Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [18/11/2019] 4 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Nika Georgievna Turbina 1974 - 2002 scadenza 2019-11-20    PREMIO NABOKOV scadenza 2019-11-30    Residenze Gregoriane 2019 scadenza 2019-11-30    Premio Poesia dell'Anno” (2019) scadenza 2019-11-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Fonzo di Don pompeo Mongiello     Sembra avere un senso… di Carla Montuschi     Qualcosa è cambiato di Milos Fabbri     The Unknown Victim di John gerard Sapodilla     Identità riservata di Cinzia Baldini    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
30 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Il diciassettesimo Conte
di Patrizia Marzocchi
Pubblicato su SITO


Anno 2016 - Edizioni CentoAutori
Prezzo € 14,00 - 335 pp.
ISBN 9788868720650

Una recensione di Cinzia Baldini
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 236
Media 78.47 %



diciassettesimo Conte;Il

Metti un Commissario di polizia scaltro e introverso, anzi, proprio scorbutico, un’investigatrice privata intelligente e florida, anzi proprio “cicciottella” e i membri di un’antica casata nobiliare riservati e snob, anzi proprio con la classica “puzza sotto al naso” alle prese con alcuni inspiegabili decessi, maturati nel blasonato ambito famigliare, ed ecco serviti gli ingredienti per un thriller di tutto rispetto: IL DICIASSETTESIMO CONTE, il romanzo giallo, ultimo nato, dalla prolifica e variegata penna dell’autrice Patrizia Marzocchi.

Come in ogni thriller d’autore la trama, all’apparenza semplice e scorrevole, è in realtà ricca d’intrecci e colpi di scena, complessa e sviante, vivace quanto basta per non risultare monotona e scontata.

E’ un giallo che inizia in maniera soft, poi, come un’auto diesel, guadagna sulla distanza e accalappia il lettore senza concedergli via di scampo. Al termine della lettura, l’opera risulta piacevole, intrigante e anche molto interessante.

Personalmente ho apprezzato i due livelli sui quali l’autrice ha imbastito la vicenda. Due piani, quello materiale e quello psicologico, che per lungo tratto procedono paralleli fino ad arrivare all’auspicata, e quasi temuta, fusione finale.

Patrizia Marzocchi ha immortalato magnificamente, a mio modo di vedere, tutti i suoi personaggi, costruendo per ognuno una propria e originale caratteristica che lo distingue e, al momento opportuno, lo fa emergere sugli altri. Tommaso il commissario razionale, pignolo e ostinato, Jolanda che presta la sua firma per i romanzi del timido cugino, investigatrice privata e buongustaia a tempo pieno, con un’intelligenza istintiva, spiccata e risolutiva, Rodolfo simpatico e accomodante che insegue e teme una verità niente affatto scontata oppure Pietro, pesce d’acquario che nuota in un mare di squali, figlio di Isabella, donna enigmatica, triste e malinconica e, infine, anche l’obesa gatta Ofelia sempre in cerca di coccole e di cibo. Quando i riflettori, guidati dalla sapiente regia dell’autrice, si accendono sulle figure secondarie, la trasformazione in interpreti principali è immediata. Ciò vale per Jhonny, il cugino scrittore di Jolanda, per Caterina l’amica di sempre o per l’aristocratica Matilde, colorata e cordiale.

Sconvolgente e inclassificabile la figura dell’arrivista Fabio Sali che, al pari di una maledizione, aleggia tetro, tanto sui destini dell’antica casata quanto nei capitoli del romanzo. Parimenti scioccante è la fredda e cinica spietatezza della sua “degna” nipote, la grigia e scostante Giulietta.

Confezionato su misura, con impeccabili rifiniture d’autore, è il colpo di scena finale che vede la trasformazione dell’infelice Isabella, sacrificata nell’adolescenza e contro la sua volontà sull’altare del buon nome dell’aristocratica famiglia, da agnello a lupo. L’intima e straziante lotta psicologica che ne ha segnata l’esistenza, dalla prima giovinezza fino alla maturità, esplode in tutto il suo tragico pathos tanto da diventare dolorosamente percepibile e drammaticamente condivisibile dal lettore.

Nessuna rumorosa, caotica e frastornante metropoli estera, ma la pacifica, umida e sonnecchiante Bologna dei nostri giorni è l’ambiente che l’autrice ha scelto per far muovere i personaggi de IL DICIASSETTESIMO CONTE.

Da sottolineare proprio questa opzione scenografica “nostrana” perché da essa traspare il viscerale amore di Patrizia Marzocchi per la ridente cittadina emiliana. Piccoli e grandi dettagli, descrizioni che sfiorano la liricità, ne sono la testimonianza diretta.

“La gente non si lascia scoraggiare da un po’ di pioggia e affolla il centro, le cui strade sono afflitte anche da un incessante andirivieni di autobus. Imbocco via Brocchindosso, stretta tra due file di portici e mi fermo davanti alla targa che ricorda la prima residenza di Carducci a Bologna.

Aspetto un po’, a volte sono fortunata.

Lo sono anche questa volta: una famigliola di quattro persone esce dal pesante portone, così io mi intrufolo nella proprietà privata, arrivo fino in fondo e rimango a osservare l’ordinato giardinetto che compare oltre un cancello. Lì c’è il «verde melograno dai bei vermigli fior» che oramai deve avere superato abbondantemente il secolo. Rimiro per l’ennesima volta quel miracolo di longevità e poesia che si protende nell’aria grigia. Bellezza inconsapevole. Medicina dell’anima.”

Un thriller la cui scrittura fluida, la chiarezza delle immagini, i dialoghi perfettamente bilanciati e mai scontati che incollano il lettore alle sue pagine, fanno de IL DICIASSETTESIMO CONTE, un libro a cui spetta di diritto un posto nel panorama nazionale del genere giallo.

Per non togliervi il piacere della scoperta non riassumo la storia, ma fidatevi: è da leggere! Lo consiglio caldamente.   


Una recensione di Cinzia Baldini






Recensioni ed articoli relativi a Patrizia Marzocchi

(1) Le coincidenze necessarie di Patrizia Marzocchi- Il Parere di PB
(2) Il diciassettesimo Conte di Patrizia Marzocchi - RECENSIONE

Testi di Patrizia Marzocchi pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Cinzia Baldini

(1) Epiphaino di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(2) Ukemì di Pia Barletta - RECENSIONE
(3) Incunabolo di Riccardo Merendi- Il Parere di PB
(4) La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora - RECENSIONE
(5) Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati - RECENSIONE
(6) Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini - RECENSIONE
(7) Io sono respiro puro di Maria Fornaro - RECENSIONE
(8) Il lungo cammino del fulmine di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(9) Brando Street. La scomparsa di una comparsa di Marisa Cecchetti - RECENSIONE
(10) L`odore della notte di Paolo DAnna - RECENSIONE
(11) Templar Order di Domizio Cipriani - RECENSIONE
(12) Le reliquie di Sarajevo di Paolo D Anna - RECENSIONE
(13) Malbianco di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
(14) Il ponte delle Vivene di Davide Dotto - RECENSIONE
(15) Peccaminosa di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:






-

dal 2017-01-23
VISITE: 1118


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.