Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [19/11/2019] 4 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Nika Georgievna Turbina 1974 - 2002 scadenza 2019-11-20    PREMIO NABOKOV scadenza 2019-11-30    Residenze Gregoriane 2019 scadenza 2019-11-30    Premio Poesia dell'Anno” (2019) scadenza 2019-11-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Fonzo di Don pompeo Mongiello     Sembra avere un senso… di Carla Montuschi     Qualcosa è cambiato di Milos Fabbri     The Unknown Victim di John gerard Sapodilla     Identità riservata di Cinzia Baldini    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Bookshop
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
30 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Io e te
di Niccolò Ammaniti
Pubblicato su SITO


Anno 2010 - Einaudi
Prezzo € 10,00 - 116 pp.
ISBN 9788806206802

Una recensione di Emanuela Ferrari
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 6374
Media 79.17 %



Io e te

Niccolò Ammaniti, Io e te, Einaudi – Torino 2010, pp. 117 euro 10,00 (isbn 978-88-06-20680-2) Ammaniti descrive ancora una volta a chiare lettere la realtà del mondo giovanile attraverso dei flashes di vita quotidiana che sigillano momenti di acuta disperazione che approdano in un fenomeno devastante che prende il nome di droga. I personaggi principali su cui ruota l’intera vicenda sono due: Lorenzo e Olivia. I due figli dello stesso padre, ma di madri diverse. La storia prende forma da una bugia inventata da Lorenzo: dice ai genitori che una compagna di scuola, Alessia Roncati, lo ha invitato in settimana bianca a Cortina insieme ad altri amici. I genitori sempre apprensivi verso il figlio taciturno, considerato un po’ fuori dalla norma a loro parere, sono entusiasti ed iniziano a comperare tutto l’abbigliamento necessario. Lorenzo non ha il coraggio di dire la verità. Si considera “una mosca che imita le veste”, quindi imita gli altri per entrare nel gruppo. Così si arriva alla mattina della “falsa” partenza… e Lorenzo si fa lasciare dalla madre vicino al luogo dell’appuntamento. In realtà non c’è nessun invito, nessuna vacanza e dopo aver atteso un po’ di tempo il giovane decide di godersi dei giorni in piena solitudine, una compagna a lui molto gradita e non compresa dal mondo circostante. Il luogo ideale per la sua fuga è la cantina di casa piena di tante cose appartenenti alla contessa Nunziante, cioè alla precedente proprietaria che era morta senza parenti, così il padre, Francesco, “aveva comperato la casa con tutti i mobili e le sue cose e li aveva accatastati lì”. C’erano anche delle cibarie assai abbondanti per il tempo da trascorrerci, ma si presenta un imprevisto… Squilla il cellulare e Lorenzo risponde pur non conoscendo il numero: è Olivia, la sua sorellastra, e cosa vuole? Il padre dei due giovani prima della nascita di Lorenzo aveva sposato una dentista di Como ed era nata Olivia, dopo il divorzio il padre sposa la madre di Lorenzo. Olivia era considerata una ragazza con molti problemi, ogni tanto fingeva di fare la fotografa, ma conduceva una vita senza regole; infatti si era fidanzata anche con il commercialista del padre. All’età di ventuno anni Olivia era in grado di essere fonte di numerosi problemi tanto che a casa i genitori di Lorenzo ne parlavano spesso, mentre Lorenzo, a dodici anni compiuti, voleva fare tutto quello che avrebbe tanto desiderato, ovvero stare da solo senza dover fingere di avere amici e di apparire normale. La cantina era un posto sicuro, nessuno vi sarebbe entrato almeno così pensava Lorenzo, ma… la maniglia della porta si muove ed entra Olivia, cerca qualcosa ma Lorenzo, nascosto, non riesce a capire cosa. Lei si accorge che c’è qualcuno e il fratello diventa visibile. Era scesa in cantina per trovare uno scatolone con tutte le sue cose: era così magra pur mantenendo tutta la sua bellezza con i capelli ricci biondi, piena di lentiggini e con gli occhi grigi. I due si congedano subito, però Olivia tornerà presto per chiedere ospitalità al fratello. I giorni che trascorrono insieme sono una vera prova per entrambi. La giovane donna in preda ad una crisi per assuefazione da droga metterà a dura prova la vita apatica del fratello che cercherà in ogni modo di aiutarla anche ricorrendo alle medicine della nonna, Laura, in fin di vita all’ospedale. Tanti ostacoli sono superati e tra i due si instaura un buon rapporto che purtroppo è destinato a finire in breve, anzi in modo irreparabile con la morte di Olivia dopo dieci anni per overdose. Un biglietto scritto dalla sorella prima di lasciare la cantina è tutto ciò che rimane di quei giorni trascorsi insieme… In questa storia ci sono altri personaggi che fanno da cornice per inquadrare meglio le figure centrali: la nonna Laura, che nel suo attico ospitata il nipote tutte le volte che racconta di uscire con gli amici, insieme alla badante, Olga, e al suo basset hound assai vecchio. La madre di Lorenzo, che ha una galleria d’arte ed è molto apprensiva verso il figlio, infatti lo porta dagli specialisti per renderlo un “bambino normale”. Il portiere del palazzo, Franchino, originario della Calabria e soprannominato Cercopiteco che si ferma spesso a parlare con Nihal, il cameriere che lavora a casa dei genitori di Lorenzo. Il libro, Io e te, scritto da Ammaniti riesce a regalare al lettore momenti di vita vissuta conditi da aspettative, pensieri, stratagemmi che corrispondono alla realtà del nostro tempo e che spesso ci regalano un finale dal sapore amaro e sconvolgente.


Una recensione di Emanuela Ferrari






Recensioni ed articoli relativi a Niccolò Ammaniti

(1) Come Dio comanda di Niccolò Ammaniti- Il Parere di PB
(2) Io e te di Niccolò Ammaniti - RECENSIONE
(3) Io e te di Niccolò Ammaniti - RECENSIONE
(4) Papir in meso antologija italijanske kratke proze
(Carta e carne – antologia della prosa breve italiana) di a cura di Sergio Sozi, traduzione di Veronika Simoniti
- RECENSIONE

Testi di Niccolò Ammaniti pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Emanuela Ferrari

(1) Il generale De La Moriciére una vita per la causa pontificia di Massimo Coltrinari - RECENSIONE
(2) Liberarsi dai condizionamenti di Krishnamurti - RECENSIONE
(3) L' erede del templare di Jan Guillou - RECENSIONE
(4) Nuovi segni dei tempi di Camillo Ruini - RECENSIONE
(5) La solitudine dei numeri primi di Paolo Giordano - RECENSIONE
(6) Distruzione e conservazione. La tutela del patrimonio artistico durante la prima guerra mondiale. di Giuseppe Talamo - RECENSIONE


 

Altre recensioni:






-

dal 2011-06-28
VISITE: 10401


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.