Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Nasce una nuova ArtFanZine in Alessandria 2020 (02/04/2020)    Gorilla Sapiens, goodbye (Purtroppo) (29/01/2020)    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    [14/08/2020] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Reunion - Capitolo 00 Prologo di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 01 La Resi di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 02 Il meticoloso di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 03 Il secchione di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 04 The Lord is my shepherd di Dario Vergari letto da autore    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Foglio 19 Particella 35 di Giuseppe Antonio Martino     Sara Indiart di Jorge Edgardo López     Reunion - Capitolo 00 Prologo di Dario Vergari     Reunion - Capitolo 01 La Resi di Dario Vergari     Reunion - Capitolo 02 Il meticoloso di Dario Vergari    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
15 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
22 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

La Settima Strega
di Zannoner Paola
Pubblicato su SITO


Anno 2008 - Fanucci
Prezzo € 9,90 - 320 pp.
ISBN 9788834713969

Una recensione di Rosella Rapa
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 11728
Media 79.27 %



Settima Strega;La

Premessa: Ho letto questo libro dopo che mia figlia (13 anni) l'aveva abbandonato due volte. Ritengo necessario precisare che mia figlia ha già affrontato letteratura classica e contemporanea di alto livello: non è una lettrice da poco. Quindi ho iniziato questo libro con molto spirito critico, forse eccessivo: non mi sento quindi di proporre una recensione asettica, ma il mio personale punto di vista, cercando di mantenermi il più possibile obbiettiva. 

Anno 1911 (futuro immediato). Una tredicenne come tante, Meg, scopre improvvisamente di essere un strega, o meglio di avere poteri "magici". Il motivo per cui questo le viene rivelato ha a che fare con una pericolosa missione: salvare altre 6 streghe, sue antenate, da una morte prematura. Insieme potranno sconfiggere il Mago Oscuro, Signore della Magia Nera, che vuole dominare il mondo.

E' sempre bene cominciare dagli aspetti positivi. L'idea del viaggio nel tempo non è affatto originale, ma lo è il motivo: raggiungere altre persone, portarle nella nostra epoca, ed infine affrontare l'ultimo viaggio, il più pericoloso, per arrivare alle origini della storia a cambiarla. Inoltre è del tutto nuovo il mezzo con cui si compie il viaggio: niente cimiteri o luoghi esotici, ma l'uso di un computer portatile. E, per complicare le avventure, l'hacker malvagio che riesce ad infiltrarsi. I racconti centrali delle singole ragazze sono molto ben scritti, come pure le avventure, sempre disturbate dall'hacker, per riuscire a liberarle. Anche il finale, sebbene un po' scontato, non delude. Il lieto fine, il trionfo del Bene sul Male, in questi libri è obbligatorio. Però... I primi capitoli potrebbero essere tranquillamente eliminati, poiché non portano nulla di realmente interessante alla storia. La vicenda della prima strega, poi, è del tutto fuori luogo in un libro che dovrebbe rivolgersi a delle ragazzine, di 13 anni o meno. Quanto alle vicende scolastiche di Meg, non ci interessano né punto né poco. L'apparizione della Strega Buona è lenta e inutilmente dispersiva: visto che si è voluto introdurre mezzi nuovi come il computer, sarebbe stato più efficace e sbrigativo utilizzare altre mezzi moderni (TV, cellulare, macchina fotografica). Lo stesso vale per la presentazione dei cattivi: si annidano in una grande società di alta finanza: come tutti i cattivi d'oggigiorno. Via, via, tagliare. Così, dopo una bella sforbiciata ai capitoli iniziali, si sarebbe entrati più in fretta nel vivo della storia, seguendo uno stile che all'autrice è sicuramente più congeniale del fantasy: il giallo con elementi esoterici. Si tratta di due generi completamente differenti, un buon autore non dovrebbe mescolarli, per svariate ragioni. Il libro ha per protagoniste delle ragazzine di 13 anni, tuttavia non è scritto partendo dal punto di vista di una ragazzina, ma è narrato così come lo narrerebbe un adulto che vede la vicenda dal di fuori. Termini troppo difficili, riflessioni che un adolescente non farebbe mai, troppo spazio al mondo dei "grandi". Inoltre le protagoniste non si comportano da tredicenni, anche se spesso sono chiamate "bambine" termine che dalle coetanee reali è reputato piuttosto offensivo. Un età sui 15-16 anni sarebbe più adatta a giustificare alcuni atteggiamenti da giovane donna assunti dalle protagoniste, e a cambiare il target delle lettrici, forse meno disposte ad annoiarsi. Conclusioni Se questo è il Fantasy moderno, torniamo pure al Signore degli Anelli e alle Cronache di Narnia. Non mi sento di consigliare questo libro proprio a nessuno, anche se sarei interessata a conoscere i paraeri di chi l'ha letto, completati però da un elenco delle letture preferite. Se esiste un minimo di senso critico, nemmeno i fan di Harry Potter potranno giudicare questo volume alla stessa altezza. Tuttavia c'è un pubblico che dovrebbe interessarsi: gli insegnanti, gli psicologi che si rivolgono all'adolescenza, e chiunque abbia a che fare con i ragazzi, come educatore o animatore. Non per dare giudizi, tuttavia: per ascoltare e capire perché vengono fatte certe scelte, e se, possibile, perché piacciono o non piacciono. Un libro non è mai inutile, anche se non concordiamo con quanto ci ha proposto.


Una recensione di Rosella Rapa






Recensioni ed articoli relativi a Zannoner Paola

(1) La Settima Strega di Zannoner Paola - RECENSIONE

Testi di Zannoner Paola pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Rosella Rapa

(1) Il Possidente (La Saga dei Fisrsyte I) di John Galsworthy - RECENSIONE
(2) Una Rossa Rosa Bianca di Sandro Orlandi - RECENSIONE
(3) Entro a fare due passi Fra le pieghe dell’anima di barbara Brussa - RECENSIONE
(4) Le Voci di Nike di Silvia Maria Elena Damiani - RECENSIONE
(5) Le Api di Paulette di Sandro Orlandi - RECENSIONE
(6) Profumo d'Incenso di Valentina Bellettini - RECENSIONE
(7) Nel Silenzio dei Rumori di Gavino Puggioni - RECENSIONE
(8) L' odore del pane di Sandro Orlandi - RECENSIONE
(9) Sulla Riva del Fiume di Giovanna Giordani - RECENSIONE
(10) I Lupi della Bruma di Daniele Picciuti - RECENSIONE
(11) L’ Uomo Invisibile di Herbert George Wells - RECENSIONE
(12) La Macchina del Tempo di Herbert George Wells - RECENSIONE
(13) Il Mondo nuovo – Ritorno al mondo nuovo di Aldous Huxley - RECENSIONE
(14) Semplicemente Donna di Cinzia Baldini - RECENSIONE
(15) Millenovecentottantaquattro di George Orwell - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:






-

dal 2010-08-03
VISITE: 22329


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali