Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    Arriva Solaris, e ci (ri) porta i capolavori della fantascienza russa (08/05/2018)    [24/05/2019] 16 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Una capitale a quattro zampe scadenza 2019-05-24    Settembre scadenza 2019-05-29    Poesia, Prosa e Arti figurative - Il Convivio 2019 scadenza 2019-05-30    Città del Giglio scadenza 2019-05-30    SCIENZA FANTASTICA scadenza 2019-05-31    Racconti nella Rete scadenza 2019-05-31    Lago Gerundo scadenza 2019-05-31     La Couleur d'un Poème scadenza 2019-05-31    Campaniliana 2019 scadenza 2019-05-31    Vito Ceccani 8° Edizione 2019 scadenza 2019-05-31    Metropoli di Torino scadenza 2019-05-31    Alessio Di Giovanni scadenza 2019-05-31    Poesie d'Amore scadenza 2019-05-31    DONNE . . . ieri, oggi, domani “Datemi il mio nome e non chiamatemi solo Donna” scadenza 2019-06-01    XXII Premio Nazionale MIMESIS di poesia edita e inedita scadenza 2019-06-05    Frontiere-Grenzen scadenza 2019-06-07    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro    RECENSIONI     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo     Tenebra Lux di Alessandro Del Gaudio     Epiphaino di Guglielmo Campione     Fermento di Falesia di Stefano Giannotti     Guida ai cantautori italiani - Gli anni Settanta di Mario Bonanno    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Joseph Conrad ovvero il mare professionale     Apollo e Dafne: Quando il marmo diventa carne     L´horror psicologico di Michele Pastrello    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
View Redazione Babele's profile on LinkedIn
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
42 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Il trionfo dell asino
di Andrea Ballarini
PUBBLICATO su SITO


ROMANZO
Del vecchio 2009
Prezzo € 17 - 488 pp.

ISBN 9788861100275
Una recensione di Carlo Santulli
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 26
Media 79.23 %


trionfo dell asino;Il

 

In tempi in cui si parla molto di precarietà e stabilità, come di due concetti contrapposti, di due idee di vita addirittura antitetiche. E, ancora oggi, lasciare delle certezze, economiche e sociali, per lanciarsi in una vita movimentata, esaltante, di sensazioni forti (ma anche, all'occorrenza, di stenti) non è qualcosa che sia apprezzato dalla generalità degli individui.

Se ci spostiamo all'indietro, magari di qualche secolo, verso l'età barocca o rococò, ci rendiamo subito conto, per esempio, che la vita girovaga degli attori di commedie doveva essere sia interessante che ricca di pericoli o, se non altro, di occasioni in cui esercitare la propria intelligenza (o furbizia) per la soluzione di problemi pratici e tutt'altro che semplici.

Nel romanzo di Andrea Ballarini, “Il trionfo dell'asino”, alla storia insolita di questa specie di “discesa sociale” del giovane ed annoiato nobiluomo Giacomo Crivelli si somma, avvolgendosi sempre di più su se stessa, una narrazione del mistero che si fa attorno ad un affresco, valutato più per l'allegoria in esso presente che per la sua riuscita artistica. La storia inizia nel 1676 in Padova, anche se c'è una premessa veneziana nel 1656, e si immagina che le sue vicende giovanili vengano narrate dallo stesso Crivelli, giunto a (più o meno) felice vecchiaia nel 1740. Corrono e si rincorrono personaggi noti e meno noti di quell'epoca, più realistici o più romanzati, con la notevole presenza del Re Sole (perché, dopo lungo girovagare tra la Lombardia e Modena, finiremo anche in Francia, dove l'intrigo si farà anche politico e vagamente religioso o meglio concernente una visione eretica del mondo): è certamente un merito dell'autore quello di non essersi disperso in tutte queste storie parallele entro le quali il protagonista corre. C'è con lui, oltre che molte donne, un curioso filosofo aristotelico, cui è affidato il compito di tracciare una via più che una morale, quando Crivelli sembra confondersi e faticare a ritrovarsi. Sia la storia del periodo sia la filosofia, di quel periodo e più in generale, sono viste con sapida ferocia, a volte, altre volte ci portano verso una elegante e quasi bonaria delle debolezze umane, non meno presenti se l'umano si chiami Richelieu e sia magari per altri versi potente. E, per quanto riguarda il giovane e irrequieto nobile veneziano, come accade di molti protagonisti di romanzi, è evidente che l'autore, pur nascondendosi dietro la maschera dello stesso Crivelli, anziano e ormai sedato negli affetti della vita, lo veda nel complesso con simpatia, al punto da scusare la sua volubilità che, come facilmente si immagina, non è soltanto sentimentale.

Trovo che “Il trionfo dell'asino” si proponga con onestà e (lo dico come un elogio) non è un prodotto da scuola di scrittura, nel senso che Ballarini, alla sua seconda prova da romanziere dopo “Giallo Viola, Casanova, il cinema e l'amore”, ha qualcosa da raccontare e probabilmente anche una cifra narrativa interessante: il libro si fa leggere e le dimensioni della narrazione sembrano perfettamente adeguate, non si notano evidenti cali di tensione, anche se si cerca di riflettere, filosoficamente o meno, sul senso di precarietà della vita e della stessa politica di alto livello, che poi credo di poter dire sia l'argomento reale, quello che quasi incapsula (o forse genera) la trama ed i personaggi, di questo romanzo, metaforicamente rappresentato dalla figura del commediante in quell'epoca.

 

Recensione di Carlo Santulli






Recensioni ed articoli relativi a Andrea Ballarini

(1) Il trionfo dell asino di Andrea Ballarini- Il Parere di PB

Testi di Andrea Ballarini pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Carlo Santulli

(1) Quei gran pezzi dell'Emilia Romagna di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini - RECENSIONE
(2) Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi- Il Parere di PB
(3) La gallina volante di Paola Mastrocola- Il Parere di PB
(4) Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti- Il Parere di PB
(5) Operazione Arca di Noè di Andrea Coco- Il Parere di PB
(6) Il castello incantato di Emiliano Grisostolo- Il Parere di PB
(7) Cassandra di Laura De Santis- Il Parere di PB
(8) Cuore e acciaio - estetica dell'animazione giapponese di Marcello Ghilardi- Il Parere di PB
(9) La nascita della bellezza - da Bruegel a Basquiat ritratti di un mondo segreto di Maria Grazia Mezzadri Cofano- Il Parere di PB
(10) Sia fatta la tua comicità. Paradise strips di Pietro Pancamo- Il Parere di PB
(11) Le parole e la pietra di Fabio Clerici- Il Parere di PB
(12) I traditi di cefalonia - la vicenda della divisione Acqui 1943-1944 di Paolo Paoletti- Il Parere di PB
(13) Alloggio vista mare di Cesarina Bo- Il Parere di PB
(14) Geules Noires (Musi Neri) di Monica Ferretti- Il Parere di PB
(15) Arca allo sbando? di Enrico Meloni- Il Parere di PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2009-10-07
VISITE: 3763


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.