© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Il gruppo di Progetto Babele su Facebook
SCARICA GRATUITAMENTE LA RIVISTA IN FORMATO PDF ACQUISTA UNA COPIA STAMPATA DELLA RIVISTA SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Contatta il WebMaster help&faq
 
 
PB NEWS:    [06/10/2017] Il 12 Ottobre 2017 chiude i battenti la storica NETEDITOR    [19/07/2017] Lacrime d’Inchiostro    [24/03/2017] L'editore più povero del mondo parla sul blog "La Casa di Carta"    [25/04/2015] Audio Antologia della Letteratura Italiana Vol. I e Vol. II    [13/12/2017] 4 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Concorso Ritratti di Poesia.140 quinta edizione scadenza 2017-12-20    SanPellegrino Festival Nazionale di Poesia per e dei Bambini 2017-2018 scadenza 2017-12-16    ULTIMI INSERIMENTI SUL SITO AL 13/12/2017    Recensioni     Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati     Amore incompatibile di Francesco Dell´Olio     Andata e ritorno di Elena Ciurli     L´anno prossimo a Gerusalemme di Andrè Kaminski    Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini    Il parere di PB     Sesso, droga e rococò - Storia del falsetto dai castrati all di Massimo Di Vincenzo     C è un tempo per gioire, c è un tempo per patire di Manrico A.G. Mansueti     Papà mi presti i soldi che devo lavorare? di Alessia Bottone    Le rose di Eusebia di Claudio Secci    La lama nera di Dario De Judicibus    Articoli e saggi     L´horror psicologico di Michele Pastrello     ANTONIO ALTOMONTE «emblematico ricostruttore di perdute dimensioni».     Il mondo poetico del calabrese Rocco Nassi     FRANCESCO PERRI (Careri 1885 – Pavia 1975): il primo scrittore antifascista della letteratura italiana e il primo cantore dell’emigrazione meridionale     La donna indiana tra letteratura e realtà. Anita Desai e Kamala Markandaya.    Racconti     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice     Lettera ad una cucciola di Cinzia Baldini    AUDIOLIBRI     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro     L`ultimo di Giuseppe Foderaro letto da Luca Govoni    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Rodolfo Walsh (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi     Testamento di Antonio Sacco    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock    Una vita nel mistero (ITALIA 2010) regia di Stefano Simone    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix     Tapes (2008) - Alanis Morissette    IL FORUM DI PB    Ultimo topic: Friends bradycardia hypoechoic astigmatic population. inserito il 2017-12-12 (ultimo aggiornamento 2017-12-12)    Ultimo post: inserito da il 2017-12-12 sul topic Friends bradycardia hypoechoic astigmatic population.    
 
 
Email
PSWD
CONSIGLI DI LETTURA
Arretrati e copie stampate
PB International
PB Interactive
IN PRIMO PIANO


OnlineUtenti connessi: 6
Utenti collegati in chat 0

Dal 01/01/2003
questo sito ha generato
96.972.669
esposizioni

 
     

Visioni di un Angelo
di Fabio Magi
Pubblicato su PB1



Ascolta il file Ascolta la versione audio di questo racconto!
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 5033
Media 79.37 %



" Pasta italiana e gelato al cioccolato, non male come ultima cena.
Ma andiamo! A chi la do a bere? Questa sbobba fa schifo e mi sta venendo da piangere; poco da fare.Insomma Norris! Crepa con dignità".
La luce in quella lurida cella sembrava viaggiare al rallentatore, sempre uguale, così tetra e inesorabilmente carica di pallidi ricordi.
Quattro mura e una finestra, ecco che cosa ha ottenuto Michael dall'amore vero, sai, quello che annebbia la vista e fermando il tempo ti fa ringraziare Dio di essere nato.
E' vero, vent'anni sono tanti, un'eternità che non ha potuto cambiare quest'uomo sempre stato stanco, triste, ora ancora più solo.

Guarda l'orologio, si passa una mano tra i capelli e lascia che quei dannati pensieri gli infestino il cervello per l'ennesima volta. Chissà com'è la morte. Forse è un po' come volare in questo cielo senza colore; bucare le nuvole con un gesto della mano e catapultarsi ancora più in alto, fino a sfondare l'atmosfera. E poi?
Poi arrivare in quel pianeta dove si va quando si muore, vedere i propri cari, rivedere lei; si, rivederla ancora, perché in fondo è ancora sua, morta, ma sua.
Un sorriso improvviso e anomalo si disegna sul volto di Michael, una smorfia di dolore che mette in luce quei quattro denti verdastri che gli sono rimasti, dopo tutte le torture subite. Ma non è colpa sua, non ha avuto molto di cui ridere nella vita.

Però c'è stato un periodo felice, eccome se c'è stato! Quei nove mesi passati in compagnia di lei; l'amore che ogni giorno bussava al suo cuore e gli sussurrava dolci parole per mezzo della sua bocca.
Si, istanti felici, purtroppo sbiaditi dal tempo, purtroppo guastati dal suo stupido destino.
Dopo vent'ani però la sua mente non è mutata, Michael è ancora convinto della scelta che ha fatto.
Lei lo ha tradito. Si, tradito con quell'inetto di suo collega, solo un po' più bello, giovane e ricco di lui. Come aveva potuto fargli questo!
Accecato dall'ira l' ha fatta a pezzi, piccoli pezzi, e l' ha così gettata nel fondo del lago, una maledetta pozza d'acqua troppo poco profonda per nascondere un cadavere.
Poi l' hanno preso, accusato, maltrattato e buttato a marcire in quel fetido buco.

" Norris!" strilla il secondino.
" E' ora!".

Mchael si alza lentamente e, messe le manette, s'incammina attraverso il corridoio della morte. Strano, non pensa più a nulla.
Si sdraia sul lettino quand'ecco arrivare due maiali con tanto di camice bianco e distintivo nel taschino.Gli bloccano caviglie e polsi.
Lui gira la testa. Uno scheletro con tuba e frac nero farfuglia qualcosa su accuse, giustizia, condanne……
Cinque minuti e sente un pizzico all'avambraccio; un peso anomalo gli sta opprimendo i polmoni.
Ma cos'è questa luce? Il muro di cemento si squarcia, ma ne i maiali ne lo scheletro sembrano accorgersene. Ecco Judy.

" Amore mi riconosci?" chiede la ragazza con un sospiro.
" Judy sei tu?………Sto morendo."
" Lo so caro, sii felice! Da oggi staremo insieme. Per sempre."

Michael sta spirando. Volta gli occhi nella direzione da cui proviene la voce con un ultimo, enorme sforzo. Ma ciò che vede non gli piace per niente.

" E tu chi sei? " balbetta incomprensibilmente.
" Come? Non ti ricordi più della tua Judy??"
" Ma tu…….tu……tu…. "
" Non sforzarti tesoro, sai, hai ancora una pena da scontare; io sarò il tuo giudice e ti assicuro che la pagherai bastardo, pagherai per tutte le tue colpe. Sarai il mio capriccio per l'eternità!"

Una nuova smorfia sfigura il volto del cadavere di Michael. I dottori dicono che non ha sofferto. Chissà a cosa si riferivano.

Forse là nel pianeta dove ora vive non esiste il dolore e la sofferenza è una tavoletta per bambini. Forse quella Judy era il delirante risultato del cianuro che stava devastando le vene di Michael; sta di fatto che io l' ho vista, bellissima come me la ricordavo.
Continuo a ripetermi che non avrei potuto in nessun modo evitare quel tiro di dadi del destino, non era in mio potere.
In fondo io chi sono?
Un clown con le ali, un vagabondo senza meta, un povero angelo custode.

© Fabio Magi



Recensioni ed articoli relativi a Fabio Magi

Nessun record trovato

Testi di Fabio Magi pubblicati su Progetto Babele

(1) Parallelo di Fabio Magi - RACCONTO
(2) Visioni di un Angelo di Fabio Magi - RACCONTO



>>ARCHIVIO RACCONT
>>GLI AUDIOLIBRI DI PB


-

dal 2001-01-01
VISITE: 15023