Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    Arriva Solaris, e ci (ri) porta i capolavori della fantascienza russa (08/05/2018)    [18/03/2019] 13 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Trofeo RiLL, il miglior racconto fantastico scadenza 2019-03-20    Racconti di Donna -Antonella Calì scadenza 2019-03-22    Fuori dal cassetto scadenza 2019-03-30    La voce della Natura: Armonia, Benessere e Spiritualità scadenza 2019-03-31    Scrivi un giallo a Fico Eataly World scadenza 2019-03-31    Maria Virgina Fabroni scadenza 2019-03-31    La tecnologia è magia? scadenza 2019-03-31    Maria Virginia Fabroni scadenza 2019-03-31    Un Roero da Favola scadenza 2019-03-31    Premio Internazionale di poesia San Gerardo Maiella scadenza 2019-03-31    ROCCAGLORIOSA scadenza 2019-03-31    Angiè scadenza 2019-03-31    Ballo proibito scadenza 2019-03-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro    RECENSIONI     Tenebra Lux di Alessandro Del Gaudio     Epiphaino di Guglielmo Campione     Fermento di Falesia di Stefano Giannotti     Guida ai cantautori italiani - Gli anni Settanta di Mario Bonanno     Epiphaino di Guglielmo Campione    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Joseph Conrad ovvero il mare professionale     Apollo e Dafne: Quando il marmo diventa carne     L´horror psicologico di Michele Pastrello    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi     Testamento di Antonio Sacco    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
63 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
4 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Le rose di Eusebia
di Claudio Secci
PUBBLICATO su SITO


ROMANZO
MONTECOVELLO LTD 2014
Prezzo € 14 - 300 pp.
(fuori collana)
ISBN 9788867335435
Una recensione di Luisa Bolleri
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 21
Media 76.19 %


rose di Eusebia;Le

Romanzo del torinese Claudio Secci, “Le rose di Eusebia” è ambientato in un paese della provincia di Pisa, Buti, ed è diviso in due momenti storici molto distanti sia come epoca di appartenenza che come stile di scrittura, essendo il primo della seconda metà del Settecento e l’altro contemporaneo.
Gli avvenimenti sono rivelati in prima persona da Coluccio, da Carlo e da Samanta, e offrono una prospettiva molto rispettosa del territorio e del modus vivendi tipico dell’epoca cui appartengono. L’ambientazione è sempre la stessa: Buti, sia che si parli dell’antico borgo, in cui il contatto con la natura incontaminata e la semplicità dei rapporti umani propri della vita contadina suscitano nostalgia e rimpianto per le cose perdute, sia che si parli invece del paese di oggi, rimasto, nonostante tutto, un paese che si mostra sospettoso e curioso rispetto alle novità e agli estranei. “Se qualcosa di nuovo si muoveva nel tratto che parte dall’archetto di Castello, fino alla chiesa di San Rocco, improvvisamente tutta la roba da stendere fuori che non era mai stata stesa nei mesi addietro doveva essere stesa…”
Il protagonista della storia ambientata nel periodo tardo-settecentesco è Coluccio, umile e devoto giardiniere al servizio del ricco possidente Giovanni Battista Fanti. Coluccio è innamorato della cuoca della stessa villa, la bella Eusebia. Solo, in misere condizioni e dedito al suo lavoro, cura con più attenzione del solito le aiuole di fronte alle finestre delle cucine, sognando un sorriso e le attenzioni di Eusebia. “Una donna che solo per descriverne le qualità, ci andrebbero barrocci di papiri.” Il suo amore è presto ricambiato e i due cominciano a fare progetti per il matrimonio. Nel frattempo in paese si vocifera che all’interno di villa Fanti accadano fatti inspiegabili, sembra esserci un viavai di strani individui che escono senza essere mai entrati dalla porta principale e per questo e altri motivi la villa assume la nomea di luogo stregato. Tra gli ospiti più assidui del Fanti c’è il famoso pittore Marrè, che dipinge quadri e affreschi per la villa. Coluccio, sospettando che ci sia qualcosa di sospetto nelle cantine, decide di ispezionarle insieme a Eusebia durante l’assenza del padrone. Ma il sogno d’amore di Coluccio ed Eusebia non sembra nato sotto una buona stella e accade qualcosa di irreparabile…
Protagonista di una delle due storie contemporanee è Carlo, scapestrato e sfaccendato ragazzaccio di Buti, campione di bicicletta acrobatica, BMX, il quale incontra spesso l’attraente e irraggiungibile modella Samanta, ogni volta in circostanze imbarazzanti. Inizialmente alla ricerca di un lavoro stabile, superando le proprie insicurezze, Carlo riesce in seguito ad assumersi le prime responsabilità lavorative, conosce l’amore ma anche la disillusione insieme alla giovane Lisa, impara a cadere e a rialzarsi, fino a quando la sua strada incrocia quella di Samanta…
Samanta, bellissima e sempre vestita alla moda, a contratto per l’agenzia di modelle Fist, rincorre il sogno della celebrità. Tra delusioni e tradimenti di lavoro e di amicizia, in una penuria di rapporti umani e sentimentali, si rende conto di essere circondata da superficialità e arrivismo. Un giorno, parlando con Carlo…
Tra colpi di scena e scoperte incredibili, pozioni miracolose e quadri di grande valore sotto molteplici aspetti, ci si rende conto che in tutte le epoche l’uomo ha cercato sostanzialmente cose semplici, lottando tra mille avversità: una solidità economica e l’amore.
Un plot narrativo in cui tre storie si intrecciano e si sovrappongono, sfidando il tempo e anche la sorte, in una ciclicità sorprendente, dimostrando che quando ci si si pone degli obiettivi precisi, spesso la vita si frappone con i suoi cambiamenti di rotta, spronandoci a reagire alle difficoltà e a credere nei valori più profondi. Percorsi di crescita in periodi storici diversi, con obiettivi diversi, ma ugualmente importanti. La ricerca della felicità parte sempre dal concreto (un lavoro, la salute, una casa), ma tende comunque all’amore, sentimento essenziale.
Nel Settecento i problemi più grossi della popolazione più povera erano rappresentati dalle malattie, dall’avere un tetto solido sopra la testa e un lavoro, e spesso l’amore era un sogno che non si avverava mai. Ed è con la rappresentazione di questo mondo antico, con la fatica, le paure, le difficoltà di allora, che il racconto diviene testimonianza storica. Personaggio forte, Coluccio, aggrappato all’amore per la sua Eusebia, senza cedimenti fino alla fine.  Un’esistenza difficile da sopportare, tra solitudine e stanchezza, lavoro e lealtà, intrisa di rassegnazione per ciò che non si può cambiare.
Anche oggi i giovani lottano contro numerose difficoltà, sebbene non manchi loro né la libertà, né la salute, né una famiglia che li sostiene. Affermarsi economicamente non è cosa facile e trovare l’amore vero lo è ancora meno.
La scrittura di Claudio Secci è fluente, accattivante, profonda, ma anche ironica e divertente. A parte l’uso disinvolto di certi neologismi appartenenti allo slang giovanile, talvolta un po’ forzato, l’autore ha compiuto evidenti e apprezzabili studi sul linguaggio, fino a rendere visibile la psicologia dei vari personaggi, connotandoli e caratterizzandoli con naturalezza secondo le diverse peculiarità e in base alla collocazione temporale. Nei dialoghi le voci si fanno vive, ci raccontano con sensibilità percorsi di crescita diversi, regalandoci impressioni ed emozioni.

Recensione di Luisa Bolleri






Recensioni ed articoli relativi a Claudio Secci

(1) Le rose di Eusebia di Claudio Secci- Il Parere di PB

Testi di Claudio Secci pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Luisa Bolleri

(1) Era il mio paese di Cristiano Parafioriti- Il Parere di PB
(2) Ali e Corazza di Daniele Trovato- Il Parere di PB
(3) D'odio, d'amore e di altro ancora di Giorgio Marconi- Il Parere di PB
(4) Le rose di Eusebia di Claudio Secci- Il Parere di PB
(5) Le coincidenze necessarie di Patrizia Marzocchi- Il Parere di PB
(6) Il profumo del vento d'Autunno di Renato Coppola- Il Parere di PB
(7) Primus Acto di Riccardo Jevola- Il Parere di PB


 

Altre recensioni:





-

dal 2014-11-19
VISITE: 1606


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.