Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Online l'INTERA rivista del Foglio Letterario di settembre! (05/10/2020)    Nasce una nuova ArtFanZine in Alessandria 2020 (02/04/2020)    Gorilla Sapiens, goodbye (Purtroppo) (29/01/2020)    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    [05/12/2020] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 5 di Grazia Deledda letto da C.Caria     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 4 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Viaggio al centro della terra - Capitolo 1 di Jules Verne letto da Gabriel Capelli     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 3 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Undici Metri - Storie di rigore di Cristian Vitali e Maurizio Targa     La fata nel vento e altri racconti in rosso di Francesca Montomoli     Raúl Castro di Domenico Vecchioni     Italia arcobaleno - Luoghi, personaggi e itinerari storico - culturali LGBT di Giovanni Dall’Orto – Massimo Basili    I Figli di Dio di Glen Cooper    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     L'incendio nell'oliveto     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita    Racconti     Il vecchio e la piccola Teresina di Manny Mahmoud     Mani di Fata di Jacob Von bergstein     Giorno Quarto di Consolato Mercuri     Giorno Quinto di Consolato Mercuri     Foglio 19 Particella 35 di Giuseppe Antonio Martino    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Tre poesie di Marinella Giuni     Su una stinta panchina di Angelo michele Cozza     Il Gatto Nero di Sandro Fossemò     Leggerezza di Elena Cacciapuoti     Estate di Annalisa Franza    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
26 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
17 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Il maestro, la cambiale e l'allievo
di Eliseo Novia
Pubblicato su PB17


ROMANZO
Seneca Edizioni 2005
Prezzo € 13 - 200 pp.
Collana Narrativa moderna
ISBN n/a
Una recensione di Carlo Santulli
UN SOLO VOTO AMMESSO
Riprova tra 24 ore
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 124
Media 77.42 %



maestro, la cambiale e l'allievo;Il

Si racconta che Umberto Giordano, l'autore di Andrea Chénier, Fedora, Siberia ed un'altra decina di opere meno note, sia tornato, all'apice della sua fama, a Foggia, sua città natale, per eseguire al pianoforte alcuni dei suoi pezzi di maggior successo. Ma i presenti gli sembrarono più interessati alle chiacchiere ed al tressette che alla sua musica, sicché il maestro, chiuso il pianoforte, se ne andò offeso, e non rimise piede a Foggia per una ventina d'anni. Solo intorno ai sessant'anni si ripresentò per una serata in suo onore, nel teatro che ora porta il suo nome: questa volta il pubblico lo festeggiò calorosamente, al punto che Giordano scese in platea per ricevere la meritata ovazione in mezzo al "suo" pubblico. Anche Eliseo Novia, compositore e didatta, qui al suo esordio come romanziere, ambienta in parte la vicenda de "Il maestro, la cambiale e l'allievo" nella città pugliese, e le assonanze con la vicenda personale di Umberto Giordano non finiscono qui, anche se sarebbe forse scorretto verso il lettore dire perché. Danilo Lombardi vuole studiare musica, e diventare un virtuoso del pianoforte: la sua strada è tutt'altro che sgombra di ostacoli, tra un padre violento ed alcoolizzato e la poca considerazione in cui gli artisti sono tenuti al paese di Danilo. Siamo nei primi anni '70, si affaccia qualche canzone di moda (il falsetto dei Cugini di Campagna), le ragazze possono portare gonne a portafoglio, con spille ad altezza variabile (scopriremo poi perché), fare l'autostop è ancora un'opzione possibile nell'assolata campagna foggiana, e mettere una cambiale al posto di una banconota, in attesa che venga saldata, non sembra nulla di strano. Danilo è circondato da amicizie e teneri piccoli amori, mentre la sua vicenda familiare si complica e si contorce fino al dramma, ma specialmente il suo interesse è per la musica, che trova attraverso il romanzo una rappresentazione vivida e concreta come ragione di vita, un po' come fil rouge che lega la vicenda, ed ogniqualvolta la musica fa capolino, lo stile e la trama prendono quota: "Gli bastavano poche note per sviluppare temi interessanti e applicare tutte le arguzie e i ferri del mestiere: aggravamento delle note, diminuzione, lettura a specchio e quant'altro. M'impegnavo al massimo. Cercavo di mettere in atto i suoi insegnamenti. Ma non ero simpatico al maestro, me ne accorsi subito. Le attrazioni e le repulsioni verso le persone hanno in sé del mistero" (p. 64). Nel corso della narrazione, da Foggia si passa a Torino, poi a Stresa, eppure i ricordi degli amori, specie quello con una donna misteriosa e bellissima, che lui chiama Angelo, inseguono come un'ombra Danilo, così come altra ombra, malgrado l'alternarsi dei maestri, è quell'unico maestro di pianoforte, legato alla vicenda della cambiale, che Danilo aveva avuto al conservatorio di Foggia. In realtà, come nella composizione, anche il romanzo rivolta gli accordi, legge a specchio la melodia, con oscillazioni ed andirivieni temporali che non sono mai gratuiti. Se devo trovare un difetto, è forse nell'eccessivamente stereotipata caratterizzazione della donna-angelo, e nello stile a volte eccessivamente sincopato, probabilmente nella convinzione (opinabile) che un maggior numero di punti fermi aumenti il ritmo: "Estasiato, frastornato, esterrefatto. Sentivo il corpo bruciare. Un'energia dirompente mi dilaniava. Incontenibile. Dovevo condividerla. Correre. Abbracciare un passante, attorcigliarmi ad un albero" (p. 92). Va detto peraltro che Novia padroneggia ed imbriglia con abilità il ritmo per la maggior parte del romanzo, e che le poche cadute di tono sono scusabili. Un esordio promettente insomma, specie laddove l'autore tratteggia ciò che conosce meglio, la vita in conservatorio, la tecnica esecutiva, i contrasti di personalità, non solo caratteriale, ma musicale, in una struttura narrativa matura e consapevole.

Recensione di Carlo Santulli






Recensioni ed articoli relativi a Eliseo Novia

(1) Il maestro, la cambiale e l'allievo di Eliseo Novia- Il Parere di PB

Testi di Eliseo Novia pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Carlo Santulli

(1) La qualità dei sentimenti di Giampaolo Giampaoli - RECENSIONE
(2) Quei gran pezzi dell'Emilia Romagna di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini - RECENSIONE
(3) Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi- Il Parere di PB
(4) La gallina volante di Paola Mastrocola- Il Parere di PB
(5) Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti- Il Parere di PB
(6) Operazione Arca di Noè di Andrea Coco- Il Parere di PB
(7) Il castello incantato di Emiliano Grisostolo- Il Parere di PB
(8) Cassandra di Laura De Santis- Il Parere di PB
(9) Cuore e acciaio - estetica dell'animazione giapponese di Marcello Ghilardi- Il Parere di PB
(10) La nascita della bellezza - da Bruegel a Basquiat ritratti di un mondo segreto di Maria Grazia Mezzadri Cofano- Il Parere di PB
(11) Sia fatta la tua comicità. Paradise strips di Pietro Pancamo- Il Parere di PB
(12) Le parole e la pietra di Fabio Clerici- Il Parere di PB
(13) I traditi di cefalonia - la vicenda della divisione Acqui 1943-1944 di Paolo Paoletti- Il Parere di PB
(14) Alloggio vista mare di Cesarina Bo- Il Parere di PB
(15) Geules Noires (Musi Neri) di Monica Ferretti- Il Parere di PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2005-01-01
VISITE: 7941


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali