Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    [18/08/2019] 6 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Premio Rocca Flea scadenza 2019-08-27    ASTOLFO SULLA LUNA | Le Cose Perdute scadenza 2019-08-30    “Ut pictura poesis” Città di Firenze scadenza 2019-08-30     Giallo Festival 2019 scadenza 2019-08-31    MittAffett allo Scrittore, Arum Apulum 2019 - con il Patrocinio del Parlamento Europeo scadenza 2019-08-31    500 Parole scadenza 2019-08-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Festival Letterario CartaCarbone “Autobiografia e dintorni” - Sesta Edizione (NOSCELTA 2019-10-13)    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     L'abulico di Bruno Corino     La campanella di Pasquale Francia     L'Alhambra di Marco Pinnavaia     L'ultima sigaretta di Vito Zingale     Ketchum, Idaho di Andrea Prando    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
View Redazione Babele's profile on LinkedIn
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
25 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Delitti & Diletti
di Patrizio Pacioni e Lorella De Bon
Pubblicato su SITO


Anno 2010 - Melino Nerella Edizioni
Prezzo € 12,00 - 210 pp.
ISBN 9788896311080

Una recensione di Simonetta De Bartolo
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 8234
Media 79.56 %



Delitti & Diletti

Se c’è una sezione dell’Inferno riservata ai letterati, quella raccontata dal sorprendente “Delitti & diletti”, compilation di sette racconti scritta a quattro mani da Patrizio Pacioni e Lorella De Bon ne è senz’altro un’intelligente, ironica e intrigante rappresentazione. In ossequio alla regola dantesca i dannati hanno nomi e cognomi eccellenti, quali Percy e Mary Shelley, Gilbert K. Chesterton, Agatha Cristie, Auguste Le Breton, Michey Spillane, Giorgio Scerbanenco e Edgar Allan Poe. Scrittori celeberrimi e presunti colpevoli di delitti d’ogni tipo, sospesi a metà tra una condanna senza appello e un blando determinismo pronto ad accordare perdono in nome dell’ineluttabile pressione esercitata su ciascun individuo (anche se ben attrezzato culturalmente) da tempi, ambiente e costumi. Personaggi di spessore, poliedrici, complessi, imprevedibili, che si caratterizzano per conflitti e contraddizioni interiori, appartenenti a un mondo elitario costretto suo malgrado a relazionarsi con ambienti spesso squallidi e mediocri. La tecnica narrativa della “storia nella storia” conferisce carne e anima a questi fantasmi eccellenti abilmente messi a nudo da parte degli autori in debolezze e vizi meno noti -per il grande pubblico- delle riconosciute qualità letterarie. È il commissario Cardona, il “Leone” della mitica Monteselva, che, mettendosi in gioco e senza timore di rivelarsi a sua volta, conduce le indagini con la consueta razionalità e l’implacabile volontà di arrivare comunque allo scioglimento di ogni mistero. I dialoghi serrati, essenziali ma al tempo stesso carichi di suggestione, costituiscono il principale grimaldello utilizzato dagli autori per scardinare le resistenze che inevitabilmente sorgono nel lettore in occasioni di simili operazioni di tipo ucronico, alternando ai frequenti spazi di disincantata ironia, spunti di profonda riflessione interiore. Parole rivelatrici, che erompono dalle labbra di scrittori noti attraverso le loro opere, mettendone in risalto insospettabili e squisitamente umane contraddizioni. La lettura, con la dovizia di appropriati riferimenti culturali, storici, geografici, è divertente ed interessante, e, per alcuni aspetti di carattere strutturale-narrativo di non difficile comparazione letteraria, per esempio, con “Lo spiedo” di Patrick McGrath in cui il protagonista dialoga con il fantasma di Freud. In “Delitti & diletti”, il passato diviene, sotto i nostri occhi, in un batter di ciglia, presente, realtà, venata di una drammaticità, che richiama la struggente melanconia dei “Versi tra le sbarre”, raccolta curata da William Navarrete. Ma subito dopo la fantasia torna a giocare abilmente il proprio ruolo, reclamando spazio per creare un mix di originalità e modernità narrativa, di riflessione e avventura. “In ogni mistero c’è anche una buona dose d’incanto.” riflette ad alta voce Edgar Allan Poe. “Ma quando l’arcano viene svelato, allora anche la malia svanisce.”, riportando l’attenzione del lettore più accorto al ritrovato “Diario. Ultimo giorno. Confessioni”, in cui Johan Wolfgang Goethe da narratore casuale diviene personaggio narrante, nell’indimenticabile “L’eterna notte dei Bosconero” di Flavio Santi. Gli scrittori protagonisti (loro malgrado, verrebbe da dire) delle storie narrate da Pacioni e De Bon, sapientemente scelti nel meglio della produzione mondiale del gotico, del giallo e del poliziesco dell’Ottocento e del Novecento, sono spesso sorpresi ad accompagnare le proprie parole con movimenti delle mani più consoni a maestri di solfeggio o a predicatori, che a virtuosi della narrazione. Aspiranti insegnanti di vita che, a sorpresa scoprono spesso e (mal)volentieri di avere più cose da apprendere di quante possano averne i loro potenziali discepoli: i lettori. Tutti loro, senza eccezione, restano impressi nella memoria del lettore, facendo emergere un substrato magmatico e misterioso, in cui si agitano sentimenti profondi, ma anche emozioni passeggere ed effimere, passioni travolgenti, turbamenti mutevoli e odii che inducono al sospetto del delitto.... “Gli omicidi più affascinanti, gli unici che tollero, sono quelli che restano confinati nelle pagine di un romanzo.” è la perentoria dichiarazione di Leonardo Cardona. E, conoscendolo quanto lo conosco, ormai, non potrei mai azzardarmi a contraddirlo.


Una recensione di Simonetta De Bartolo






Recensioni ed articoli relativi a Patrizio Pacioni e Lorella De Bon

(1) Delitti & Diletti di Patrizio Pacioni e Lorella De Bon - RECENSIONE

Testi di Patrizio Pacioni e Lorella De Bon pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Simonetta De Bartolo

(1) Bestie di Sandrone Dazieri - RECENSIONE
(2) L' uomo nel quadro di Susan Hill - RECENSIONE
(3) Il divoratore di anime di Massimiliano Bernardi - RECENSIONE
(4) Le rose si vendicano due volte di Leonard Morava - RECENSIONE
(5) I sassi di Sacha Naspini - RECENSIONE
(6) Seconda B di Patrizio Pacioni - RECENSIONE
(7) Essemmesse di Patrizio Pacioni - RECENSIONE
(8) Malinconico Leprechaun di Patrizio Pacioni - RECENSIONE
(9) Laurent di Emanuele Palmieri - RECENSIONE
(10) Mangiami di AA.VV. - RECENSIONE
(11) Gatti dal Buio di AA.VV. - RECENSIONE
(12) La Collina di Petrìn di Nicola Platania - RECENSIONE
(13) Fiori di vetro di Antonietta Gnerre - RECENSIONE
(14) Il mercante di eresie di Moneti Andrea - RECENSIONE
(15) Il bravo figlio di Vittorio Bongiorno - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:






-

dal 2010-05-25
VISITE: 13186


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.