Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    [20/08/2019] 7 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Premio Rocca Flea scadenza 2019-08-27    ASTOLFO SULLA LUNA | Le Cose Perdute scadenza 2019-08-30    “Ut pictura poesis” Città di Firenze scadenza 2019-08-30     Giallo Festival 2019 scadenza 2019-08-31    MittAffett allo Scrittore, Arum Apulum 2019 - con il Patrocinio del Parlamento Europeo scadenza 2019-08-31    500 Parole scadenza 2019-08-31    500 Parole scadenza 2019-08-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Festival Letterario CartaCarbone “Autobiografia e dintorni” - Sesta Edizione (NOSCELTA 2019-10-13)    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     La grande e inanerrabile riunione gastronomica di Piero Gurgo salice     La donna dimenticata di Mara Sansonetti     L'abulico di Bruno Corino     La campanella di Pasquale Francia     L'Alhambra di Marco Pinnavaia    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Bookshop
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
26 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Il divoratore di anime
di Massimiliano Bernardi
Pubblicato su SITO


Anno 2008 - Fermento
Prezzo € 9,90 - 240 pp.
ISBN 9788889207628

Una recensione di Simonetta De Bartolo
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 7858
Media 79.3 %



divoratore di anime;Il

A “divorarci” l’anima, inizialmente, è senz’altro il titolo del romanzo, “Il divoratore di anime”, di Massimiliano Bernardi. Siamo, poi, a lettura iniziata, catturati dallo stato confusionale di Michelangelo Leonardi, offuscati dai riti della setta satanica, abbagliati, infine, dalle luci, dai colori delle visioni del pittore e della sua ’”Apocalisse”. La narrazione procede per immagini dalle tinte a volte più, a volte meno accese, e alimenta, passo passo, il sospetto che Michelangelo abbia vissuto realmente le misteriose visioni, mentre la nostra curiosità e il desiderio di conoscere la realtà dei fatti montano pian piano…, ma tutto ci verrà svelato a tempo debito. Il trovarsi in un orfanotrofio, pur nel conforto dell’amicizia che s’instaura tra i piccoli sventurati ospiti, il dramma della mancanza di un papà e di una mamma e la trepidazione dell’attesa di essere adottati imprimono segni indelebili sulla psiche del bambino e producono effetti sicuramente legati all’onnipresente vicenda biblica di Abramo ed Isacco, mentre gli influssi ambientali rimandano, per esempio, a Mallory, in “La bambina dagli occhi di ghiaccio” di Carol O’ Connell, che, adottata da un poliziotto, lo diviene a sua volta. Più fredde e ad effetto sono sicuramente le frequenti visioni di Michelangelo e di Filippo, riportate in corsivo. Scene che al lettore appaiono lontane nel tempo e nello spazio e che gli danno l’illusione della partecipazione; una specie di trasmigrazione, forse della nostra anima: “E’ come se avessimo attraversato insieme la porta di un’altra dimensione”. Nel leggere i primi capitoli, non riusciamo ad individuare la linea d’orizzonte tra il vissuto e gli animi in tempesta dei protagonisti da una parte e il cielo della realtà, inverosimilmente verosimile, coperto non tanto da nubi, ma… da sospetti e dubbi dall’altra. Le sette teste del drago, i sette angeli attorno al trono di Dio e, secondo la metempsicosi, le sette anime pronte a trasmigrare hanno un significato esoterico. Ed è proprio, guarda caso, dal settimo capitolo che, imbattendoci nella setta satanica, nel Drago Rosso, nel Prescelto, nel vecchio vestito di bianco, nel Lupo e nella scomparsa misteriosa di Elena, la nostra curiositas diviene definitivamente suspense. Non è un volo pindarico che porta il lettore da Roma a Gerusalemme, “La leggenda dice che il vento di questa città è il soffio di Dio”; anzi, è tutto ben costruito e non spezza il filo conduttore: Ariel è il vero trait d’union e, naturalmente, anche L’Apocalisse. Molti i momenti narrativi, i fenomeni che alludono alla nostra “pazza società”: setta satanica, terrorismo biologico, ecc. Soprattutto al rientro in Italia del pittore, si addensano, anche a cielo terso, atmosfere e chiaroscuri, tipici di un giallo/noir, aumentano action, tensione, colpi di scena, ecc. Si impone, al primo nostro sguardo su L’Apocalisse di Michelangelo, la vis immaginifica e diabolica, dominante, ad esempio, nei dipinti di quel misterioso Pittore in “L’eterna notte dei Bosconero” di Flavio Santi. Quando Michelangelo non trova il suo quadro e si crea una particolare aura di mistero per il lontano pianto di bambini e di orrore per gli schizzi di sangue, ripensiamo a Marsh e al ritratto di Marceline (che anche noi, come Denis, non avremmo dovuto guardare) nell’indimenticabile “Medusa” di H. P. Lovecraft. Il lettore ha, fin dall’inizio, l’impressione di dover giustificare i riti macabri della setta satanica, le cui vittime sono degli ammalati senza speranza, come fa quando, in “ In tenebris” di Maxime Chattam, s’imbatte nel serial killer di killer. Costante l’equilibrio tra le parti narrate, tra il vissuto, i continui e adeguati riferimenti biblici e l’onirismo, tra il raziocinio del poliziotto, la sensibilità e le capacità extrasensoriali del prete e la “pazzia” del pittore, mentre il crescendo nell’impegno stilistico rende l’intreccio narrativo sempre più avvincente. Solo alla fine del romanzo scopriremo se “L’Apocalisse” è ispirata da un evento tragico o determina gli avvenimenti, altrettanto tragici. “L’arte non nasce dalla felicità” (da Soffocare, Mondatori, 2009, di Chuck Palaniuk).


Una recensione di Simonetta De Bartolo






Recensioni ed articoli relativi a Massimiliano Bernardi

(1) Il divoratore di anime di Massimiliano Bernardi - RECENSIONE

Testi di Massimiliano Bernardi pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Simonetta De Bartolo

(1) Bestie di Sandrone Dazieri - RECENSIONE
(2) L' uomo nel quadro di Susan Hill - RECENSIONE
(3) Delitti & Diletti di Patrizio Pacioni e Lorella De Bon - RECENSIONE
(4) Le rose si vendicano due volte di Leonard Morava - RECENSIONE
(5) I sassi di Sacha Naspini - RECENSIONE
(6) Seconda B di Patrizio Pacioni - RECENSIONE
(7) Essemmesse di Patrizio Pacioni - RECENSIONE
(8) Malinconico Leprechaun di Patrizio Pacioni - RECENSIONE
(9) Laurent di Emanuele Palmieri - RECENSIONE
(10) Mangiami di AA.VV. - RECENSIONE
(11) Gatti dal Buio di AA.VV. - RECENSIONE
(12) La Collina di Petrìn di Nicola Platania - RECENSIONE
(13) Fiori di vetro di Antonietta Gnerre - RECENSIONE
(14) Il mercante di eresie di Moneti Andrea - RECENSIONE
(15) Il bravo figlio di Vittorio Bongiorno - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:






-

dal 2010-02-16
VISITE: 10741


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.