Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [18/09/2019] 7 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Scribo scadenza 2019-09-18    Mondo Artigiano scadenza 2019-09-20    360 Autori per tutto l’anno scadenza 2019-09-21    Fiori d'Inverno scadenza 2019-09-28    Tema: “Lo scrittore Michele Malanca attraverso la sua ultima opera: Storia di Andrea Pagani e altri racconti” scadenza 2019-09-30    Mario Zanaria scadenza 2019-09-30    PREMIO LETTERARIO DAUNIA&SANNIO scadenza 2019-09-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    CartaCarbone Festival Letterario Autobiografia e dintorni 2019 | Presentazione della sesa edizione - Treviso, Sabato 21 Settembre 2019, ore 11, Chiesa di San Teonisto (FESTIVAL LETTERARIO 2019-09-21)    PAT - Percorsi di Avvicinamento al Teatro - II edizione - 6 incontri, tutti gratuiti (Roma) (NOSCELTA 2019-09-26)    Festival Letterario CartaCarbone “Autobiografia e dintorni” - Sesta Edizione (NOSCELTA 2019-10-13)    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Ritratto di signora in rosso di Bruno Corino     Ore 04.50 Giorno Primo di Consolato Mercuri     Ore 04.50 - Giorno terzo di Consolato Mercuri     Solitudine di Carla Montuschi     Speranze di Maria cristina Piazza    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
26 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
3 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Odore di parole
di Claudia Farnedi
Pubblicato su SITO


Anno 2003 - Edizioni Farnedi
Prezzo € 10 - 112 pp.

Una recensione di Heiko H. Caimi
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 12310
Media 79.05 %



Odore di parole

In questo libro Claudia Farnedi esordisce con un ringraziamento significativo: ringrazia, infatti, “coloro che, girandosi dall’altra parte, mi hanno indicato altri sentieri”. Ma non si tratta di un testo polemico: si tratta, semmai, di un percorso composito alla riscoperta di se stessi, nell’intrecciarsi continuo di presente e memoria. Un percorso tracciato con uno stile particolare, semplice e complesso allo stesso tempo, che arriva dritto al cuore: a quello del lettore ed a quello delle cose, delle persone. Si, perché l’autrice non ci parla di personaggi di sua invenzione, ma di persone; e lo fa nel continuo intersecarsi di testo e di immagine, di prosa e di poesia, di rievocazione e di proiezione in un futuro prossimo.

La storia è quella del rapporto di una figlia con una madre affetta da Alzheimer, ed è scritta con un continuo altalenare tra lucidità e incertezza, tra ricordo ed oblio; un alternarsi di voci e di silenzio, di intimità e di distanza. “Ritagli di carta per dipingere un nuovo mondo. Ritagli di parole che odorano di buono. Ritagli di tempo dal sapore indimenticabile. Ritagli di silenzio per dare spazio alla memoria”, come cita il risvolto di copertina.

“Odore di parole” non è un libro da leggere tutto d’un fiato, né quando si è distratti: è un testo sul quale soffermarsi, riflettere, tornare indietro; un tragitto da percorrere più volte ritrovando quella capacità di ascolto –di noi stessi prima ancora che degli altri- che ci permette di assorbire le altrui parole e trasformarle in esperienza personale. Si tratta di un libro breve, ma non è uno scritto che si possa risolvere in una sola lettura affrettata.

Qualcuno potrebbe sostenere che certe riflessioni dell’autrice affondano nell’ovvietà: “far comprendere i propri sentimenti agli altri è un esercizio buono. Non c’è bisogno di prendersela o di turbare qualcuno se qualcosa va storto, basterebbe comunicare all’altro cos’è accaduto. Senza colpe, senza rimproveri. Solo facendo capire cosa sentiamo dentro”. Ma si tratta, in realtà, di frasi di antica e sempre nuova saggezza: perché non è mai scontato ciò che ancora non si è compreso. In un’epoca in cui il dialogo è zittito dalle chiacchiere e da pregiudizi senza fondamento, fa bene ritrovare questo linguaggio limpido, capace di sondare la complessità dell’esistenza senza trasformarla in una colta quanto delirante complicazione. Perché anche le affermazioni apparentemente banali vanno riprese quando se ne è rimosso il significato, schiacciato dall’abitudine e dalla fretta.

