Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    DISPONIBILE IL FOGLIO LETTERARIO NUMERO 20 (27/06/2021)    Il ritorno di Fernando Sorrentino (23/06/2021)    palcHOMEscenico in onda su MArteChannel | 40 eventi ‘made at home' 10mila euro per i musicisti emergenti | dal 16 al 29 dicembre (11/12/2020)    Debutta in libreria FVE editori - Dal 3 dicembre, una nuova casa editrice in tempi di lockdown (09/12/2020)    [30/07/2021] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    VERSI IN VOLO scadenza 2021-07-30    3^ edizione 2021 scadenza 2021-07-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Viaggio al centro della terra - Capitolo 2 di Jules Verne letto da Gabriel Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 1 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 2 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Arrivederci Platone di Daniele Mancuso letto da Voce Robotica Youdao     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili     Sleeping beauties di Stephen e Owen King    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo     I principali elementi del pensiero di Vittorio Alfieri     Una chiave di lettura della tetralogia L’amica geniale    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Il sacco di Bombasharna di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito    Poesie     Lontananza di Jacob Von bergstein     Cielo. di Antonio Parente     Angeli di Manny Mahmoud     Il prossimo della lista di Amedeo Bruni     L’ombra di me di Giulia Calfapietro    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
9 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
49 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Tom Kristensen
(1893-1974)


Tom Kristensen nacque a Londra il 4 Agosto 1893 ma crebbe a Copenhagen. Studiò lingua e letteratura danese, inglese e tedesca e si laureò nel 1919. L’anno successivo pubblicò il primo libro di poesie Fribytterdrømme. Negli anni venti viaggiò a lungo in Oriente ed in Spagna e pubblicò altre due raccolte di poesie, un libro per bambini, due romanzi e numerosi articoli e saggi. Tra le sue opere maggiori ricordiamo En Kavaler i Spanien (1926) ed il romanzo Hærværk (1930). A partire dal 1932 ricevette un sussidio statale. Altre opere importanti sono il libro di viaggio Rejse i Italien (1950), la silloge poetica Den sidste lygte (1954). Nel 1960 fu tra i fondatori del Premio Letterario dell’Accademia Danese che egli stesso vinse nel 1968. Morì il 2 Giugno 1974 a Thurø, vicino a Svendborg, in Danimarca. Resta una delle figure centrali della generazione disillusa che visse tra le due guerre mondiali ed uno dei maggiori critici letterari danesi del secolo XX. (Marco R. Capelli)


Traduzione di un'opera del poeta danese Tom Kristensen (1893 - 1974), tratto dalla raccolta "L'ultima lanterna" (Den Sidste Lygte). Poesia sul senso del vuoto, sulla mancanza si ispirazione...


Stilleben, Tom Kristensen (Den Sidste Lygte, 1954)

Se, paa mit bord ligger piben saa utændt og stille,
fyldt med tobak, men forglemt, for hvad var det, jeg ville?

Ingen tobaksrøg vil slynge sig op i det tomme
og illudere som tanker, der nu skulle komme.

Se, manuskripterne ligger saa gule og stille,
glemte og krumme i sol, for hvad var det, jeg ville?

Ingen fuldendelsens glans, der alene befrier,
selv om den kun skulle være i fire aartier.

Stor ødelæggelse, daadløshed har jeg erfaret.
Minderne nager som breve, jeg ej har besvaret.


Natura morta (traduzione a cura di Matteo Vignoli )

Vedi, sulla mia scrivania sta la pipa, così spenta e immobile,
riempita di tabacco, ma dimenticata, perché cos’è, che io volevo?

Nessun filo di fumo serpeggerà nel vuoto,
a dar l’illusione di pensieri in arrivo.

Vedi, i manoscritti giacciono così gialli e immobili,
dimenticati e ritorti al sole, perché cos’è, che io volevo?

Nessuno splendore di perfezione, che unico libera,
foss’ anche solo per quattro decenni

Grande dissoluzione, inerzia io ho conosciuto.
I ricordi pungono come lettere a cui non ho risposto.



VISITE: 4468


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali