Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    [20/07/2019] 3 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Profumi di Poesia scadenza 2019-07-21    Premio Svicolando scadenza 2019-07-29    UN MONTE DI POESIA scadenza 2019-07-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Shamans of digital era II edizione - festival dedicato alle commistioni tra musica elettronica di ricerca e arti audiovisive contemporanee in chiave performativa (EVENTO 2019-07-20)    Festival dello Scrittore - l format, o meglio l’idea base, rimane la stessa: mettere a confronto Autori che abbiano pubblicato un libro con il pubblico (EVENTO 2019-07-21)    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini     8 e un quarto di Paquito Catanzaro     Ho gettato Dio in pattumiera di Bruno Previtali    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.    Racconti     La Gazza Ladra di Catia Capobianchi     Una pera in bottiglia di Dario Anelli     Ritorno al Moccagatta di Teodoro Lorenzo     La vita degli altri di Diana Facile     Speranza di Antonio Carnuccio    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Bookshop
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
23 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Ali e Corazza
di Daniele Trovato
PUBBLICATO su SITO


ROMANZO
Edizioni Autodafé 2011
Prezzo € 13 - 128 pp.
(fuori collana)
ISBN 9788897044192
Una recensione di Luisa Bolleri
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 29
Media 76.9 %


Ali e Corazza

Angela Greganti è una transessuale elegante e di fascino. Una sera, partecipando a una festa che raduna il jet-set televisivo e istituzionale, assiste alla violenza compiuta da un importante uomo politico ai danni di una ragazza. L'impulsiva reazione di Angela, con le inevitabili conseguenze, porta a una fuga che si trasforma anche in un viaggio interiore. (dalla quarta di copertina)

Incipit:
[Il Labirinto è stato il primo e, perlomeno all'inizio, eravamo tutti convinti che sarebbe anche stato l'ultimo.
Quando le fabbriche cominciarono a chiudere, gli operai, più delusi che arrabbiati, presero mestiere e famiglia e li portarono altrove. Il brulicare umano dei capannoni e dei magazzini, la loro cupa e rumorosa presenza, erano l'unico motivo per cui i grossi palazzi color fumo erano stati costruiti ed abitati fino a quel momento: morte le fabbriche, era morto un pezzo di città. Amen.]

Romanzo pregevole, questo ALI E CORAZZA, dell'esordiente Daniele Trovato, che affronta un argomento spinoso quale la vita di una transessuale. Com'è noto, in Italia e non solo, il transessuale è ancora più discriminato, se possibile, dell'omosessuale. Per lui non esiste possibilità di una vita normale, né lavorativa né sociale né affettiva.

"Io che tornerò alla terra senza lasciare traccia."

Questo romanzo scuote l'indifferenza di chi ha abbastanza empatia da riuscire a immedesimarsi in una vita ai margini di una società di normali. Come nella discussione tra il fratello di Angela e lei stessa.

"Devi per forza punzecchiare, provocare una reazione. Quello che non ho mai capito è: perché?"
"Credo nello sterminio della normalità."

Angela Greganti è nata uomo ma si considera donna. È molto bella e intelligente, fa la pierre in locali notturni e solo occasionalmente diviene prostituta d'alto bordo. La sua vita l'ha costruita a tappe, con scelte e sacrifici, non è stato facile. È innamorata di Valerio, un cocainomane che la trascina per una serata particolare in una lussuosa villa fuori città, dove la créme della società sguazza tra sesso trasgressivo e cocaina a fiumi. Alla fine della serata per lei ci saranno molti soldi.

Fin dall'arrivo alla villa, Angela ci racconta in prima persona quanto avviene intorno a lei, con sguardo smaliziato e oggettivo: chi detiene il potere ha bisogno di contornarsi di bellezza, fama e servilismo per sprofondare nel vizio.

Angela deve soltanto riuscire a chiudere gli occhi per quella serata, come ha fatto altre volte. All'entrata alla festa le hanno consegnato uno scarabeo dorato, un gioiello di valore, un primo ringraziamento per la sua imminente maggiore disponibilità.

Sorride, si mescola agli altri e fotografa il suo presente, mentre sprazzi dal suo passato riaffiorano a ondate successive. La sua vita da adolescente maschio, le sue scelte osteggiate, la sua difficoltà a farsi accettare da tutti e in particolare dai familiari, la sua estrema reattività che nell'adolescenza (quando ancora era un ragazzo) l'ha spinta a far parte di un gruppo violento di estrema destra, il suo riuscire a tirarsene fuori quando ha compreso che il gruppo lo trascinava a colpire il diverso e ancora non aveva compreso che anche lui era un diverso...

Mentre si dipana la serata, tra false felicità sparse a piene mani per la soddisfazione del sovrano di turno, un Ministro in incognito dai gusti singolari, e promesse di denaro in cambio di silenzio e compiacenza, Angela viene chiamata a fare la sua parte di attrice protagonista, tra giovani prostitute d'alto bordo e professionisti della sicurezza, ma qualcosa va storto. Il Ministro la chiama, mentre lei sta assistendo a uno stupro.

"Frocio.
Frocio è la parola che usava mio padre raccontando barzellette agli amici, invitandomi a ridere come gli altri mentre io sentivo di non poterlo fare.
Frocio me lo sputò in faccia un cresimando che aveva saputo da qualche parte della mia storia con il parroco.
Frocio, sentenziò mio fratello qualche anno fa, ponendo fine all'ultimo litigio prima della mia cura ormonale."

L'anima più primitiva di Angela la spinge a reagire istintivamente alla violenza con altra violenza.

"Questa strana, irreale lucidità è qualcosa che conosco bene e non provavo da tempo. La violenza entra nella mia vita in un lampo e, senza lasciare apparente traccia, ne esce in pochi istanti. Colpire e voltare le spalle, passando dalla quiete alla tempesta nel tempo necessario a usare la violenza, senza pensarla né trattenerla, lasciandomi attraversare."

È in quel momento che per Angela cominciano guai molto seri... In un'atmosfera ricca di pathos, ha inizio la sua fuga notturna attraverso la campagna, una fuga dall'unico mondo che l'ha accettata in qualche modo, un mondo che lei odia comunque, dove le amicizie sono molto rare e l'amore lo è ancora di più. Paradossalmente si accorgerà, strada facendo, che si può ricevere un aiuto spontaneo più facilmente da un estraneo che da un fratello e che le persone si rivelano per ciò che sono soltanto alla fine.

Durante la fuga, in solitudine, Angela accarezza lo scarabeo ricevuto in regalo.

"Strana creatura per la quale provo quasi invidia: un carrarmato biologico, sufficiente a se stesso. Più goffo e pesante di qualunque altro insetto, perfettamente in grado di rendersi impenetrabile al mondo esterno, eppure sorprendentemente abile al volo, capace di ascendere in un ronzio sfavillante. Vorrei essere così, tutta ali e corazza."

Dal punto di vista stilistico il romanzo di Daniele Trovato è scorrevole, elegante, privo di orpelli e di retorica, privo di volgarità gratuite, aperto all'introspezione psicologica dei personaggi e ai sentimenti.

La protagonista Angela ci cattura con la sua bellezza, il suo fascino, la sua intelligenza e la sua sensibilità, ci trascina per mano in un ambiente sconosciuto ai più, ma di notte vivo e pulsante come ogni cancrena della società.

Angela ci informa che la sua arma migliore è la bellezza, ormai divenuta un obbligo sociale, che tutti a ogni livello devono possedere o raggiungere in qualche modo. Questo è quanto promettono di farci raggiungere i centri estetici, le palestre, i chirurghi plastici; questo è il modello che passano continuamente i pubblicitari e i media: la bellezza. Paradossalmente, ci spiega Angela, è molto peggio essere brutto che transessuale, perché la bruttezza non viene mai perdonata.

Ma ci sono anche altre cose che non vengono perdonate, e fra queste vi è il tradimento fatto ad un potente. Angela ha trovato il coraggio di essere se stessa, il coraggio di affrontare il suo passato, il coraggio di reagire alla violenza. Ma, si sa, nella realtà il coraggio difficilmente paga.

L'autore:
Daniele Trovato nel 1976 è nato a Roma, dove vive attualmente. Attore di teatro amatoriale e blogger, oltre che sistemista e progettista informatico, ha nutrito da sempre la passione per la scrittura e la lettura. Con Ali e corazza è al suo romanzo d'esordio.

Recensione di Luisa Bolleri






Recensioni ed articoli relativi a Daniele Trovato

(1) Ali e Corazza di Daniele Trovato- Il Parere di PB

Testi di Daniele Trovato pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Luisa Bolleri

(1) Era il mio paese di Cristiano Parafioriti- Il Parere di PB
(2) Ali e Corazza di Daniele Trovato- Il Parere di PB
(3) D'odio, d'amore e di altro ancora di Giorgio Marconi- Il Parere di PB
(4) Le rose di Eusebia di Claudio Secci- Il Parere di PB
(5) Le coincidenze necessarie di Patrizia Marzocchi- Il Parere di PB
(6) Il profumo del vento d'Autunno di Renato Coppola- Il Parere di PB
(7) Primus Acto di Riccardo Jevola- Il Parere di PB


 

Altre recensioni:





-

dal 2012-02-21
VISITE: 798


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.