Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    [16/06/2019] 8 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Il Contesto scadenza 2019-06-16    Premio Internazionale di Letteratura Città di Como scadenza 2019-06-20    Good Morning my future scadenza 2019-06-20    Antonietta Rongone scadenza 2019-06-25    Lo Splendore Del Talento - Scintille D’Arte - 2019 scadenza 2019-06-28    Cenerentola con gli stivali scadenza 2019-06-30    Elena M. Coppa scadenza 2019-06-30    Aneddoti dal cuore 2019 scadenza 2019-06-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi    RECENSIONI     8 e un quarto di Paquito Catanzaro     Ho gettato Dio in pattumiera di Bruno Previtali     Insabel di Vera Ambra    I paradossi dell’esistenza di Laura Rapicavoli     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Alla mia terra di Agane, campi e acque sorgive     Joseph Conrad ovvero il mare professionale    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
29 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Vento scomposto
di Simonetta Agnello Hornby
PUBBLICATO su SITO


ROMANZO
Feltrinelli 2009
Prezzo € 15 - 412 pp.

ISBN 8022264780193
Una recensione di Carlo Santulli
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 39
Media 74.87 %


Vento scomposto

 

Proteggere i bambini dagli abusi, è un intento nobile, anzi potremmo dire che è uno degli obiettivi più alti che uno Stato che voglia definirsi tale possa proporsi.

Ci sono leggi e sistemi di prevenzione dedicati a questo scopo in tutti i paesi: per esempio, nella realtà britannica, il Child Protection Act ha portato negli ultimi decenni, a cercare con un approccio razionale ed una struttura preventiva ed organizzativa di servizio sociale apposita, di affrontare con forza il problema della violenza psicofisica sull'infanzia, che ha tuttora un costo altissimo per la collettività, proprio in termini di individualità cui un sano ed equilibrato sviluppo è impedito.

Razionale, dicevo, e molto improntato sulla mentalità britannica, volta ad un'osservazione e monitoraggio dei comportamenti anomali, specie all'interno della famiglia, ovviamente, il che porta alle volte a dei risultati paradossali, come lo è paralizzare la manifestazione di quell'affettività che i bambini richiedono per un corretto sviluppo, nel terrore che le attenzioni degli educatori e dei genitori non siano “buone”, ma non incidere sulle manifestazioni “cattive” (c'è un termine più appropriato, ma volutamente non lo uso, perché Google potrebbe includere questo testo insieme ad altri di natura tutt'altro diversa, e, diciamocelo, immorale).

Il risultato netto è che in pratica il Child Protection Act non funziona sempre come dovrebbe: perché gli esperti sono tutt'altro che infallibili (e quante ce ne sarebbero da dire, a proposito di questo, anche da noi), e più in particolare, perché ognuno porta la sua storia in ogni giudizio della propria vita. E storia significa ricchezza, sentimenti, amore, ma significa anche, disgraziatamente, pregiudizi: non ci liberiamo mai completamente dal contesto da cui usciamo. Questo dato di fatto, che noi neolatini diamo quasi per scontato, anche se non sempre conduce a pratiche socialmente accettabili (la raccomandazione, il piston francese, ecc.) è tuttora abbastanza sconvolgente per gli anglosassoni, per cui la soluzione alla mancanza di obiettività assoluta (che credo sia purtroppo, se contenuto entro certi limiti, inevitabile) è spesso la richiesta di altri pareri, altre motivazioni, altri dati, ecc. Ma attenzione: come si fa ad ammettere che un esperto può sbagliare, e non per un profondo motivo scientifico, ma proprio perché era poco attento, stressato, eccessivamente condizionato dalla vicenda? Non è facile, e nell'ambito britannico, che conosco un pochino, si trovano spesso ingegnosi metodi per girare attorno al problema, cercando, senza offendere professionalmente l'esperto poco “efficiente”, di sortire lo stesso risultato per l'assistito. Ma siamo sicuri che sia lo stesso, essere riconosciuti innocenti e non andarci proprio sotto processo?

Scusate la lunga premessa, ma mi serviva per introdurre un romanzo veramente bello e ben scritto, e specialmente vero, con personaggi fortemente caratterizzati, magari nevrotici, sotto pressione, ma come quelli che potete incontrare ogni giorno per strada. E non cerchiamo di confinarlo nell'ambito del legal thriller: in verità, c'è ben di più. Si tratta di “Vento scomposto” (“There's nothing wrong with Lucy” nella versione inglese) di Simonetta Agnello Hornby, che proprio di queste problematiche di sicurezza dei minori si occupa, anche a livello di insegnamento universitario, a Londra.

E' una storia atrocemente possibile, perché non c'è un dettaglio della situazione che sia caricato o surreale, tutto fila perfettamente e, se alcune cose orribili accadono, altrettante ne accadono di tenere o almeno incoraggianti. C'è una sorella abusata dai fratelli ed un uomo con attenzioni particolari verso i bambini, una maestra d'asilo frustrata e forse non proprio a posto con la testa, ma anche una povera donna africana che cerca di nascondere, forse anche a se stessa, di essere analfabeta, un'anziana signora scozzese con la mania dei Lego e una segretaria di uno studio legale che cerca veramente di immedesimarsi nei problemi dei propri clienti, come non si dovrebbe fare, a quel che tutti dicono, ma come in realtà ben pochi per fortuna fanno in realtà. Tutte queste cose, e molte altre, non accadono perché l'autrice abbia un messaggio preconfezionato all'inizio, ma perché la complessità fa parte della vita, e quindi la morale della storia, che è tanto forte e decisa, quanto calata nella pratica del mondo, non può che giungere, forse inattesa ma preparata con grande cura, alla fine, quando tutto si scioglie, in qualche modo.

La storia è centrata intorno a Mike Pitt, un padre di due bimbe, Amy di otto anni e Lucy di quattro, che è accusato di aver abusato della minore, forse, a ciò che si evince da una prima perizia, proprio da sua figlia. Mike è un padre affettuoso, anche se non granché presente, proprio nel senso di “a casa”, per il tipo di vita di competitività rampante che svolge, che è poi quella che gli permette di avere quei soldi che già Lucy individua come scopo primo del lavoro del suo papà. Però i Pitt, famiglia piuttosto ricca che si trova in un contesto, quello di Brixton, non particolarmente agiato.

Le cose si complicano, perché Mike, pur non avendo, almeno da quel che si vede, comportamenti particolarmente negativi, ha il difetto di non essere simpatico quasi a nessuno, ed il fatto che sua moglie Jane continui a proclamare la sua innocenza ha paradossalmente quasi l'effetto contrario di accrescere i sospetti dei servizi sociali e di tutto il sistema. Naturalmente, né lo svolgimento né il finale vanno rivelati. Bisogna tuttavia dire che “Vento scomposto” apre uno spiraglio su un aspetto estremamente importante dell'atmosfera in cui viviamo, e cioè questo continuo clima di sospetto, che, mi permetto di dirlo, non si limita alla Gran Bretagna nè alle aule di tribunale, ma travalica anche le mura, per esempio, di molti dipartimenti universitari. Pur essendo un'opera di fantasia (ma non irreale, affatto) questo romanzo di Simonetta Agnello Hornby chiarisce perfettamente come, se non usciremo da questo clima, avremo difficoltà a costruire una società nuova.

Recensione di Carlo Santulli






Recensioni ed articoli relativi a Simonetta Agnello Hornby

(1) Vento scomposto di Simonetta Agnello Hornby- Il Parere di PB

Testi di Simonetta Agnello Hornby pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Carlo Santulli

(1) Quei gran pezzi dell'Emilia Romagna di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini - RECENSIONE
(2) Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi- Il Parere di PB
(3) La gallina volante di Paola Mastrocola- Il Parere di PB
(4) Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti- Il Parere di PB
(5) Operazione Arca di Noè di Andrea Coco- Il Parere di PB
(6) Il castello incantato di Emiliano Grisostolo- Il Parere di PB
(7) Cassandra di Laura De Santis- Il Parere di PB
(8) Cuore e acciaio - estetica dell'animazione giapponese di Marcello Ghilardi- Il Parere di PB
(9) La nascita della bellezza - da Bruegel a Basquiat ritratti di un mondo segreto di Maria Grazia Mezzadri Cofano- Il Parere di PB
(10) Sia fatta la tua comicità. Paradise strips di Pietro Pancamo- Il Parere di PB
(11) Le parole e la pietra di Fabio Clerici- Il Parere di PB
(12) I traditi di cefalonia - la vicenda della divisione Acqui 1943-1944 di Paolo Paoletti- Il Parere di PB
(13) Alloggio vista mare di Cesarina Bo- Il Parere di PB
(14) Geules Noires (Musi Neri) di Monica Ferretti- Il Parere di PB
(15) Arca allo sbando? di Enrico Meloni- Il Parere di PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2009-11-25
VISITE: 3298


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.