Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    Arriva Solaris, e ci (ri) porta i capolavori della fantascienza russa (08/05/2018)    [20/02/2019] 11 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Francesco Gemito scadenza 2019-02-20    Daniela Cairoli scadenza 2019-02-23    Lorenzo Da Ponte scadenza 2019-02-28    Storie romantiche Contest scadenza 2019-02-28    Senagalactica, edizione 2019 scadenza 2019-02-28    Un Libro per Tutti (ovvero la scrittura per vivere l'emozioni) scadenza 2019-02-28    OBIETTIVO LIBRO scadenza 2019-02-28    Tu, io e i mondi possibili scadenza 2019-02-28    Concorso Letterario Tempra Edizioni - 2019 scadenza 2019-02-28    «Storie di donne» scadenza 2019-03-01    Con gli occhi del cuore scadenza 2019-03-04    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro    RECENSIONI     Tenebra Lux di Alessandro Del Gaudio     Epiphaino di Guglielmo Campione     Fermento di Falesia di Stefano Giannotti     Guida ai cantautori italiani - Gli anni Settanta di Mario Bonanno     Epiphaino di Guglielmo Campione    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Joseph Conrad ovvero il mare professionale     Apollo e Dafne: Quando il marmo diventa carne     L´horror psicologico di Michele Pastrello    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi     Testamento di Antonio Sacco    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
61 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
9 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Vermi, una storia d'amore
di Giovanna Giolla
PUBBLICATO su SITO


ROMANZO
Tea 2006
184 pp.

ISBN
Una recensione di Carlo Santulli
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 20
Media 83 %


Vermi, una storia d'amore

Questo romanzo di Giovanna Giolla “Vermi”, edito dalla Tea, sono in realtà due romanzi intersecantisi, uno, non privo di fascino, ambientato nell'India delle caste, dei templi e della diffidenza, probabilmente giustificata, per l'Occidente, ma anche dei respiri che sanno di spezie, della festa della luce (o Diwali) e dei treni con ritardo indeterminato, e tendente all'infinito. Poi però c'è una Milano improbabile di un vieppiù improbabile call center erotico, pieno di donne con storie contorte ed anch'esse altamente irreali. E naturalmente coca, fumo, e molto sesso. In una parola: trasgressivo. E qui il lettore (cioè io) si disorienta un po'. Apprezzo alcune finezze stilistiche e la scrittura densa dell'autrice, che, per esempio, parlando della madre della protagonista Monserrat, dice: “E' stupendo quello che succede alle pietre: rubano il calore, il profumo a chi le indossa. Abbracciarla quando ha le pietre è come attraversare un mare di onde senza lo sforzo di nuotare”, in un crescendo molto romantico. E poi ci sono le poetiche pagine su Jaipur, il che va tutto all'attivo di questa lettura.
Tuttavia, mi trovo poi coinvolto, e realmente sommerso (come il mare di cui sopra) in un vortice di vestiti alla moda, incontri con gente elegante, che si sballa d'accordo, ma veste Dolce e Gabbana, insomma consumistico all'ennesima potenza, e finisco in una storia di vibratori ed idromassaggi: si cita “Sex and the city”, ma si tende al concretamente pornografico. E allora mi perdo, anche per alcuni passaggi (siamo nel frattempo tornati in India, e con uno yogi) che mimano Baricco: “Il maestro vuole continuare il gioco degli incantesimi. La seconda volta, azzardo. Scelgo il mare. Lo osservo lentamente. Affascinata”. Siamo passati anche dalle parti di Federico Moccia, evidentemente, perché è successo che “Prima di chiudere Davide ha detto con un dolcissimo sbaglio Ti amo e non ciao. Mi sgorga una felicità così profonda, un travaglio: ti amo, mi ama”. Arriverà anche un anello con diamanti di Bulgari naturalmente.
Il lettore (sempre io) a questo punto è colto da un sospetto: non è che tutta questa trasgressività (sesso e droga, rock and roll poco purtroppo) alla fin fine non sia il più piatto dei conformismi? Certo, un conformismo nuovo, cioè rivoltato, come si faceva coi cappotti. E mi spiace sinceramente che l'autrice, parlando di Monserrat e presentando il suo diario, nel tentativo di narrare una bella storia indiana, molto piena di drammaticità e di suspense, voglia (o debba) inframmezzarci tutta la solita menata della Milano da bere e da drogarsi, della quale, francamente, non c'è più nulla da dire. Viceversa, per “farlo strano”, a rigore, non c'è bisogno di andare in India, né di sballarsi, né tanto meno di vestire con abiti firmati, specialmente poi se alla fin fine si tende ad un sentimentalismo un po' mieloso. Essere obiettivi e non giudicare le solite cose che non vanno giudicate (sesso, droga, ecc.) non significa non avere un'idea propria della vita, e se l'idea della vita è quella di Monserrat, c'è, ahimé, ben poco di nuovo. Anche perché mi allarma l'ennesima volta in cui in un romanzo giovanile si parla a nome di un'intera generazione: “La mia è una generazione di esploratori che non vogliono risposte. Ci muoviamo come un virus, ammalando e ammalandoci”. Anche Moccia parla a nome di una generazione (per inciso, non la sua). Insomma, per concludere, un'occasione perduta per raccontare una bella storia: la tecnica c'è, e credo ci sia anche la storia. Basterebbe liberarsi dalle scorie del conformismo, anche se si vela di trasgressività.

Recensione di Carlo Santulli






Recensioni ed articoli relativi a Giovanna Giolla

(1) Vermi, una storia d'amore di Giovanna Giolla- Il Parere di PB

Testi di Giovanna Giolla pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Carlo Santulli

(1) Quei gran pezzi dell'Emilia Romagna di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini - RECENSIONE
(2) Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi- Il Parere di PB
(3) La gallina volante di Paola Mastrocola- Il Parere di PB
(4) Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti- Il Parere di PB
(5) Operazione Arca di Noè di Andrea Coco- Il Parere di PB
(6) Il castello incantato di Emiliano Grisostolo- Il Parere di PB
(7) Cassandra di Laura De Santis- Il Parere di PB
(8) Cuore e acciaio - estetica dell'animazione giapponese di Marcello Ghilardi- Il Parere di PB
(9) La nascita della bellezza - da Bruegel a Basquiat ritratti di un mondo segreto di Maria Grazia Mezzadri Cofano- Il Parere di PB
(10) Sia fatta la tua comicità. Paradise strips di Pietro Pancamo- Il Parere di PB
(11) Le parole e la pietra di Fabio Clerici- Il Parere di PB
(12) I traditi di cefalonia - la vicenda della divisione Acqui 1943-1944 di Paolo Paoletti- Il Parere di PB
(13) Alloggio vista mare di Cesarina Bo- Il Parere di PB
(14) Geules Noires (Musi Neri) di Monica Ferretti- Il Parere di PB
(15) Arca allo sbando? di Enrico Meloni- Il Parere di PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2007-04-14
VISITE: 6884


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.