© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Il gruppo di Progetto Babele su Facebook
SCARICA GRATUITAMENTE LA RIVISTA IN FORMATO PDF ACQUISTA UNA COPIA STAMPATA DELLA RIVISTA SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Contatta il WebMaster help&faq
 
 
PB NEWS:    [06/10/2017] Il 12 Ottobre 2017 chiude i battenti la storica NETEDITOR    [19/07/2017] Lacrime d’Inchiostro    [24/03/2017] L'editore più povero del mondo parla sul blog "La Casa di Carta"    [25/04/2015] Audio Antologia della Letteratura Italiana Vol. I e Vol. II    [21/11/2017] 3 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    ULTIMI INSERIMENTI SUL SITO AL 21/11/2017    Recensioni     Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati     Amore incompatibile di Francesco Dell´Olio     Andata e ritorno di Elena Ciurli     L´anno prossimo a Gerusalemme di Andrè Kaminski    Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini    Il parere di PB     Sesso, droga e rococò - Storia del falsetto dai castrati all di Massimo Di Vincenzo     C è un tempo per gioire, c è un tempo per patire di Manrico A.G. Mansueti     Papà mi presti i soldi che devo lavorare? di Alessia Bottone    Le rose di Eusebia di Claudio Secci    La lama nera di Dario De Judicibus    Articoli e saggi     L´horror psicologico di Michele Pastrello     ANTONIO ALTOMONTE «emblematico ricostruttore di perdute dimensioni».     Il mondo poetico del calabrese Rocco Nassi     FRANCESCO PERRI (Careri 1885 – Pavia 1975): il primo scrittore antifascista della letteratura italiana e il primo cantore dell’emigrazione meridionale     La donna indiana tra letteratura e realtà. Anita Desai e Kamala Markandaya.    Racconti     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice     Lettera ad una cucciola di Cinzia Baldini    AUDIOLIBRI     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro     L`ultimo di Giuseppe Foderaro letto da Luca Govoni    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Rodolfo Walsh (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi     Testamento di Antonio Sacco    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock    Una vita nel mistero (ITALIA 2010) regia di Stefano Simone    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix     Tapes (2008) - Alanis Morissette    IL FORUM DI PB    Ultimo topic: Spondyloarthritides itch, compounding offspring structures palmar rickettsia. inserito il 2017-11-09 (ultimo aggiornamento 2017-11-09)    Ultimo post: inserito da il 2017-11-09 sul topic Spondyloarthritides itch, compounding offspring structures palmar rickettsia.    
 
 
Email
PSWD
CONSIGLI DI LETTURA
Arretrati e copie stampate
PB International
PB Interactive
IN PRIMO PIANO


OnlineUtenti connessi: 12
Utenti collegati in chat 0

Dal 01/01/2003
questo sito ha generato
96.843.554
esposizioni

 
     

Malbianco
di Sandro Capodiferro
Pubblicato su SITO



Anno 2016 - Linee Infinite Edizioni
Prezzo € 14,00 - 308 pp.
ISBN 9788862471350

Una recensione di Cinzia Baldini
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 97
Media 75.88 %



Malbianco

L’uomo il mistero più grande che madre natura abbia saputo creare.

L’uomo sezionato nella sua umana disumanità, analizzato nella sua imperfetta perfezione.

L’uomo, il suo dolore, la sua voglia di riscatto, il suo genio e la sua follia.

Un giallo psicologicamente intrigante quello che Sandro Capodiferro ci propone in MALBIANCO, il suo quarto volume edito.

Anche in questo lavoro, l’autore non delude i suoi lettori, anzi li stupisce ancora una volta. Dopo essere entrato nella psicologia femminile con i due romanzi precedenti, “Fiori di agave sulla collina delle fate” e “Peccaminosa”, Sandro riprende i panni maschili e lo fa attraverso Tommaso Righetti, un giovane commissario di polizia alle prese con la risoluzione di un caso complicato e dai risvolti complessi e imprevedibili.

La penna fluida e dirompente di Capodiferro, ormai, non è più una sorpresa per chi lo segue nella sua avventura letteraria, ma una piacevole certezza. La sua sensibilità, la prolifica ispirazione, il suo impegno sociale, la sua esperienza di vita unite in un mix letterario personalissimo e originale, sono sempre garanzia di qualità e di ottime produzioni narrative.

MALBIANCO è un romanzo intenso, malinconico, drammatico ed è proprio per queste caratteristiche che risulta vivo, palpitante e attualissimo. E’ un giallo poliziesco che porta a riflettere non solo per la ricerca dell’identità della vittima e delle motivazioni psicologiche che spingono l’essere umano a compiere un gesto estremo e definitivo, ma per le tematiche che l’autore ha saputo far convergere in esso.

In un crescendo di colpi di scena e situazioni imprevedibili, l’autore sviluppa una trama ricca di contrasti che tengono il lettore incollato alle pagine del volume e lo stordiscono emozionalmente.

Con straordinaria capacità narrativa, capitolo dopo capitolo, Sandro Capodiferro ci fa prendere coscienza della “diversità”: sessuale, religiosa, psicologica.

Ci invita, con tatto e delicatezza, a posare lo sguardo su ferite suppurate quali la guerra, l’omofobia, l’antisemitismo, la malattia psichiatrica. Ci lascia l’amaro compito di trarne riflessioni, analizzarne cause e fattori e riflettere sugli effetti devastanti e destabilizzanti che tali preconcette “infezioni!” causano nella società.

I colori da lui usati per ricostruire scenari, delineare criticità, sottolineare stati d’animo, evidenziare situazioni particolari, non sono, come si potrebbe immaginare, chiaroscuri e mezze tinte ma gradazioni accese, sapientemente mescolate, oppure colori puri e nitidi come, realmente, sono i drammi che accompagnano l’umana esistenza. Ed ecco, quindi, la lugubre luce infernale del campo di concentramento di Dacau, quella accecante e illusoria del manicomio criminale, i toni cupi del pregiudizio e dell’intolleranza e quelli pastello di una personalità sdoppiata da un disturbo associativo ovvero una mente psicologicamente fragile, malata. In contrasto, quelli caldi dell’innamoramento, del pathos di una storia d’amore che resterà improbabile e incompiuta perché, come la viola dell’Etna, crescerà su inospitali e brulle distese di lava solidificata.

Sfumature forti e tratti decisi, abbiamo detto, che mettono in risalto le emozioni umane. Odio e amore, rabbia e pietà, lealtà e viltà, soggezione e affrancamento, frustrazione e appagamento, morte e rinascita sono il cuore di MALBIANCO e pulsano nei suoi capitoli al ritmo dell’umana esistenza.

“Righetti finì di leggere quelle poche righe appoggiato al davanzale della finestra del suo ufficio. Prendendo l’accendino dalla tasca si accese una sigaretta e bruciò quella fotografia, lasciandola volare nel buio in tante piccole scintille. La notte sembrava sfotterlo con quelle stelle, tante quanti i pensieri che aveva rivolto a quella donna. Non avrebbe mai più dimenticato di avere un cuore, ora sapeva bene quanto può far male.”

Come scrive Pietro Citati, famoso scrittore e critico letterario: “Se vogliamo conoscere il senso dell'esistenza, dobbiamo aprire un libro: là in fondo, nell'angolo più oscuro del capitolo, c'è una frase scritta apposta per noi” e quella appena riportata, guarda caso il paragrafo finale di MALBIANCO, mi sembra davvero efficacissima e pertinente.

E’, non solo, l’epilogo della breve storia d’amore del commissario, ma anche la chiusa perfetta del romanzo e, soprattutto, per chi come me, crede ancora nella funzione educativa dei libri in particolare, e della cultura in generale, può essere considerata come una vera e propria morale.


Una recensione di Cinzia Baldini






Recensioni ed articoli relativi a Sandro Capodiferro

(1) Malbianco di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
(2) Peccaminosa di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
(3) Fiori di agave sulla collina delle fate di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
(4) Storie da un sogno di Sandro Capodiferro - RECENSIONE

Testi di Sandro Capodiferro pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Cinzia Baldini

(1) Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati - RECENSIONE
(2) Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini - RECENSIONE
(3) Io sono respiro puro di Maria Fornaro - RECENSIONE
(4) Il lungo cammino del fulmine di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(5) Brando Street. La scomparsa di una comparsa di Marisa Cecchetti - RECENSIONE
(6) L`odore della notte di Paolo DAnna - RECENSIONE
(7) Templar Order di Domizio Cipriani - RECENSIONE
(8) Il diciassettesimo Conte di Patrizia Marzocchi - RECENSIONE
(9) Le reliquie di Sarajevo di Paolo D Anna - RECENSIONE
(10) Il ponte delle Vivene di Davide Dotto - RECENSIONE
(11) Peccaminosa di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
(12) Io e Simone di Valerio Nasetti - RECENSIONE
(13) L' ombra di Orione sulla storia dell'umanità di Fabio e Marco Garuti - RECENSIONE
(14) Come nuvole di Daniela Taliana - RECENSIONE
(15) L' Estetica dell'Oltre di Michela Zanarella - RECENSIONE
(20) Incunabolo di Riccardo Merendi - IL PARERE DI PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2016-10-06
VISITE: 934