Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [20/10/2019] 5 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    “Linee di Paesaggio” scadenza 2019-10-28    Concorso per artisti emergenti scadenza 2019-10-30    Motori & Passioni scadenza 2019-10-31    Ve- Leggiamo scadenza 2019-10-31    Premio Orizzonti scadenza 2019-11-03    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Fonzo di Don pompeo Mongiello     Sembra avere un senso… di Carla Montuschi     Qualcosa è cambiato di Milos Fabbri     The Unknown Victim di John gerard Sapodilla     Identità riservata di Cinzia Baldini    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
32 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
5 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Sillabario dei tempi tristi
di Ilvo Diamanti
Pubblicato su SITO


Anno 2009 - Feltrinelli
Prezzo € 13,50 - 160 pp.
ISBN 9788807171758

Una recensione di Elisabetta Rotondi
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 8394
Media 79.85 %



Sillabario dei tempi tristi

Vale la pena davvero leggere il saggio sociologico di Diamanti, professore di Scienza politica e Comunicazione politica presso l’Università di Urbino. Dal 2001 collabora col quotidiano “la Repubblica”, tanto stigmatizzato negli ultimi tempi da coloro i quali rappresentano il seguito fedele e talvolta infedele del nostro Presidente del Consiglio. Copertina di colore chiaro, un terreno secco e spaccato in ogni punto per un contenuto dalle sfumature prevalentemente grigie, dove fatti politici e sociali sono avvolti dalla statica nebbia di un Paese ormai immobile, ancorato ai ricordi del suo passato, timoroso per il proprio futuro e che perciò delle volte vive a pieno, con esagerazioni, il suo presente. Ogni paragrafo racchiude fin dal titolo una riflessione intrinseca e nel contempo ben collegata con quelle racchiuse negli altri facendo della realtà odierna un metaforico puzzle di oggetti solo apparentemente insignificanti (le numerose rotatorie disseminate nelle nostre città), di fatti di cronaca che molti definiscono segni dei tempi che cambiano o meglio che sono già cambiati (Erica e Omar per citare un esempio), di scelte politiche operate da rappresentanti del popolo che cambiano continuamente partito per il bene comune (probabilmente applicando la teoria dei vasi comunicanti). Sillabario dei tempi tristi racconta realisticamente i nostri tempi, quelli in cui la Lega vuole imporre una fideiussione onerosa all’avvio di un’attività economica, ma per quale motivo? Probabilmente perché ci sono 230.000 aziende i cui titolari provengono da paesi esterni all’Ue e fanno concorrenza ai padani in casa loro. I tempi in cui Ilvo, e non solo lui, riceve un sms di auguri in occasione del Natale indirizzato a un certo Matteo (ma lui non ha un secondo nome) e risponde indirizzando il suo messaggio ad un certo Marco (ma il suo amico o collega o conoscente non si chiama Marco), così ha ristabilito una relazione simmetrica fra due persone che si conoscono ma non si ri-conoscono. E’ l’Italia dei morti sul lavoro, perché oggi nel bel Paese morire lavorando - ci può stare, ha un senso - e perciò è socialmente sopportato, malgrado i famosi moniti del Presidente della Repubblica Napolitano. D’altro canto nessuno invoca le camice verdi (oggi il verde è una tinta che va molto di moda oltre al fucsia) a presidiare i luoghi di lavoro, per assicurare il rispetto delle norme di sicurezza. Per controllare e denunciare imprenditori o lavoratori “non in regola”. Morire sul lavoro, come morire sulle strade tra l’altro, non fa spettacolo e non sposta voti. Questo e tanto altro racchiuso in una breve ma intensa “guida ai fatti nostri” dove tra le tante cose è riportato di come gli italiani si dichiarino comunque felici, ma non contenti delle future condizioni economiche e finanziarie che la silenziosa crisi potrebbe comportare. Per niente sollevati dal fatto che molti degli anziani di domani non sarà garantita una pensione minima, e i cittadini di domani avranno possibilità vicine allo zero di possedere il bene immobile per eccellenza nel modus vivendi italiano ovvero la casa di proprietà, da cui magari osservare come le città e i loro agglomerati hanno inglobato spazi verdi e abitanti stessi con tonnellate di cemento (fatto con sabbia, oggi di moda anche questa). Mentre sull’altro piatto della bilancia le misere campagne abbandonate.


Una recensione di Elisabetta Rotondi






Recensioni ed articoli relativi a Ilvo Diamanti

(1) Sillabario dei tempi tristi di Ilvo Diamanti - RECENSIONE

Testi di Ilvo Diamanti pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Elisabetta Rotondi

(4) Le brave ragazze combiano guai di Polly Williams - RECENSIONE
(5) Esco a fare due passi di Fabio Volo - RECENSIONE
(6) Mille splendidi soli di Khaled Hosseini - RECENSIONE
(7) Io e te di Niccolò Ammaniti - RECENSIONE
(8) Gioventù sprecata di M.Iezzi e T.Mastrobuoni - RECENSIONE


 

Altre recensioni:






-

dal 2010-11-16
VISITE: 17005


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.