Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    Arriva Solaris, e ci (ri) porta i capolavori della fantascienza russa (08/05/2018)    [24/05/2019] 16 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Una capitale a quattro zampe scadenza 2019-05-24    Settembre scadenza 2019-05-29    Poesia, Prosa e Arti figurative - Il Convivio 2019 scadenza 2019-05-30    Città del Giglio scadenza 2019-05-30    SCIENZA FANTASTICA scadenza 2019-05-31    Racconti nella Rete scadenza 2019-05-31    Lago Gerundo scadenza 2019-05-31     La Couleur d'un Poème scadenza 2019-05-31    Campaniliana 2019 scadenza 2019-05-31    Vito Ceccani 8° Edizione 2019 scadenza 2019-05-31    Metropoli di Torino scadenza 2019-05-31    Alessio Di Giovanni scadenza 2019-05-31    Poesie d'Amore scadenza 2019-05-31    DONNE . . . ieri, oggi, domani “Datemi il mio nome e non chiamatemi solo Donna” scadenza 2019-06-01    XXII Premio Nazionale MIMESIS di poesia edita e inedita scadenza 2019-06-05    Frontiere-Grenzen scadenza 2019-06-07    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro    RECENSIONI     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo     Tenebra Lux di Alessandro Del Gaudio     Epiphaino di Guglielmo Campione     Fermento di Falesia di Stefano Giannotti     Guida ai cantautori italiani - Gli anni Settanta di Mario Bonanno    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Joseph Conrad ovvero il mare professionale     Apollo e Dafne: Quando il marmo diventa carne     L´horror psicologico di Michele Pastrello    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
View Redazione Babele's profile on LinkedIn
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
42 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Due Soli
di Vincenzo Cerracchio
PUBBLICATO su SITO


ROMANZO
Editore Il Filo 2008
Prezzo € 12 - 193 pp.
(collana Fuori collana)
ISBN 9788861859258
Una recensione di Salvo Ferlazzo
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 22
Media 79.09 %


Due Soli

A volte un libro può segnare le tappe di un' esistenza  che forse mai sarebbe venuta fuori se la memoria non avesse acceso, indomabile, la voglia di far rivivere alcuni momenti, passaggi di un vissuto che non si arrende, che si batte con animo indagatore, nella speranza di lasciare una traccia dietro di se.

E' quello che accade in "Due soli", di Cerracchio.

Titolo molto ambiguo, che da adito a diverse interpretazioni, tutte valide, efficaci, ma che suscitano dilemmi, interrogativi, dubbi su quale sia il modo giusto, e più rispettoso, di trattare il titolo stesso.

"Due soli"; e due protagonisti?

"Due soli", un'affermazione totalizzante, imprescindibile, che offre al lettore due soli, intesi come astri, che segnano, raccontano la vita del protagonista:il calcio e le donne?

L'autore ci offre un quadro e uno spaccato di vita vissuta, quasi una pudica autobiografia, non sentendosi pronto a raccontare la verità fino in fondo, sulla sua vita privata, sui suoi rapporti con gli altri: la famiglia, le donne, la squadra di calcio, l'ambiente scolastico, prima, e quello universitario, dopo.

Tuttavia  la narrazione, a volte prolissa, quasi stucchevole quando si abbandona al ricordo, vissuto, della sua squadra di calcio, la Lazio , lascia trasparire in controluce il ritratto di ognuno di noi, ventenni negli anni settanta.

Noi, con la nostre tensioni politiche, con l'eccitante esigenza di avere "tutto e subito", come diceva uno slogan del tempo.

E' un'annotazione continua, ripetuta: un modo sicuro di non dirsi addio.

La cronaca dei fatti quotidiani della gente, si intreccia con quella del protagonista, lasciandoci attaccati alle emozioni, per vivere una vita che "normale" non è più.

Il racconto si illumina, le parole indagano con inesauribile curiosità tutte le possibilità si sopravvivenza, persa negli avvenimenti dell'epoca(la crisi petrolifera, l'autunno caldo, i primi attentati). Pazientemente, Cerracchio investiga su una verità, sulla sua misura; e in quale misura regalare, al lettore, anche flebili speranze.

La diaristica cede alla psicologia, senza appesantire la narrazione. Anzi, arricchendola, nei tratti in cui l'autore si dilunga nelle sue memorie calcistiche.

I personaggi di questo "diario",si muovono tutti in una dimensione a tutti conosciuta, perché tanti sono gli elementi di condivisione che marcano questo itinerario narrativo.

Si scopre ,così, che l'ambientazione, e le sue mille facce, sono quelle che conosciamo, e che ci spingono ad una riflessione, a volte pacata, a volte no."c'ero anch'io, ma altrove!".

L'autore è sicuramente consapevole della forte carica motiva che il suo racconto trasmette al lettore; e per questo si propone come intermediario-fruitore tra i suoi personaggi e i suoi lettori.

Una memoir che scivola silenziosa verso la riflessione sulla nostra gioventù, sui suoi modelli, sulle esperienze vissute, senza tacere delle sconfitte, delle delusioni, anzi, traendo da esse la voglia di scoprire le possibilità di sopravvivenza, persa nel gran mare degli incontri di calcio, nei comenti dei tifosi, nel rapporto con la sua "lei".

Una prossemica sempre riproposta, traccia le coordinate lungo le quali corrono le voci dei personaggi, e se a volte la memoria spinge a ricordare male, perché l'attività del ricordare è molto selettiva, non c'è inganno nel titolo: "due soli", una storia di due ragazzi, che riguarda tutti i ragazzi di quel tempo, e che chiama alla riflessione sulla nostra epoca attuale.

Recensione di Salvo Ferlazzo






Recensioni ed articoli relativi a Vincenzo Cerracchio

(1) Due Soli di Vincenzo Cerracchio- Il Parere di PB

Testi di Vincenzo Cerracchio pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Salvo Ferlazzo

(1) La vigilia di Natale di Maurizio Bassani- Il Parere di PB
(2) Le vie dei ritorni di Luciana Caranci- Il Parere di PB
(3) Quando i media staccano la spina di Gilberto Mastromatteo- Il Parere di PB
(4) La marina del mio passato di Alejandro Torreguitart Ruiz- Il Parere di PB
(5) Non si sa mai di Donatella Placidi- Il Parere di PB
(6) Il ghiaccio nei tubi del verderame di Tito Ettore Preioni- Il Parere di PB
(7) L' ottavo giorno della settimana di Roberto Stranieri- Il Parere di PB
(8) Tre semplici sconosciuti di Andrea Franco- Il Parere di PB
(9) I sessanta nomi dell'amore di Tahar Lamri- Il Parere di PB
(10) Il confine invisibile di Alfio Cataldo Di Battista- Il Parere di PB
(11) Transit di Abdourahman A.Waberi- Il Parere di PB
(12) La collezionista ovvero la Sindrome di Babbo Natale di Chiara de Luca- Il Parere di PB
(13) Mai - Linkami l'immagine di Leonardo Marini - Carmine De Falco- Il Parere di PB
(14) Di mostrare le cose a parole di Giovanni Di Muoio- Il Parere di PB
(15) Il Gigante di Marco Roberto Capelli- Il Parere di PB


 

Altre recensioni:





-

dal 2008-11-08
VISITE: 3131


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.