Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    Arriva Solaris, e ci (ri) porta i capolavori della fantascienza russa (08/05/2018)    [22/05/2019] 15 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Una capitale a quattro zampe scadenza 2019-05-24    Settembre scadenza 2019-05-29    Poesia, Prosa e Arti figurative - Il Convivio 2019 scadenza 2019-05-30    Città del Giglio scadenza 2019-05-30    SCIENZA FANTASTICA scadenza 2019-05-31    Racconti nella Rete scadenza 2019-05-31    Lago Gerundo scadenza 2019-05-31     La Couleur d'un Poème scadenza 2019-05-31    Campaniliana 2019 scadenza 2019-05-31    Vito Ceccani 8° Edizione 2019 scadenza 2019-05-31    Metropoli di Torino scadenza 2019-05-31    Alessio Di Giovanni scadenza 2019-05-31    Poesie d'Amore scadenza 2019-05-31    DONNE . . . ieri, oggi, domani “Datemi il mio nome e non chiamatemi solo Donna” scadenza 2019-06-01    XXII Premio Nazionale MIMESIS di poesia edita e inedita scadenza 2019-06-05    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro    RECENSIONI     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo     Tenebra Lux di Alessandro Del Gaudio     Epiphaino di Guglielmo Campione     Fermento di Falesia di Stefano Giannotti     Guida ai cantautori italiani - Gli anni Settanta di Mario Bonanno    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Joseph Conrad ovvero il mare professionale     Apollo e Dafne: Quando il marmo diventa carne     L´horror psicologico di Michele Pastrello    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi     Testamento di Antonio Sacco    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
41 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Spezie, budella ed accessori per macelleria
di Eugenio Cardi
PUBBLICATO su SITO


ROMANZO
Giulio Perrone 2005
Prezzo € 12 - 174 pp.
Collana Onde
ISBN n/a
Una recensione di Carlo Santulli
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 19
Media 73.16 %


Spezie, budella ed accessori per macelleria

Può capitare, e non solo nei romanzi, che una persona tranquilla si trovi coinvolta in una serie di vicende complicate, che egli non ha causato in nessun modo, ma di cui le conseguenze sembrano travolgerlo. E' un classico punto di partenza di molti "gialli": un uomo pacifico coinvolto in una trama complessa, nella quale si suppone che egli non riesca a districarsi, ma che invece, dopo uno sgomento iniziale, prende ad avvolgerlo come una seconda pelle.
Rosario Pilogro, macellaio siracusano, non è solo tranquillo, ma è anche indolente ed ancor più scettico, e porta giustamente un cognome nel quale, non so se volutamente, è racchiusa la parola pigro. In più, è circondato da una piccola coorte di donne (moglie, figlia, amante) che esercitano un potere non ufficiale, ma insidioso, su qualunque sua decisione. A questo, l’”uomo tranquillo” non appare avere la forza (la voglia, la necessità... o quel che vi pare, tanto i suoi sentimenti sembrano incerti e nebulosi) di ribellarsi. Tutto questo finché un giorno suo fratello Sebastiano, un camionista sull'orlo dell'alcoolismo, improvvisamente sparisce. A quel punto, è difficile capire se a Rosario interessi la famiglia, oppure il decoro, quella patina difficilmente definibile di rispetto borghese, o forse soltanto la conservazione di quella tranquillità, cui una certa mentalità del profondo Sud (ma anche, per esempio, della assai meno profonda Inghilterra) collega l'acquisizione di una specie di patente di nobiltà. Quel che è certo, è che costui non ha alternative: deve agire, per quanto cerchi di dilazionare l'azione il più a lungo possibile. Col tempo, tuttavia, e con l'ingarbugliarsi della vicenda, appare chiaro come al successo di quest'azione Rosario conferisca un significato di riscatto personale: nella vita, infatti, ha finora combinato poco, non ha accumulato capitali, non ha studiato granché, né ha preso decisioni importanti, al punto che anche cambiare un'insegna, ormai inadeguata a descrivere la sua attività, gli sembra un compito gravoso, forse inutile. Però è singolare che l'insegna dichiari di vendere accessori per la macelleria, mentre l'attività sia quella di un macellaio vero e proprio: è come prendere un distacco rispetto alla vita ed insieme a solennizzarla, come può essere tipico di un uomo che preferisce l'idea dell'azione all'azione stessa e che, quando alla fine agisce, non smette di guardarsi in azione, senza compiacimento, anzi con un certo scetticismo.
E' nel descrivere il riscatto, inspiegabile e probabilmente non cercato, ma indubitabile, di Rosario, che l'autore offre il meglio di sé, nel chiarire le motivazioni, più che psicologiche, puramente consequenziali, con una parola grossa teleologiche, di quest'uomo tranquillo che, come un viaggiatore di altri tempi, risalita la penisola fino a Napoli, dove vaghe voci gli suggeriscono la presenza del fratello, gira la città giorno e notte alla ricerca di qualsivoglia indizio o "pista" nella sua ricerca. E personalmente trovo affascinante questa commistione di elementi vagamente gialli con una propensione all'introspezione psicologica, nel sottofondo brancatiano dell'indolenza genetica di quest'uomo.
Più profondamente, il romanzo mostra, con un sorriso appena accennato, l'inutilità etica di qualunque azione, se non è radicata in una morale personale ed in un'esigenza psicologica, sapendo bene che senza psicologia nessuna trama e nessun romanzo riesce, nemmeno lontanamente, credibile.

Recensione di Carlo Santulli






Recensioni ed articoli relativi a Eugenio Cardi

(1) Spezie, budella ed accessori per macelleria di Eugenio Cardi- Il Parere di PB

Testi di Eugenio Cardi pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Carlo Santulli

(1) Quei gran pezzi dell'Emilia Romagna di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini - RECENSIONE
(2) Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi- Il Parere di PB
(3) La gallina volante di Paola Mastrocola- Il Parere di PB
(4) Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti- Il Parere di PB
(5) Operazione Arca di Noè di Andrea Coco- Il Parere di PB
(6) Il castello incantato di Emiliano Grisostolo- Il Parere di PB
(7) Cassandra di Laura De Santis- Il Parere di PB
(8) Cuore e acciaio - estetica dell'animazione giapponese di Marcello Ghilardi- Il Parere di PB
(9) La nascita della bellezza - da Bruegel a Basquiat ritratti di un mondo segreto di Maria Grazia Mezzadri Cofano- Il Parere di PB
(10) Sia fatta la tua comicità. Paradise strips di Pietro Pancamo- Il Parere di PB
(11) Le parole e la pietra di Fabio Clerici- Il Parere di PB
(12) I traditi di cefalonia - la vicenda della divisione Acqui 1943-1944 di Paolo Paoletti- Il Parere di PB
(13) Alloggio vista mare di Cesarina Bo- Il Parere di PB
(14) Geules Noires (Musi Neri) di Monica Ferretti- Il Parere di PB
(15) Arca allo sbando? di Enrico Meloni- Il Parere di PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2005-12-12
VISITE: 9456


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.