Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    Progetto Babele 7 di nuovo disponibile in formato cartaceo (30/08/2021)    DISPONIBILE IL FOGLIO LETTERARIO NUMERO 20 (27/06/2021)    [18/10/2021] 5 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    FIORI D’INVERNO scadenza 2021-10-23    LA VOCE DEI LUOGHI scadenza 2021-10-26    Luigina Parodi 2021 - X Edizione scadenza 2021-10-29    VICTORIA 3.0 Premio Letterario scadenza 2021-10-31    "I Versi non scritti" scadenza 2021-10-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Ritornerà? di Elisa Negri     Sono qui di Elisa Negri     Biglie di Marco Pataracchia     Nelle mie terre di Marco Pataracchia     Paura di volare- di Catia Capobianchi    Cinema     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus


Le Vendicatrici
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
13 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
41 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

L'Occhio del Giudeo
di Giuseppe Grasso
Pubblicato su SITO


Anno 2012 - Blurb.com
Prezzo € 39,95 - 88 pp.
ISBN N/A

Una recensione di Cinzia Baldini
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 4994
Media 78.7 %



Occhio del Giudeo;L'

Quello che ci disvela Giuseppe Grasso ne L’OCCHIO DEL GIUDEO va oltre il reportage fotografico. È un racconto "visivo" che permette al lettore di entrare all’interno di una tradizione secolare, quella della Festa dei Giudei di Sanfratello, di viverla e comprenderla. Gli scatti dell’obiettivo, spesso, si sostituiscono alle parole e schiudono le porte su uno scenario incredibile e di assoluta spettacolarità. A San Fratello, ridente paesino siciliano che sonnecchia disteso sui Nebrodi, a metà strada tra Messina e Palermo, la settimana santa è vissuta in maniera assai sentita e particolare e Giuseppe Grasso ne ha colto il fascino primitivo e accattivante. Con il suo obiettivo, immerso nel folklore cittadino, rumoroso, strimpellante e goliardico, ne ha catturato le immagini più significative ed emozionanti e le ha proposte all’ammirazione dei lettori. Le numerose e dettagliate fotografie in cui sono immortalati i momenti salienti che vanno dal rito della vestizione del "Giudeo" alle "strombazzate" all’ultimo respiro, singole o di gruppo, alle evoluzioni acrobatiche dei giudei che accompagnano la processione, ai volti rugosi e senza età, arsi dal sole ma orgogliosi di mostrarsi nelle loro "maschere" pasquali, alle grandi abbuffate che dal mercoledì santo si susseguono senza posa fino alla mezzanotte del venerdì, sono degli stupendi frammenti di una palpitante tradizione. Nell’introduzione al volume illustrato, l’autore dice: "Ci provo, per la prima volta seriamente, con questo progetto sui Giudei di san Fratello, sperando di riuscire a trasmettere le emozioni che mi ha suscitato" ed io che, personalmente, mi sono trovata ad assistere da una posizione privilegiata alla Festa dei Giudei posso garantirvi che non solo Giuseppe Grasso è riuscito nel suo intento ma è andato ben oltre lo scopo che si era prefisso. Ha catturato nelle sue foto l’intimo legame insito nel DNA di ogni sanfratellano con le proprie origini, l’orgoglio di appartenere ad una terra esigente ed appassionata, madre e spesso anche matrigna, ingrata e al contempo riconoscente, una terra, insomma, fatta di contrasti e di generosi slanci d’amore. Il Grasso ha riportato fedelmente, nei suoi scatti, anche l’estatica ammirazione del turista che si scopre coinvolto in una festa tanto magica quanto colorata, allegra ed inattesa, o lo sbalordimento del credente che in un periodo religioso di lutto per la morte di Cristo si trova a dover fare i conti con una sfrontata orda briosa e spumeggiante, pia e irriverente, o ancora, l’eccitazione che contagia il paese, la periferia e le campagne circostanti dove uomini, donne, vecchi e bambini, compresi nei loro ruoli, ripetono e perpetuano quegli antichi rituali di festeggiamento pagano, le cui origini si perdono nella notte dei tempi. Con la sua arte, è riuscito ad afferrare e riportare la suggestione degli squilli delle trombe che si levano, si rincorrono, si sfidano e squillano insolenti e melodiose da un capo all’altro della cittadina, il profumo sacro dell’incenso delle funzioni religiose che si mischia a quello profano del pane appena sfornato che arricchisce la tavola imbandita su cui fanno mostra di sé ghiottonerie tipiche ancora fragranti, cucinate per saziare il gagliardo appetito dei giudei che, festanti, visitano le case del paese. Non vi racconto altro perché il prezioso volume con le foto proposte dall’estro e dalla professionalità di Giuseppe Grasso va centellinato pagina dopo pagina come un prezioso e raffinato vino d’annata. La suggestione ricreata attraverso L’OCCHIO DEL GIUDEO per l’occhio del lettore riesce a dare quel senso di benessere e di piacevole euforia per la speranza che ancora esistano e resistano, nel nostro paese, tradizioni che rinforzano i legami con il passato e rendono forte e pulsante il rapporto con il territorio in cui si vive. Dove la globalizzazione imperante non riesce a snaturare quel senso di appartenenza, quel legame originario con la propria terra che ogni uomo sugge insieme al latte materno. Al di là di tutti gli eminenti studi effettuati e delle implicazioni storiche connesse o ritenute tali, sui motivi che hanno portato in tempi lontanissimi, alla nascita della festa dei giudei personalmente, le foto così vivide e colorate del Grasso mi hanno fatto pensare che in fondo questa festa non sia altro che un modo originale per esorcizzare la morte. Lo sberleffo, la confusione, il mangiare e il bere oltre i limiti, altro non sono che l’affermazione prepotente della voglia di vivere, un’ode alla vita, un inno alla resurrezione, un voler gridare con tutto il fiato che si ha in gola che la morte è stata vinta. Per alcuni versi una trasposizione tutta Sanfratellana dell’annuncio dell’araldo della monarchia francese: "Il Re è morto. Lunga vita al Re!".


Una recensione di Cinzia Baldini






Recensioni ed articoli relativi a Giuseppe Grasso

(1) L'Occhio del Giudeo di Giuseppe Grasso - RECENSIONE

Testi di Giuseppe Grasso pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Cinzia Baldini

(1) Una vita da bipolare di Paola Gentili - RECENSIONE
(2) Le memorie di una gatta di Lodovica San Guedoro - RECENSIONE
(3) Epiphaino di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(4) Incunabolo di Riccardo Merendi- Il Parere di PB
(5) La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora - RECENSIONE
(6) Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati - RECENSIONE
(7) Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini - RECENSIONE
(8) Io sono respiro puro di Maria Fornaro - RECENSIONE
(9) Il lungo cammino del fulmine di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(10) Brando Street. La scomparsa di una comparsa di Marisa Cecchetti - RECENSIONE
(11) L`odore della notte di Paolo DAnna - RECENSIONE
(12) Templar Order di Domizio Cipriani - RECENSIONE
(13) Il diciassettesimo Conte di Patrizia Marzocchi - RECENSIONE
(14) Le reliquie di Sarajevo di Paolo D Anna - RECENSIONE
(15) Malbianco di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:






-

dal 2012-07-25
VISITE: 5305


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali