Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    Arriva Solaris, e ci (ri) porta i capolavori della fantascienza russa (08/05/2018)    [21/04/2019] 16 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Passioni, desideri, tentazioni, fra realtà e fantasia. scadenza 2019-04-23    SCENICCHIA UNA SEGA #2 PRATICAMENTE UN CONCORSO LETTERARIO scadenza 2019-04-26    La Farnia d'Oro In terra nostra scripta apparuerunt scadenza 2019-04-30    Il Prete Bambino scadenza 2019-04-30    Premio drammaturgico per testi a tematica gay scadenza 2019-04-30    La tecnologia è magia? scadenza 2019-04-30    L’Ebbrezza della vita scadenza 2019-04-30    Città di Latina scadenza 2019-04-30    Onigo Mura bastia scadenza 2019-04-30    Caro Fabrizio, ti racconto di un sogno scadenza 2019-04-30    Caro Fabrizio, ti racconto di un sogno scadenza 2019-04-30    Caro Fabrizio, ti racconto di un sogno scadenza 2019-04-30    Tra Secchia e Panaro scadenza 2019-04-30    Il Sogno del Poeta scadenza 2019-04-30    OCEANO DI CARTA scadenza 2019-04-30    Nuova Scrittura Ermetica 2019 scadenza 2019-04-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro    RECENSIONI     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo     Tenebra Lux di Alessandro Del Gaudio     Epiphaino di Guglielmo Campione     Fermento di Falesia di Stefano Giannotti     Guida ai cantautori italiani - Gli anni Settanta di Mario Bonanno    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Joseph Conrad ovvero il mare professionale     Apollo e Dafne: Quando il marmo diventa carne     L´horror psicologico di Michele Pastrello    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi     Testamento di Antonio Sacco    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
52 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
4 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

L'etichetta
di Claudio Esposito
Pubblicato su SITO


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 5694
Media 79.1 %



Nel paese di Camillo,per ogni cosa che uno faceva,compariva sulla fronte una corrispondente etichetta:non si sa come non si sa perchè,fatto sta che,appena compiuta una qualsiasi azione,ben impresso nella carne si leggeva un marchio,a volte esatto,quasi sempre sbagliato.
Uno s'avvicinava a una donna per parlarle? Zac,ecco che subito in fronte appariva la scritta "CASCAMORTO";si faceva una critica al Governo? Tac:"SOVVERSIVO";si elogiava in qualche modo un'antica tradizione? Detto fatto sulla fronte spuntava l'etichetta "REAZIONARIO";s'aveva voglia di pregare? Ecco l'etichetta "BIGOTTO";si criticava una dottrina della Chiesa? Etichetta "MANGIAPRETI" (se l'autore della critica era di "destra")o "MATERIALISTA ATEO" (se il critico era di "sinistra")...
Se poi la critica era di ordine generale o confessava apertamente perplessità e idee poco chiare,immancabilmente allora veniva fuori il timbro "QUALUNQUISTA"...
Il popolo era tutto etichettato e non faceva in tempo a mutare opinioni,atteggiamenti o umori che subito nuove etichette scaturivano a contrassegnare le fronti,alte basse tranquille corrucciate lisce o rugose che fossero.
Sicchè,ciascuno ormai aveva preso l'abitudine di andare in giro con larghi berretti,cappelloni e copricapi dalle fogge più disparate calati sugli occhi per non mostrare la propria etichetta.
La gente doveva togliersi il cappello soltanto a richiesta della Polizia o dei funzionari del C.N.C.E.(Comitato Nazionale per il Controllo delle Etichette),a loro volta etichettati - ma con colori più sobri e dignitosi - e controllati da altri funzionari di grado più elevato i quali,a turno,controllavano i dirigenti e i direttori generali.
Per deputati senatori sottosegretari e ministri era stata istituita un'apposita "Commissione Parlamentare per la Verifica dei Contrassegni Frontali".
Il Primo Ministro e il Presidente della Repubblica infine controllavano a vicenda le loro auguste etichette...
Tra migliaia e migliaia di cappelluti guardinghi e circospetti,nevroticamente tesi a celare la propria e sbirciare l'altrui etichetta,Camillo era il solo che passeggiava beato a capo scoperto.
Infatti,per quanto pensasse,parlasse e criticasse copiosamente,non gli compariva mai alcuna etichetta:le idee correvano impalpabili e veloci;le riflessioni,appena scaturite dalla mente,svanivano leggere,le mille fantasticherie scivolavano via senza lasciar traccia e non una parola si incideva o minimamente scalfiva la superficie perfettamente sgombra e piana della sua fronte serena.
Una volta,incappato in un controllo,gli chiesero spiegazioni,ma lui non seppe darle.
Allora dapprima lo multarono,poi,accortisi che era recidivo,gli confiscarono i mobili,la macchina e la televisione,lo diffidarono e,alla fine,lo arrestarono.
In prigione,si dissero le Autorità,metterà la testa a posto,si ravvederà e anche lui,prima o poi,produrrà la sua bella etichetta.
Non si sbagliavano...
Invero,dopo un po'che stava in prigione,anche sulla fronte di Camillo spuntò,nitida e marcata,una grossa etichetta dai bei caratteri d'argento : "LIBERO".
Quel giorno stesso,lo fucilarono.

© Claudio Esposito



Recensioni ed articoli relativi a Claudio Esposito

Nessun record trovato

Testi di Claudio Esposito pubblicati su Progetto Babele

(1) L'etichetta di Claudio Esposito - RACCONTO



>>ARCHIVIO RACCONTI
>>GLI AUDIOLIBRI DI PB



-

dal 2008-10-29
VISITE: 10818


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.