Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [14/12/2019] 3 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Festival Nazionale di Poesia per e dei Bambini scadenza 2019-12-14    La diversità dell'Italia scadenza 2019-12-20    Concorso Letterario Tre Colori scadenza 2019-12-20    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Fonzo di Don pompeo Mongiello     Sembra avere un senso… di Carla Montuschi     Qualcosa è cambiato di Milos Fabbri     The Unknown Victim di John gerard Sapodilla     Identità riservata di Cinzia Baldini    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
28 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Snorri Sturluson (1176-1241)
a cura di Valeria Di Clemente
Pubblicato su SITO


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 35518
Media 221.24 %



Biografie

Snorri Sturluson nacque nel 1176 o 1178, terzo figlio di Sturla Þórðarson e Gudný Bǫdvarsdóttir, e risiedette fino all’età adulta a Oddi, importante centro culturale islandese, presso il maggiorente Jón Loptsson. Discendente di una delle più ragguardevoli famiglie islandesi, divenne presto una personalità politica di grande importanza, ricoprendo per due volte l’incarico di lǫgsǫgumaðr (‘oratore del diritto’) presso l’Alþingi, dal 1215 al 1218 e dal 1222 al 1231. In contatto con la famiglia reale norvegese, fu ospite dal 1218 al 1220 del giovane re Hákon Hákonarson IV e del reggente, lo jarl Skúli Barðarson, col quale in seguito strinse rapporti di alleanza e al quale promise forse di impegnarsi per consegnare l’Islanda alla Norvegia. Tornato in patria, Snorri fu coinvolto in una serie di scandali, processi e conflitti armati, attirandosi numerose inimicizie a causa del potere raggiunto e forse per i sospetti di connivenza con uno stato straniero. Per questa ragione, nell’estate del 1237, fuggì in Norvegia presso Skúli, ma rientrò in Islanda nel 1239, contravvenendo agli ordini del re e segnando il suo definitivo tramonto politico. Nel frattempo Skúli, avendo rivendicato il suo diritto al trono di Norvegia (era fratellastro di re Ingi Barðarson), fu ucciso durante un’insurrezione nel 1240, e re Hákon ordinò all’ex genero di Snorri, Gizurr þórvaldsson, di riportare l’ex suocero vivo o morto in Norvegia. Gizurr circondò con i suoi uomini la casa di Snorri, che fu ucciso con un colpo d'ascia da Arni Brískr nella notte tra il 22 e il 23 settembre 1241.
A Snorri, uno dei più importanti uomini di cultura della sua epoca in Scandinavia, è stata attribuita la paternità di numerose opere in prosa e in versi. Con certezza gli si possono assegnare la composizione della Saga di Ólafr il Santo e di gran parte del lavoro storiografico noto come Heimskringla (‘Il cerchio del mondo’), benché nessuna fonte citi esplicitamente Snorri come autore; e della cosiddetta Edda di Snorri o Edda in prosa, il cui prologo esordisce in questi termini: “Questo libro si chiama Edda. È stato composto da Snorri Sturluson”.
La Heimskringla è una raccolta di racconti storici (o saghe) in prosa, suddivisibile in due macro-sezioni: la Ynglinga saga o Saga dei discendenti di Yngvi, che racconta le vicende della dinastia reale svedese fino a re Rǫgnvaldr; e le Nóregs konunga sǫgur o Saghe dei re di Norvegia, da Hálfdan il Nero fino a Magnús Erlingssonr.
L’Edda in prosa rappresenta invece un’opera dalla fisionomia decisamente particolare e unica. Nasce come un testo composto di varie parti, legato alla trasmissione delle conoscenze tradizionali, ma attraverso un’elaborazione stilistico-strutturale che dimostra la ricezione della cultura latina medievale. L’opera è costituita da un ‘Prologo’ (Formáli) e tre sezioni. Nella prima sezione (Gylfaginning ‘L’inganno di Gylfi’), il re svedese Gylfi, sotto lo pseudonimo di Gangleri (‘Vagabondo’), pone una serie di domande a tre divinità, tutte e tre incarnazioni di Odino, sull’inizio e la fine del mondo e sugli dèi; nella seconda parte (Skáldskaparmál ‘Discorso sull’arte poetica’), attraverso un dialogo domanda-risposta, si spiega l’origine mitologica delle metafore poetiche usate dagli scaldi, i poeti di corte della tradizione scandinava medievale; nella terza e ultima parte (Háttatal ‘Elenco dei metri’) l’autore utilizza una lunga serie di metri e strofe dell’antica poesia scaldica per comporre un panegirico al re di Norvegia Hákon Hákonarson e al reggente Skúli.
La singolare opera rappresenta, per antropologi e storici della religione, una fonte insostituibile per la conoscenza della cultura tradizionale dei Germani settentrionali.

Bibliografia

Marco Battaglia, Quale Snorri e quale Edda nel XXI secolo? Riflessioni autocritiche di un filologo germanico, in: Le lingue e le letterature germaniche fra il XII e il XVI secolo, a cura di Fulvio Ferrari e Massimiliano Bampi, Trento, 2004.
Finnur Jónsson (udg.), Snorri Sturluson. Heimskringla, København, 1911.
Finnur Jónsson (udg.), Edda Snorra Sturlusonar, København, 1931.

Traduzioni italiane

Leggende e miti vichinghi, a cura di Gianna Chiesa Isnardi, Milano, 1977 (Heimskringla: Ynglinga saga, pp. 19-159).*
Snorri Sturluson, Edda, a cura di Giorgio Dolfini, Milano, 1994 (Gylfaginning e Skáldskaparmál).
Snorri Sturluson, Edda, a cura di Gianna Chiesa Isnardi, Milano, 1997 (Gylfaginning e Skáldskaparmál).

Sitografia essenziale

http://en.wikipedia.org/wiki/Snorri_Sturluson (con ulteriori link)
http://it.wikipedia.org/wiki/Edda_di_Snorri
http://it.wikipedia.org/wiki/Heimskringla
http://omacl.org/Heimskringla/ (traduzione inglese della Heimskringla)
http://www.bifrost.it/GERMANI/Fonti/EddaSnorri.html(approfondita trattazione dell’Edda, con traduzione italiana del Formáli, della Gylfaginning e degli Skáldskaparmál)

Letture (religione e mitologia nordica):

Brian Branston, Gli dei del Nord, trad. it., Milano, 1962.
Georges Dumézil, Gli dèi dei Germani, trad. it., Milano, 1994.
Gianna Chiesa Isnardi, I miti nordici, Milano, 1997.

*esprimo un vivo ringraziamento al dottor Andrea Meregalli dell’Università Statale di Milano per la sua preziosa indicazione bibliografica.

© Valeria Di Clemente


Recensioni ed articoli relativi a Snorri Sturluson

(1) Sturluson, Snorri(1176-1241) a cura di Valeria Di Clemente - BIOGRAFIA
(2) La Saga del REgno dei Fanes nell'opera di Karl Felix Wolff a cura di Giuliano Giachino - ARTICOLO

Testi di Snorri Sturluson pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato


Testi di Valeria Di Clemente pubblicati su Progetto Babele

(1) Sturluson, Snorri(1176-1241) a cura di Valeria Di Clemente - BIOGRAFIA
(2) Io ho un amico di Valeria Di Clemente - POESIA
(3) Dal dottore. Racconto-resoconto con riflessione finale di Valeria Di Clemente - RACCONTO


>>ARCHIVIO BIOGRAFIE
>> Vecchio archivio (134 biografie)





dal 2010-04-20
VISITE: 60285


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.