Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [16/09/2019] 7 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Scribo scadenza 2019-09-18    Mondo Artigiano scadenza 2019-09-20    360 Autori per tutto l’anno scadenza 2019-09-21    Fiori d'Inverno scadenza 2019-09-28    Tema: “Lo scrittore Michele Malanca attraverso la sua ultima opera: Storia di Andrea Pagani e altri racconti” scadenza 2019-09-30    Mario Zanaria scadenza 2019-09-30    PREMIO LETTERARIO DAUNIA&SANNIO scadenza 2019-09-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    CartaCarbone Festival Letterario Autobiografia e dintorni 2019 | Presentazione della sesa edizione - Treviso, Sabato 21 Settembre 2019, ore 11, Chiesa di San Teonisto (FESTIVAL LETTERARIO 2019-09-21)    PAT - Percorsi di Avvicinamento al Teatro - II edizione - 6 incontri, tutti gratuiti (Roma) (NOSCELTA 2019-09-26)    Festival Letterario CartaCarbone “Autobiografia e dintorni” - Sesta Edizione (NOSCELTA 2019-10-13)    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Speranze di Maria cristina Piazza     Le non stagioni del buio di Cinzia Baldini     Non ci sarà tramonto di Doriana De vecchi     MARTA - Ritratto di una donna in punta di matita di Maurizio Canauz     Occhi tristi di Christian Bigiarini    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
27 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
3 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Buchi neri
di Nicola Cafiero
Pubblicato su SITO


ROMANZO
Edizioni Tracce, Pescara 2007


ISBN
Una recensione di Carlo Santulli
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 38
Media 78.42 %


Buchi neri

Forse uno dei generi in fondo più difficili è l'autobiografia: un po' perché si tende inevitabilmente ad assolvere più che a condannare se stessi, e anche perché comunque può essere difficile conseguire un efficace distacco storico. Specialmente se le cose, come accade purtroppo nella vita, non sono andate totalmente lisce: allora c'è un sottofondo che si può definire forse di rivalsa personale, che può annebbiare un po' la vista e la penna dello scrittore. C'è poi l'aspetto, non ininfluente, che bisogna contestualizzare la nostra storia, per raggiungere l'interesse di un pubblico più vasto rispetto al gruppetto di coloro che già la conoscono, per consuetudine di vita, se non di affetti, con noi.
Mi sembra che Nicola Cafiero, esordendo alla letteratura, anche se non alla scrittura in senso stretto, essendo nella vita un affermato traduttore, con “Buchi neri”, si districhi nel complesso bene tra le difficoltà summenzionate. Il libro si fa leggere con piacere e dalla lettura risulta anche la soddisfazione di scoprire un sofferto, ma sincero ottimismo di fondo: non perché l'autore neghi alcunché degli errori del suo passato né dei problemi della sua famiglia, ma perché si ha la sensazione che, pur con tutte le manchevolezze che tutti gli uomini hanno, egli abbia lottato (anche se sostiene di essere andato a fondo, sue testuali parole, più di una volta). Se abbia vinto, non sta al lettore giudicarlo, e non è in fondo il cuore del problema: a volte sfortunatamente le circostanze decidono per noi, il che non ci esime dal dover tentare con tutte le nostre forze. Quel che mi sento di dire è che nel resoconto di vita personale, che costituisce il fulcro di “Buchi neri”, manca ogni traccia di autocompiacimento nelle difficoltà. Cafiero rimane coerentemente affezionato all'idea, antica ma sempre attuale, dell'”homo faber fortunae suae” e questo costituisce, a mio avviso, il maggior motivo di fascino della sua esposizione.
Lo stile è educato, spesso elegante, e rivela padronanza di scrittura, come se la storia fosse stata già mentalmente narrata mille e mille volte, prima di trovare la sua forma concreta nella pagina. Nella scrittura del romanzo, la vicenda personale allarga i propri orizzonti: episodi come quello dell'ospitalità offerta alla famiglia reale ed al generale Badoglio dopo l'otto settembre appartengono alla grande storia, benché dolorosa, del nostro paese. Il panorama è vario e sempre mosso: c'è Napoli anteguerra e nei primi anni di guerra, c'è l'Abruzzo, la Roma degli anni Cinquanta-Sessanta e quella di oggi, ci sono Parigi e Londra, e varie avventure correlate, c'è Ginevra, dove Nicola consegue il diploma di traduttore, e c'è la tenuta agricola di famiglia nelle campagne pugliesi; non si può dire ci si annoi, ed il ritmo è sostenuto, ma anche arricchito da considerazioni più profonde, per buona parte del romanzo.
E naturalmente ci sono i personaggi, tanti, dalla madre Teresa, col suo difficile rapporto matrimoniale, che è forse il carattere più vivido espresso dal romanzo, e su cui l'amore, ma anche le incomprensioni, del figlio si ripercuotono con più forza, al padre, dal carattere più debole, al di là di un'apparente sicurezza, fino ai fratelli Luigi, Giovanni, Franco e Beatrice: sui primi due, in particolare, l'autore si sofferma a lungo, cercando di giustificare le manchevolezze, specie affettive e di amministratore, del primo, e di situare correttamente la malattia mentale del secondo (cosa sia veramente una malattia mentale, temo forse non lo sappia nessuno, tanto meno credo nessuno sappia se veramente esista la malattia mentale: l'unica cosa certa è la sofferenza ed il pericolo che da essa può derivare). Poi, Nicola si sposa e quindi c'è anche la figura della moglie Antonietta: ne seguono amore e difficoltà, come nella maggior parte dei matrimoni che funzionano.
Ecco qui: quel che personalmente ho apprezzato di più è la capacità del protagonista autobiografico di costruire sui propri errori ed in fondo di non darsi mai per vinto (anche se tante volte sembra alle corde), il che mi fa tornare all'idea dell'ottimismo infusa da questo romanzo: la famiglia, e non è una novità, può essere una fonte di dispiaceri, assai più che di soddisfazioni, però quel che rimane da questo “Buchi neri”, ed in fondo permette di consigliarlo per una lettura meditata, è la sensazione che una via d'uscita dallo scontro dei nostri rispettivi caratteri ci sia e, se non sembra immediatamente evidente, vada cercata con forza e perseveranza. E questo, se mi consentite, in un momento storico in cui non si fa altro che lamentarsi del lavoro precario e della mancata assistenza ai giovani (e aggiungerei, specialmente ai meno giovani), vuol dire solo una cosa: che nulla è impossibile a chi lotta fino in fondo. Un insegnamento modesto, forse, ma che può aiutare qualcuno dei lettori, ed è un piccolo scopo raggiunto per un romanziere esordiente.

