza 2019-06-30    Elena M. Coppa scadenza 2019-06-30    Aneddoti dal cuore 2019 scadenza 2019-06-30    VERSI IN VOLO scadenza 2019-07-01    Premio Svicolando scadenza 2019-07-01    Guido Gozzano - Augusto Monti scadenza 2019-07-08    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi    RECENSIONI     8 e un quarto di Paquito Catanzaro     Ho gettato Dio in pattumiera di Bruno Previtali     Insabel di Vera Ambra    I paradossi dell’esistenza di Laura Rapicavoli     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Alla mia terra di Agane, campi e acque sorgive     Joseph Conrad ovvero il mare professionale    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
31 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

De vita beata
di Teodoro Lorenzo
PUBBLICATO su SITO


ROMANZO
EDIZIONI PROGETTO CULTURA 2013
Prezzo € 12 - 85 pp.
(fuori collana)
ISBN 978-88-6092-577-0
Una recensione di Lorena Curiman
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 46
Media 75.87 %


 De vita beata

“Tutti vogliono vivere felici, ma quando poi si tratta di riconoscere cos’è che rende felice la vita, ecco che ti vanno a tentoni; a tal punto è così facile nella vita raggiungere la felicità, che uno, quanto più affannosamente la cerca, tanto più si allontana, per poco che esca di strada; che se poi si va nel senso opposto, allora più si corre veloci e più aumenta la distanza.” (Seneca, De vita beata)    

L’uomo fin dalla sua comparsa è alla ricerca di questo stato di benessere. Secondo Seneca la felicità risiede non nel piacere, ma nella virtù, nell’autodisciplina che l’uomo deve imporsi davanti alle emozioni e ai piaceri, in una vita conforme alla nostra natura, cioè nella ragione; l’uomo felice è artefice della propria vita, in quanto non si lascia mai vincere né condizionare dalle cose esteriori, pronto ad accettare le conseguenze delle sue azioni.     

Insieme alla ricerca di una beatitudine terrena e quotidiana, siamo continuamente alle prese con la scoperta del senso concreto della vita, con tutto quello che implica un simile lavoro: interrogazioni, introspezioni, ricerche interiori ecc; per qualcuno l’idea stessa di una "vita felice" diventa l'obiettivo dell'esistenza, guida per trovare un proprio equilibrio, ma anche per suggerire agli altri una strada semplice e alla portata di tutti per affrontare tutto quello che ci capita, tanto incomprensibile quanto meraviglioso, nel mare di salite e discese che abbiamo preso l’abitudine di chiamare Vita.

“Per raggiungere la felicità bisogna assecondare la propria natura, non inseguire progetti impossibili, apprezzare quello che si fa. E saper sorridere, soprattutto di se stessi.” (Teodoro Lorenzo, De vita beata)

Con queste parole, come ci aveva promesso, semplici e facili da mettere in pratica, quel qualcuno inizia la “parabola” della sua vita e ci invita, man mano che la storia avanza, a interrogarci sui nostri progetti e bilanci, sulle aspettative e le delusioni, sui valori con i quali ci siamo costruiti una identità e su quelli che abbiamo lasciato in disparte quando abbiamo creduto di dover scendere a patti con l’esistenza.   

La storia inizia come tutte le storie: una nascita e una dichiarazione sconsolante (“è proprio come tutti gli altri”) da parte di genitori felici e fiduciosi nel futuro, già deciso del nuovo arrivato: riscattare le generazioni passate e future della famiglia dall’anonimato e dalla mediocrità. Massimiliano, con un nome così importante ed altisonante, come minimo, sarebbe diventato un imperatore!

I desideri, le aspettative e tutte le speranze dell’intera marasma di parenti in un nobile destino, riempiono sempre di più il cammino impervio della vita di un bambino troppo normale (comprese le paure del buio, dei temporali e dell’aereo) per essere accettato dai genitori, che aspettano instancabili di vederlo svelare la sua natura eccezionale. Quando questa, in qualche modo arriva, si materializza nella convinzione di poter affrontare a viso aperto il mondo come scrittore.

 “I miei futuri libri aiuteranno la gente. Non ci saranno più ingiustizie e inimicizie, abusi e soprusi, privazioni e preoccupazioni; non ci saranno più neanche le rime, perché ne sopravviverà  una sola: cuore e amore, e questa riempierà la terra, le altre non serviranno più.”

Ma le materie del passato gli ingombrano la mente e inibiscono l’ispirazione, perciò l’unica soluzione che riesce ad intravedere nel buio totale della sua vena non sfogata che rischia di scoppiare, è la cancellazione del passato con l’aiuto ovviamente di uno psicologo.

“Con i tempi che corrono paranoia, alienazione, frustrazione sono divenuti di moda e chi oggi non possiede una nevrosi non si può considerare un individuo sano e perfettamente normale. Le nevrosi sono entrate prepotentemente nella nostra vita quotidiana, ormai sono considerate alla stessa stregua di un vizio spiacevole, come il fumo, e come tali sono accettate da tutti. Quindi non c’è nulla di più facile per uno scrittore in cerca di soggetti che narrare la propria vita.”

La storia di una vita stracolma di eventi inaspettati e stravolgenti, è alleggerita dall’umorismo e dall’ironia, che scacciano via la fatica di andare avanti nonostante lo scontro con l’amore caratterizzato dalla brutalità delle favole moderne (uno scarpone, al posto dell’elegante scarpina da principessa, e per giunta ricevuto in pieno naso).

Ci ritroviamo in tanti nella storia di “un uomo che al momento della nascita doveva diventare imperatore, che durante la giovinezza pensò che il suo destino fosse quello di diventare uno scrittore e che alla fine decise di fare il pescatore.” Inseguiamo sogni, ma non i propri destini; tentiamo di sfuggire dalla nostra vita e combattiamo battaglie che non sono le nostre; siamo sempre alla ricerca della felicità senza comprendere che la vera vita è già dentro di noi: sincerità, lealtà, amicizia. Solo afferrando il vero concetto di Vita beata riusciremo a non riporre le nostre proiezioni sulla vita dei figli (chi non ha avuto la possibilità di studiare spera che il proprio figlio completerà gli studi e riscatterà questa pecca; chi aveva velleità artistiche sogna un figlio pieno di talento che soddisfi il suo desiderio insoddisfatto)  lasciandoli liberi di di seguire il destino che loro stessi scelgono e vivere per se stessi la loro felicità.

Recensione di Lorena Curiman






Recensioni ed articoli relativi a Teodoro Lorenzo

(1) De vita beata di Teodoro Lorenzo- Il Parere di PB

Testi di Teodoro Lorenzo pubblicati su Progetto Babele

(1) Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato a cura di Teodoro Lorenzo - ARTICOLO
(2) Joseph Conrad ovvero il mare professionale a cura di Teodoro Lorenzo - ARTICOLO
(3) Herman Melville ovvero il mare rifiutato a cura di Teodoro Lorenzo - ARTICOLO
(4) I gelati di Leopardi a cura di Teodoro Lorenzo - ARTICOLO

Altre recensioni di Lorena Curiman

(1) De vita beata di Teodoro Lorenzo- Il Parere di PB
(2) Candidato al consiglio d'istituto di Massimo Cortese- Il Parere di PB
(3) In principio fu il mare di Cinzia Pierangelini - RECENSIONE
(4) Non dobbiamo perderci d'animo di Massimo Cortese- Il Parere di PB
(5) Bacia questa terra di Ileana Vulpescu - RECENSIONE


 

Altre recensioni:





-

dal 2013-12-02
VISITE: 757


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.