Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [18/09/2019] 7 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Scribo scadenza 2019-09-18    Mondo Artigiano scadenza 2019-09-20    360 Autori per tutto l’anno scadenza 2019-09-21    Fiori d'Inverno scadenza 2019-09-28    Tema: “Lo scrittore Michele Malanca attraverso la sua ultima opera: Storia di Andrea Pagani e altri racconti” scadenza 2019-09-30    Mario Zanaria scadenza 2019-09-30    PREMIO LETTERARIO DAUNIA&SANNIO scadenza 2019-09-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    CartaCarbone Festival Letterario Autobiografia e dintorni 2019 | Presentazione della sesa edizione - Treviso, Sabato 21 Settembre 2019, ore 11, Chiesa di San Teonisto (FESTIVAL LETTERARIO 2019-09-21)    PAT - Percorsi di Avvicinamento al Teatro - II edizione - 6 incontri, tutti gratuiti (Roma) (NOSCELTA 2019-09-26)    Festival Letterario CartaCarbone “Autobiografia e dintorni” - Sesta Edizione (NOSCELTA 2019-10-13)    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Ritratto di signora in rosso di Bruno Corino     Ore 04.50 Giorno Primo di Consolato Mercuri     Ore 04.50 - Giorno terzo di Consolato Mercuri     Solitudine di Carla Montuschi     Speranze di Maria cristina Piazza    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus


Le Vendicatrici
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
26 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
3 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Musica e neorealismo: il caso di Alessandro Cicognini
a cura di Carlo Santulli
Pubblicato su SITO


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 19008
Media 80.02 %

 

Roma 1951: Ferdinando Esposito, insieme col suo socio Amilcare, fintosi guida autorizzata del Foro Romano, truffa un turista americano, Mister Locuzzo, vendendogli una moneta falsa del tempo di Claudio Imperatore, una patacca insomma. Locuzzo lo riconosce ad una distribuzione di pacchi dono al Teatro Quirino: Esposito scappa e Locuzzo, approfittando della presenza sul palco del brigadiere Lorenzo Bottoni, parte al suo inseguimento. Esposito salta su un taxi e si fa portare fino all'Acqua Acetosa per sfuggire all'inseguimento dell'americano e della guardia.

Così inizia, ma sono sicuro che l'avete riconosciuto, “Guardie e ladri” un film di Steno e Mario Monicelli, con Totò (Ferdinando Esposito), Aldo Fabrizi (Lorenzo Bottoni), William Tubbs (Mister Locuzzo), Mario Castellani (il tassista) e...fermiamoci qui, perché questi quattro attori sono i protagonisti dell'inseguimento, che si svolge nella campagna a Nord di Roma. Non sono assolutamente sicuro che sia stato girato veramente all'Acqua Acetosa, perché la ferrovia a doppio binario che si vede sullo sfondo farebbe piuttosto pensare all'Acquedotto Claudio, a Sud di Roma, mentre la ferrovia della Roma Nord che passa all'Acqua Acetosa era fino al '58 a binario unico, ed in ogni modo non aveva i tralicci pieni che si vedono nella ferrovia inquadrata nel film.

Dettagli scenici a parte, la scena dell'inseguimento è resa molto efficace drammaticamente dall'accompagnamento musicale che intreccia molto abilmente un motivo concitato ascendente con una larga armonia discendente. Qui, sono sicuro che pochi si ricorderanno il nome del compositore, per quanto si tratti invece di un musicista classico ed orchestratore estremamente preparato e molto attivo nel cinema tra il 1935 ed il 1962, allievo di Pietro Mascagni (!). Nel suo curriculum, ci sono tantissime colonne sonore, tra cui vare per i maggiori film del nostro dopoguerra: molti di Vittorio De Sica, tra cui “Sciuscià”, “Miracolo a Milano”, “Umberto D”, Ladri di biciclette”, “Stazione Termini”, “L'oro di Napoli; “Don Camillo“ ed alcuni altri del ciclo guareschiano.

Il nome è Alessandro Cicognini ed è un nome che appartiene di diritto alla storia del nostro cinema ed incidentalmente della nostra letteratura (per esempio, “L'oro di Napoli” viene dai racconti di Giuseppe Marotta, come ovviamente la saga di Don Camillo viene dai racconti di “Mondo piccolo” di Giovanni Guareschi, e dietro De Sica ci sono le sceneggiature, ed i romanzi, di Cesare Zavattini).

Inoltre, Cicognini aveva già firmato colonne sonore di film importanti negli ultimi anni della dittatura lo splendido “Quattro passi tra le nuvole” di Alessandro Blasetti (1942), con Gino Cervi ed Adriana Benetti (ricorderete forse la storia: un viaggiatore di commercio sposato incontra una ragazza, sedotta ed abbandonata, e questa gli chiede di fingersi suo marito, di fronte ai suoi genitori, per qualche giorno: la finzione però non regge, ma la ragazza viene perdonata dai genitori, grazie all'intercessione del generoso viaggiatore), l'imitatissimo “Grandi magazzini” di Mario Camerini (1939), con Vittorio De Sica ed una delle più affascinanti dive del ventennio (anche se ovviamente si accettano discussioni), Assia Noris, e “Una romantica avventura”, sempre di Camerini, da un racconto di Thomas Hardy, “The loves of Margery”, con la coppia Assia Noris-Gino Cervi.

Un altro film di Totò che deve il successo in parte all'efficace colonna sonora di Cicognini è “La banda degli onesti”: ricorderete forse l'accompagnamento preoccupato ed un po' sommesso di Totò che va alla tabaccheria per spendere la prima banconota da diecimila falsificata (che poi, si verrà a sapere, non aveva in realtà osato dare al negoziante).

Ecco, a parte le colonne sonore, della vita di Alessandro Cicognini non si sa molto: pescarese, nato nel 1906, studiò al conservatorio di Pesaro (vedi il riferimento a Mascagni) e morì quasi novantenne nel 1995. Però è citato anche nella Treccani, il che per un autore di colonne sonore dell'era pre-Morricone è abbastanza, direi.

Franco Mannino, compositore e scrittore palermitano (www.francomannino.com), autore tra l'altro di un'opera moderna di notevole successo, “Vivì” (1957), ebbe a dire di Cicognini, a confermare che il suo ruolo nel neorealismo fu tutt'altro che marginale: “Il caso di Cicognini è interessante, perché si crea uno iato fra il suo fluente melodismo e il carattere disadorno dei film di De Sica e Zavattini, c'è da chiedersi quanto la non-corrispondenza sia voluta, certo non può essere del tutto inconsapevole, per cui la facile vena musicale viene utilizzata per addolcire, o meglio, per rendere più rotonde le immagini”.

Questo ricorda in piccolo il parallelismo Nino Rota-Federico Fellini, o Sergio Leone-Ennio Morricone, e giustifica in certo senso questo breve ricordo della figura, finora molto in ombra, del “fluente melodista” Cicognini.

(Qualcosa più di recente si muove: il comune di Pescara dovrebbe forse a breve dedicargli una strada).

La foto di Cicognini è tratta da www.primadanoi.it, dove trovate altro materiale, come su Wikipedia

 

© Carlo Santulli




Recensioni ed articoli relativi a Carlo Santulli

Nessun record trovato

Testi di Carlo Santulli pubblicati su Progetto Babele

(1) La qualità dei sentimenti di Giampaolo Giampaoli - RECENSIONE
(2) Milanesi, Guido di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(3) Puccini, Mario di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(4) Petyx, Angelo di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(5) Pennac, Daniel di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(6) Pavese, Cesare di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(7) Wilde, Oscar di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(8) Verne, Jules di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(9) Tassoni, Alessandro di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(10) Ojetti, Ugo di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(11) Joyce, James di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(12) Frank, Anna di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(13) Cortàzar, Julio di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(14) Cantoni, Alberto di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(15) Campanile, Achille di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
>>Continua (click here)


>>ARCHIVIO ARTICOLI

>>Archivio vecchi articoli (fno al 21/05/2007)

 

 




-

dal 2009-11-08
VISITE: 35702


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.