Altre informazioni sono reperibili presso http://www.tracce.org/cafieronicola.html

Recensione di Carlo Santulli






Recensioni ed articoli relativi a Nicola Cafiero

(1) Buchi neri di Nicola Cafiero- Il Parere di PB

Testi di Nicola Cafiero pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Carlo Santulli

(1) La qualità dei sentimenti di Giampaolo Giampaoli - RECENSIONE
(2) Quei gran pezzi dell'Emilia Romagna di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini - RECENSIONE
(3) Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi- Il Parere di PB
(4) La gallina volante di Paola Mastrocola- Il Parere di PB
(5) Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti- Il Parere di PB
(6) Operazione Arca di Noè di Andrea Coco- Il Parere di PB
(7) Il castello incantato di Emiliano Grisostolo- Il Parere di PB
(8) Cassandra di Laura De Santis- Il Parere di PB
(9) Cuore e acciaio - estetica dell'animazione giapponese di Marcello Ghilardi- Il Parere di PB
(10) La nascita della bellezza - da Bruegel a Basquiat ritratti di un mondo segreto di Maria Grazia Mezzadri Cofano- Il Parere di PB
(11) Sia fatta la tua comicità. Paradise strips di Pietro Pancamo- Il Parere di PB
(12) Le parole e la pietra di Fabio Clerici- Il Parere di PB
(13) I traditi di cefalonia - la vicenda della divisione Acqui 1943-1944 di Paolo Paoletti- Il Parere di PB
(14) Alloggio vista mare di Cesarina Bo- Il Parere di PB
(15) Geules Noires (Musi Neri) di Monica Ferretti- Il Parere di PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2008-03-01
VISITE: 6392


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.