Pagina Precedente

Poesie Scelte

Pagina Successiva


IX ( CXXVIII )

" La verità non è che la verità non esista, è che ,esista o non esista, non importa nulla. "

A papà.

 

Te lo ricordi,

quando dicevo

sempre di no,

solo per sentire

il suono della mia voce

nuova?

 

Beh, non sono cambiato,

sai,

solo, ho perso molte cose,

molte le ho dimenticate.

 

Però quei no

così secchi

(come questi di oggi)

rimpiango di averli detti.

 

Non li meritavi,

ma avevi ragione,

solo oggi lo so.

 

Ora soltanto, che anch’io tiro qualche somma, so quanto si può condensare di vita in un gesto o in una parola. le tranquille e pensose fumate di mio padre alla finestra, avvitavano nel cielo grigio di quel tempo, il suo passato al mio avvenire. Ma quel vento freddo del lago sulla mia e sulla sua faccia, dove è andato a finire la sua corsa?

E quel senso di sicurezza e di tranquillità, quelle cose certe ed innocenti che accadevano sempre alla stessa ora, il cocchiere, la guardia, il messaggero, in quale piega del tempo si sono nascosti?

Piero Chiara 


Pagina Precedente

Poesie Scelte

Pagina Successiva


VISITE: 4