Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    PB Presenta Il vecchio della montagna di Grazia Deledda - Letto da Carmelo Caria (13/02/2022)    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    [02/10/2022] 1 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Premio Letterario Nazionale Streghe Vampiri & Co. scadenza 2022-10-15    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Vivere di Francesco Maria Bologna     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Lembi di anima di Elisabetta Santirocchi     Sfida di Elisa Negri     Libero di Elisa Negri     Noi non ci bastiamo di Rosa Notarfrancesco     In punta di piedi di Paola Ceccotti    Cinema     Shadows (Ombre) (USA 1959) regia di John Cassavetes     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
     

Inserito il 20 Luglio 2010

101 Motivi per cui le donne ragionano con il cervello e gli uomini con il pisello

di Eva Clesis


Newton Compton 2010 Collana dei Centouno
Prezzo 192 euro Pagine 9,90
ISBN:9788854119949



101 Motivi per cui le donne ragionano con il cervello e gli uomini con il pisello

 

Dal 22 Luglio in libreria

101 Motivi per cui le donne ragionano con il cervello e gli uomini con il pisello
Collana dei Centouno - Newton Compton
http://www.newtoncompton.com/index.php?lnk=101&ISBN=978-88-541-1994-9&idaut=1874%3B&idcur


(...) il più condiviso e abusato dei luoghi comuni: le donne pensano, elaborano, riflettono, analizzano (insomma, si fanno una montagna di paranoie), mentre gli uomini sono più istintivi (cioè animali). In altre parole, l’organo dominante varia a seconda del sesso: se per le donne è il cervello, nutrito e stimolato spesso dal cuore, per gli uomini è innegabilmente il pisello.
Se, come donne, vi credete al di sopra delle facili classificazioni, allora pensate a tutti i trattati di psicologia che scomodate quando, guardando ansiosamente il telefono, cercate spiegazioni per il fatto che lui non vi chiama. Se, come uomini, pensate che la cosa non vi riguardi, siate onesti: preferireste leggere un libro o partecipare alla selezione del cast  femminile per il prossimo film di Rocco Siffredi?
Dal pisello-strumento-di-misura-universale alla ricerca del principe azzurro, questo divertente vademecum vi fornirà 101 inconfutabili argomenti per capire cosa si nasconde dietro un uomo che dice di “saper ascoltare” e cosa passa per la testa di una donna che afferma di vestirsi carina “solo per star bene con se stessa”. Per decidere se scappare a gambe levate o provare a decifrare l’altro sesso. E magari innamorarvi. (...)


Scrive l'autrice: "Questo frizzante e divertente manualetto (a partire dal titolo con rima baciata) cavalca tutti i luoghi comuni possibili sugli uomini e sulle donne, sessuali e di gender, attraverso metafore bibliche, favole, dialoghi impossibili tra amiche e citazioni tratte da amori lirici, film demenziali e libri romantici.
Ma anche facendo il verso alle ricerche di alcune università americane
su cervelli, attributi e desideri di maschietti e femminucce. Qui un'anticipazione.

Motivo n. 3. Perché l’uomo è cacciatore e la donna (finge d’esser) preda

Per lui: Intimamente legato al primo e al secondo punto, li segue a ruota chiudendo una sorta di “trilogia
dell’istinto”. Già, perché quando chiedi agli uomini perché ragionino sempre con il pisello, alcuni
ti risponderanno che l’istinto dell’uomo è quello di cacciare, mentre alla donna tocca il ruolo di preda. Non storcete il naso davanti al luogo comune, guardate che questo è un punto forte,
che, ad esempio, ha condizionato moltissima letteratura e poi i fi lm che sono stati tratti da quella letteratura (no, Il cacciatore non è tra questi): dall’amore cortese in cui la donna era sempre inseguita e mai raggiunta, ai libri che ogni anno escono vendendo milioni di copie, i cui titoli richiamano strategie di guerra o metodi per studiare i comportamenti umani – il metodo Fac (sì, dovrebbe esserci il doppio
senso), Mistery ecc.

Cosa sono? Libri da acchiappo, in cui un uomo che dice d’aver avuto centinaia, ma che dico, migliaia, anzi no, milioni di donne ti svela, al modico prezzo di poche decine di euro, le tecniche
per scovare le tue prede e farne scempio in camera da letto o dove altro ti pare. Mi è capitato di leggerne uno per farne (poi) dono al mio migliore amico: ovviamente dico alla commessa di lasciar perdere la confezione da regalo per potermelo infi lare in borsa e dargli
poi un’occhiata. Sono tutte cose molto semplicistiche, c’è quasi da sentirsi offese, in quanto donne, per come veniamo descritte. Il mio migliore amico invece lo ha adorato.(..)

Per lei: (...) se volete efficacemente (fingere di) esser prede, forse vi conviene affi darvi al metodo classico, secondo cui la donna deve imparare le virtù dell’attesa, della santa pazienza e del “farsi desiderare” (che significa non concedersi subito). Le lezioni per appropriarsi del “metodo”, e passare da “preda inseguita” a “bottino di guerra” e infi ne a “regina della grotta”, vengono impartite (gratuitamente) da mamme e amiche (le mamme insistono soprattutto sul “non concedersi subito”).

Attenzione però: a far finta di esser prede ci possono essere delle controindicazioni. Avete presente il Ratto delle Sabine o Il mito di Proserpina? Avete mai visto i quadri o le statue ispirate a questi
soggetti? Le Sabine sono delle povere disgraziate urlanti, mentre a Proserpina è andata bene, se il fatto di diventare regina del Regno dei Morti può essere considerato una fortuna.
Ma poi, chi ve lo dice che dopo la botta in testa da parte dell’uomo-animale diventerete effettivamente
regine della grotta? Ma Le relazioni pericolose l’ho letto solo io?
Guardate che c’è anche il fi lm. Ce ne sono addirittura due.


Per informazioni e per comprare questo libro

 



Importante! I bandi e/o comunicati stampa qui riportati sono pubblicati sul sito di Progetto Babele gratuitamente ed a puro titolo di cortesia, nell'ottica di fornire un servizio culturale gratuito agli utenti del sito. Gli organizzatori dei vari concorsi/eventi/corsi etc. sono e restano gli unici responsabili della veridicità di quanto dichiarato, similmente è a loro che deve essere indirizzata qualsiasi richiesta di informazioni e/o chiarimento.

 

VISITE: 1516


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali