Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    Progetto Babele 7 di nuovo disponibile in formato cartaceo (30/08/2021)    DISPONIBILE IL FOGLIO LETTERARIO NUMERO 20 (27/06/2021)    [18/10/2021] 5 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    FIORI D’INVERNO scadenza 2021-10-23    LA VOCE DEI LUOGHI scadenza 2021-10-26    Luigina Parodi 2021 - X Edizione scadenza 2021-10-29    VICTORIA 3.0 Premio Letterario scadenza 2021-10-31    "I Versi non scritti" scadenza 2021-10-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Ritornerà? di Elisa Negri     Sono qui di Elisa Negri     Biglie di Marco Pataracchia     Nelle mie terre di Marco Pataracchia     Paura di volare- di Catia Capobianchi    Cinema     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
13 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
41 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Mio padre racconta il Novecento
di Teresa Armenti
Pubblicato su SITO


Anno 2006 - Edizioni G. C. "F. Guarini" - Montoro Inf.
Prezzo € 10 - 128 pp.
ISBN N/A

Una recensione di Maria Pina Ciancio
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 9019
Media 79.31 %



Mio padre racconta il Novecento

LA MICROSTORIA DI UN OTTANTENNE LUCANO

Conosco Teresa Armenti da più di dieci anni ormai, amica di sempre, collega di lavoro, studiosa attenta e impegnata su più fronti, quello della letteratura, della poesia, del reportage, del giornalismo, della storiografia locale.

Con questo nuovo libro, l'autrice lucana, abbandona la ricerca storica documentata e scritta attraverso consultazioni di archivi pubblici e privati, per dedicarsi a un genere assolutamente nuovo, quello della ricostruzione del passato attraverso la testimonianza e il racconto orale di suo padre, oggi pluriottantenne e protagonista  diretto dei racconti.

Un lavoro di un pregio inestimabile “Il Novecento raccontato da mio padre”, un contributo importante e necessario non solo per documentare con testimonianze vissute, aspetti concreti e quotidiani dell’esperienza della guerra, della prigionia, del dopoguerra, ma soprattutto per dare consistenza concreta ed eloquente a ciò che non siamo abituati a leggere nei libri di storia ufficiale.

Una storia che lei e zio Felice hanno scritto "a quattro mani "nell'inverno del 2005, durante le lunghe e silenziose nevicate di paese e che racchiude pagine di testimonianza forte e di dichiarazioni del tutto personali e inedite, registrate, trascritte e sistemate sulla carta dall’autrice con linguaggio semplice e immediato.  Un libro sull’oralità e sulla memoria che coinvolge il nostro centro più intimo e vitale, lì dove la parole si innesta e fiorisce, modificando il nostro paesaggio interiore. Una storia collettiva, seppure originariamente personale, fatta di uno sguardo sugli altri, oltre che su vicende private e individuali.

Il volume di Teresa si presenta con una veste tipografica accurata sobria e pregevole, lo sfoglio e mi soffermo su alcuni titoli (Accunzato a sette anni, Infortunio con il moschetto,  Il matrimonio per procura, Prigioniero degli Inglesi, Le lenzuola rubate, Il ritorno) poi continuo a leggere, curiosa, avida di sapere, di accarezzare parole che trasudano storia. La partenza per il fronte, il tempo dilatato della guerra, la fatica fisica e morale di essere soli e lontani dagli affetti, la vita di trincea e nel deserto Sirtico, la prigionia e poi il ritorno, e l’emigrazione con tutti i problemi del dopoguerra. La storia drammatica, triste e fiduciosa di un contadino lucano, che oggi si occupa della sua vigna fuori paese e che sorseggiando un buon bicchiere di vino dice: "Oggi siamo diventati tutti Signuri. Con tante illusioni.”

In questo raccontare fatti, ma soprattutto la memoria degli affetti, ci sono momenti in cui la sofferenza, la vita di stenti e di disagi e la fatica della guerra serpeggiano ancora vive tra le righe, altre in cui una sottile ironia riesce a strapparci e ad avvolgerci in un sorriso di calda commozione e condivisione.

Centoventicinque pagine che si concludono con alcune foto in bianco in bianco e nero di zio Felice e una nota dell’Editore Vincenzo D’Alessi (curatore della collana Historia) di augurio all’autrice e a suo padre per questo prezioso lavoro.

“Mio padre racconta il novecento” oltre che un documento storico è un patrimonio umano e collettivo insostituibile, dove le parole sono immortalate con garbo e leggerezza nelle situazioni più drammatiche e dove la speranza e la fiducia nella vita non viene mai meno. Un libro da leggere e da riflettere che consiglierei ai grandi, ma soprattutto ai più giovani, come compagno di viaggio nello studio della storia locale e del nostro Novecento.


Una recensione di Maria Pina Ciancio






Recensioni ed articoli relativi a Teresa Armenti

(1) Mio padre racconta il Novecento di Teresa Armenti - RECENSIONE

Testi di Teresa Armenti pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Maria Pina Ciancio

(1) La curva della notte di Andrea di Consoli - RECENSIONE
(2) Il coraggio di aver paura. Storie di donne di Maria Grazia Scarnecchia - RECENSIONE
(3) Il miracolo mancato di Andrea Di Consoli - RECENSIONE
(4) Opera Incerta di Anna Maria Curci - RECENSIONE
(5) Lo spirito della poesia di (a cura di Alessandro Ramberti) - RECENSIONE
(6) Salmi metropolitani di Michele Brancale - RECENSIONE
(7) Migratorie non sono le vie degli uccelli di Fernanda Ferraresso - RECENSIONE
(8) Canti di Luce di Pascal D'Angelo - RECENSIONE
(9) Son of Italy di Pascal D'Angelo - RECENSIONE
(10) Pasolini tra Pascoli e Baudelaire di Pierino Gallo - RECENSIONE
(11) Radici di vento di Maria Luigia Iannotti - RECENSIONE
(12) Trilogia della Somalia Musulmana di Lina Unali - RECENSIONE


 

Altre recensioni:






-

dal 2008-10-10
VISITE: 14903


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali