Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    Arriva Solaris, e ci (ri) porta i capolavori della fantascienza russa (08/05/2018)    [20/05/2019] 14 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Una capitale a quattro zampe scadenza 2019-05-24    Settembre scadenza 2019-05-29    Poesia, Prosa e Arti figurative - Il Convivio 2019 scadenza 2019-05-30    Città del Giglio scadenza 2019-05-30    SCIENZA FANTASTICA scadenza 2019-05-31    Racconti nella Rete scadenza 2019-05-31    Lago Gerundo scadenza 2019-05-31     La Couleur d'un Poème scadenza 2019-05-31    Campaniliana 2019 scadenza 2019-05-31    Vito Ceccani 8° Edizione 2019 scadenza 2019-05-31    Metropoli di Torino scadenza 2019-05-31    Alessio Di Giovanni scadenza 2019-05-31    Poesie d'Amore scadenza 2019-05-31    DONNE . . . ieri, oggi, domani “Datemi il mio nome e non chiamatemi solo Donna” scadenza 2019-06-01    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro    RECENSIONI     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo     Tenebra Lux di Alessandro Del Gaudio     Epiphaino di Guglielmo Campione     Fermento di Falesia di Stefano Giannotti     Guida ai cantautori italiani - Gli anni Settanta di Mario Bonanno    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Joseph Conrad ovvero il mare professionale     Apollo e Dafne: Quando il marmo diventa carne     L´horror psicologico di Michele Pastrello    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi     Testamento di Antonio Sacco    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus


Le Vendicatrici
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
41 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Sirene
di Laura Pugno
Pubblicato su SITO


Anno 2007 - Einaudi
Prezzo € 11 - 148 pp.
ISBN 9788806185633

Una recensione di Katia Piccinini
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 7514
Media 79.76 %



Sirene

Poche pagine ma non una lettura veloce. Sirene di Laura Pugno chiama il lettore alla rilettura, al ritorno all’indietro come fosse, seppur prosa, un testo poetico e quindi denso, pieno, spugnoso di immagini che non si lasciano dissolvere.

Un testo a più piani: quello della vicenda: post-apocalittica; quello della memoria: dolente; quello, forzatamente assente di tempo, dell’amore che ha reso all’Ade l’amato. Tempo e spazio senza riferimenti umani: rimasugli di un  mondo incomprensibile e inospitale in cui il sole non scalda ma scortica e uccide. Un lavoro in un allevamento-macello di sirene, mitiche figure dell’eros poetico profanate e trasformate in carne da tavola o da letto. Uno sconsolante utilizzo dei corpi in cui appare, passata però al setaccio della morte, la dolcezza attenta dell’amore di Samuel. L’impossibilità di dimenticare e il desiderio di sentire nuovamente l’amore, e di farlo sentire: Samuel ama di un amore sacrilego e disperante Mia, una sirena mezzo-albina, e addomesticandola con questo amore la libera dalla ferinità cui gli uomini hanno consegnato l’esistenza e libera se stesso dalla morsa della morte in uno scambio, tesissimo sulla pagina, di liquidi di vita.

Scorre profonda la vena lirica dell’autrice e la pagina diventa ora anticamente elegiaca ora abrasivamente descrittiva. Perché per Samuel il mondo ha smesso di essere un posto meraviglioso. E vivere, mentre si è già morti, è non riuscire ad essere davvero né l’uno né l’altro, è sopravvivere alle cose dopo la loro estinzione: uno screpolarsi della pelle e dell’anima (lo “sfarsi” ricorre tra le immagini della Pugno) che, inesorabile, consuma. E non c’è bellezza per Samuel e per il suo mondo e, quindi, non ci sarà salvezza. C’è solo memoria: grumi di memoria che sono grumi di dolore. È la condanna dell’uomo non al sortilegio del canto temuto da Ulisse, ma alla prigionia del ricordo. Pagine che l’autrice (e pare ispirata da parole, notturne senz’altro, di Paul Celan), vuole sulla memoria e sul dolore della memoria quando, inutilmente pastosa e vecchia, si riaffaccia e viene così muta e intraducibile, come il verso strozzato in gola delle sirene, che non fa mai il passato all’imperfetto.

E se la misura del ricordo si è fatta vertigine resta la sola via d’uscita che è,      questa volta, silenziosa e delicata: quell’uscita laterale dalla scena che lascia la vista a chi, impermeabile ai ricordi, sa vivere solamente, quietamente, dall’ora al poi. Chi ha preso commiato ha imparato che non ci si difende dai ricordi.


Una recensione di Katia Piccinini






Recensioni ed articoli relativi a Laura Pugno

(1) Sirene di Laura Pugno - RECENSIONE

Testi di Laura Pugno pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Katia Piccinini

(1) Rose rampicanti. Appunti di viaggio nelle terre dei trovatori di Ezra Pound - RECENSIONE
(2) Lettere a Felician di Ingeborg Bachmann - RECENSIONE
(3) La schizofrenia non esiste e se esistesse io vorrei averla di Gianna Schiavetti - RECENSIONE
(4) La perdita di Manuela Fraire - Rossana Rossanda - RECENSIONE


 

Altre recensioni:






-

dal 2008-07-11
VISITE: 18757


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.