Claudia Farnedi si esprime con il linguaggio poetico della semplicità, ed è qui che sta l’universalità dei suoi scritti, la cui chiave è resa esemplarmente da una frase: “il tempo scorre, le stagioni si alternano, gli anni si ripetono, le cose vanno in un ordine che corrisponde non solo alla natura e ai suoi cicli, ma ad un altro ordine che si svolge tra cielo e terra”; a contatto con la natura e con gli oggetti, vivendo in sé una poesia dell’esistente che chiunque può comprendere, se solo si sofferma ad ascoltare concedendosi qualche istante di silenzio.

Nelle sue pagine l’autrice si lascia prendere, a tratti, da uno sguardo quasi francescano verso la natura, recuperando quel punto di osservazione che, tra infanzia e adolescenza, ha colonizzato la nostra sensibilità. Claudia Farnedi sa guardare alle cose come in una continua scoperta, riaffermandone nel contempo la solidità attraverso quei particolari, solo apparentemente insignificanti, che rendono densa la vita. E che è resa, in queste pagine, con la devozione di chi sa che la vita ha molto da insegnare e che il suo messaggio, anche nei momenti più difficili, non è necessariamente crudele.
Nell’opera sono presenti anche elementi fantastici nei quali il farsi realtà della fantasia sembra più reale del reale (la conversazione con l’antico gelso, lo specchio “magico”); ed una fiaba senza soluzione che ci mostra l’universo delle domande senza risposta: non perché non vi siano risposte, ma perché esistono risposte che solo l’anima sa ascoltare.

Un libro intenso, profondo, che istiga la meditazione; accompagnato da immagini fotografiche, anticipatrici ogni volta delle pagine che stiamo per leggere, scattate dall’autrice stessa; in cui ci colgono all’improvviso immagini poetiche che ci appartengono –che appartengono a quella parte di noi che, a contatto con se stessa, sa ancora trovare spazio per l’amore e per la comprensione.

Note sull’edizione: il volume è ben curato, con una copertina in cartoncino zigrinato concepita con raffinatezza, e stampato su carta chiara e resistente, gradevole al tatto, con un carattere che permette la massima leggibilità.

Bibliografia:
Odore di parole (Edizioni Farnedi 2003)
Ogni cosa (Edizioni Farnedi 2002)
Il gioco della verità (Edizioni Farnedi 2001)
Giorni di vento, giorni d’amore (edizioni Il Ponte Vecchio 1995)
Beato te che hai 20 anni (autoprodotto 1994)
Il cuore del Basket Femminile (edizioni ADK 1990, attualmente fuori produzione)

Il libro si può richiedere presso la casa editrice:
EDIZIONI FARNEDI di Claudia Farnedi
Via Mariana, 4770
47023 Calabrina di Cesena (FC)
Tel. 0547-322144

oppure tramite email: edizionifarnedi@libero.it


Una recensione di Heiko H. Caimi






Recensioni ed articoli relativi a Claudia Farnedi

(1) Odore di parole di Claudia Farnedi - RECENSIONE

Testi di Claudia Farnedi pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Heiko H. Caimi

(1) DanteSka di Giuseppe Ciarallo - RECENSIONE
(2) La vedova Couderc di Georges Simenon - RECENSIONE
(3) Alla periferia di Alphaville - Interventi sulla paraletteratura di Valerio Evangelisti - RECENSIONE
(15) La guerra di Caio di Roberto Betz - RECENSIONE
(16) Il meglio del mystery di A cura di Donald Westlake - RECENSIONE


 

Altre recensioni:






-

dal 2005-07-20
VISITE: 21495


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.