Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Il gruppo di Progetto Babele su Facebook
SCARICA GRATUITAMENTE LA RIVISTA IN FORMATO PDF ACQUISTA UNA COPIA STAMPATA DELLA RIVISTA SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Collabora con PB Cos'è PB?
TeleScrivente:    Arriva Solaris, e ci (ri) porta i capolavori della fantascienza russa (08/05/2018)    Dopo quindici anni, chiude la rivista Segreti di Pulcinella (ma resta il BLOG) (03/05/2018)    La biblioteca più alta del mondo (forse) (01/05/2018)    Lo stagno dei caimani - ritrovato il racconto perduto di Salgari (12/04/2018)    Il 12 Ottobre 2017 chiude i battenti la storica NETEDITOR (06/10/2017)    [23/05/2018] 14 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Giugno di San Vigilio scadenza 2018-05-25    La casa scadenza 2018-05-29     UN LIBRO NEL BORGO scadenza 2018-05-30    SELLION scadenza 2018-05-30    Terzo Premio Enzo Marchetti scadenza 2018-05-30    Racconti nella Rete scadenza 2018-05-31    Racconti nella Rete® 2018 scadenza 2018-05-31    Concorsi Letterari 2018 scadenza 2018-05-31    CITTÀ DEL GIGLIO scadenza 2018-05-31    Concorso degli Assi scadenza 2018-05-31    Poesie d'Amore scadenza 2018-05-31    Premio Vincenzo Asselta X ediz. del Pomarico Vivaldi Festival scadenza 2018-06-01    ANSELMO SPIGA scadenza 2018-06-04    MIMESIS scadenza 2018-06-04    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Presentazione del libro Nastradin - Nellambito delle attività interculturali (PRESENTAZIONE 2018-06-03)    AUDIOLIBRI     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro     L`ultimo di Giuseppe Foderaro letto da Luca Govoni    RECENSIONI     Laura Morante, in punta di piedi di Stefano Iachetti     Verde Limone di Marcial Gala     Quei gran pezzi dell'Emilia Romagna di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini     Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati     Amore incompatibile di Francesco Dell´Olio    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     L´horror psicologico di Michele Pastrello     ANTONIO ALTOMONTE «emblematico ricostruttore di perdute dimensioni».     Il mondo poetico del calabrese Rocco Nassi     FRANCESCO PERRI (Careri 1885 – Pavia 1975): il primo scrittore antifascista della letteratura italiana e il primo cantore dell’emigrazione meridionale     La donna indiana tra letteratura e realtà. Anita Desai e Kamala Markandaya.    Racconti     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice     Lettera ad una cucciola di Cinzia Baldini    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Rodolfo Walsh (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi     Testamento di Antonio Sacco    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
PB numero 19
Progetto Babele n.19
Scarica GRATIS
Cart ARRETRATI
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
(consigli, indirizzi, dritte per aspiranti scrittori)
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
Agg. 23-05-2018 - 48 conc.
assaggi
Consigli di Lettura
Le Recensioni
     

Tapes
Alanis Morissette
Pubblicato su SITO



Anno 2008 - Warner Music
Prezzo € 19,90 -
Cod. 0093624993540

Una recensione di Alex Mathers
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 4384
Media 16045.86 %

TAPES
"I am someone easy to leave,
even easier to forget".
A voice, if inaccurate.

Again: "I’m the one they all run from",
diatribes of cladded sun,
someone help me find the pause button.

All these tapes in my head swirl around,
keeping my vibe down.
All these thoughts in my head aren’t my own
wreaking havoc.

"I’m too exhausted to be loved,
a volatile chemical,
best to quarantine and cut off".

All these tapes in my head swirl around,
keeping my vibe down.
All these thoughts in my head aren’t my own
wreaking havoc.

All these tapes in my head swirl around,
keeping my vibe down.
All these thoughts in my head aren’t my own
wreaking havoc.

"I’m but a thorn in your sweet side,
you are better off without me,
it’d be best to leave at once".

All these tapes in my head swirl around,
keeping my vibe down.
All these thoughts in my head aren’t my own
wreaking havoc.

NASTRI

Io sono un qualcuno facile da abbandonare
Anche più facile da dimenticare
Una voce, se imprecisa

E di nuovo, sono quella da cui tutti scappano via
Diatribe di un sole annuvolato
Qualcuno mi aiuti a trovare il pulsante di pausa

Tutti questi nastri nella mia testa turbinano vorticosamente
Soffocando la mia energia vitale
Tutti questi pensieri nella mia testa non sono il mio
Causare dolore
  

Io sono troppo spossante per essere amata
Un prodotto chimico volatile
Sarebbe meglio mettermi in quarantena e lasciarmi isolata in un angolo

Tutti questi nastri nella mia testa turbinano vorticosamente
Soffocando la mia energia vitale
Tutti questi pensieri nella mia testa non sono il mio
Causare dolore

Io non sono altro che una spina nel tuo dolce fianco
Staresti meglio senza di me,
Sarebbe meglio che ci separassimo immediatamente

Tutti questi nastri nella mia testa turbinano vorticosamente
Soffocando la mia energia vitale
Tutti questi pensieri nella mia testa non sono il mio
Causare dolore


Una melodia amara e dolorosa che rende esplicite le sue ossessioni auto-distruttive.
Riemergono le immagini mentali, i “nastri” di Alanis, una collezione impolverata di filmati di famiglia che riprendono una ragazzina anoressica e bulimica a fasi alterne e a volte contemporanee e oggi una donna che umanamente relega il suo equilibrio nell’equilibrio più grande del mondo e delle sue reti, personali e globali che siano.
Una vita può non bastare per dimenticare una vita passata, incorporate in un tutt’uno, in un unico termine, in un unico spazio, un unico nastro.
Potenzialmente tutto sembra avere lo status e l’autorità di ricondurci dall’altro lato dello specchio, dove non è cambiato niente… dove siamo ancora bambini alla ricerca delle attenzioni e delle cure di adulti che ci raccolgano ogni qualvolta ci sbucciamo le ginocchia e sloghiamo una caviglia.
Basta la rottura di una relazione amorosa per ri-destinarsi al lato clandestino delle nostre esistenze, fatto di indistruttibili manie di auto-devastazione ed è proprio allora che tornano ad azionarsi e a mettersi in un eterno e perpetuo “play” le condanne che gli altri ci hanno inflitto e che noi continuiamo ad auto-infliggerci come espiazione per non essere all’altezza dei requisiti indicati come necessari.
Ritorniamo ad essere i bambini “facili da dimenticare”, “voci imprecise”, esseri troppo “spossanti per essere amati”, inutili esseri viscidi da cui “tutti scappano via..”
Basta un no, per ritornare imprigionati nello specchio…

…e i nastri mentali ricominciano a mettersi in moto…


Una recensione di Alex Mathers



>>Acquista questo album su IBS<<

Compralo su IBS



Recensioni ed articoli relativi a Alanis Morissette

Nessun record trovato

Altre recensioni di Alex Mathers

Nessun record trovato

 

Altre recensioni:







-


VISITE: 2167

dal 2009-07-09

© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.