Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    Arriva Solaris, e ci (ri) porta i capolavori della fantascienza russa (08/05/2018)    [21/04/2019] 16 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Passioni, desideri, tentazioni, fra realtà e fantasia. scadenza 2019-04-23    SCENICCHIA UNA SEGA #2 PRATICAMENTE UN CONCORSO LETTERARIO scadenza 2019-04-26    La Farnia d'Oro In terra nostra scripta apparuerunt scadenza 2019-04-30    Il Prete Bambino scadenza 2019-04-30    Premio drammaturgico per testi a tematica gay scadenza 2019-04-30    La tecnologia è magia? scadenza 2019-04-30    L’Ebbrezza della vita scadenza 2019-04-30    Città di Latina scadenza 2019-04-30    Onigo Mura bastia scadenza 2019-04-30    Caro Fabrizio, ti racconto di un sogno scadenza 2019-04-30    Caro Fabrizio, ti racconto di un sogno scadenza 2019-04-30    Caro Fabrizio, ti racconto di un sogno scadenza 2019-04-30    Tra Secchia e Panaro scadenza 2019-04-30    Il Sogno del Poeta scadenza 2019-04-30    OCEANO DI CARTA scadenza 2019-04-30    Nuova Scrittura Ermetica 2019 scadenza 2019-04-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi     Delusione di Christian Bigiarini letto da Alberto Sannazzaro    RECENSIONI     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo     Tenebra Lux di Alessandro Del Gaudio     Epiphaino di Guglielmo Campione     Fermento di Falesia di Stefano Giannotti     Guida ai cantautori italiani - Gli anni Settanta di Mario Bonanno    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Joseph Conrad ovvero il mare professionale     Apollo e Dafne: Quando il marmo diventa carne     L´horror psicologico di Michele Pastrello    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi     Semplicemente luce di Elisabetta Santirocchi     Testamento di Antonio Sacco    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
52 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
4 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

FAME La trilogia cannibale
di G.Lupi e altri
PUBBLICATO su SITO


RACCOLTA DI RACCONTI
Il foglio (?) 2001
Prezzo € 6 - 80 pp.
Collana Horror
ISBN 8890051663
Una recensione di Angelo Angellotti
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 68
Media 76.32 %


FAME La trilogia cannibale

Un libro del genere si può leggere in due modi : dall’inizio alla fine con una scrollata di spalle e non pensiamoci più che son tutte stupidaggini. Oppure, giunti all’ultima pagina, chiuderlo e pensarci su : la risata non esce, qualcosa rimescola dentro la testa le carte di un gioco imparato tanto tempo fa e dimenticato e all’improvviso scopriamo che con un po’ di buona volontà sapremmo ancora applicarne le regole. Ma lo vogliamo? Tutto in noi dice no, in un misto di orrore e timore sacro. E allora, quando un libro provoca una reazione di questo tipo, vuol dire che non è stato stampato invano, che non è una serie di racconti da abbordare e mollare subito al loro destino, che tra le mani ci è rimasta la moneta di un tesoro che non immaginavamo di trovare e in cui possiamo riflettere noi stessi come in uno specchio deformante, dove le labbra risaltano in primo piano e, se solo le socchiudiamo un tantino, i denti brillano allarmanti. Di quale tesoro stiamo parlando? Certo non lo capiremo, se descriviamo il libro chiedendoci semplicemente se riusciranno i due amici a ritrovare Vanni o saranno anche loro inghiottiti dal mistero inquietante di una scomparsa ; se infrangere un tabù per necessità comporterà la condanna della reiterazione ; se esistono le streghe o sono l’invenzione di fantasie sfrenate che travisano la realtà. Se invece chiudiamo gli occhi e ci guardiamo dentro, vedremo risplendere il lago oscuro della memoria arcaica, a cui attingere con un tremito suoni e voci che non sapevamo di avere in noi, ben custoditi in quella parte antichissima del nostro cervello, fossilizzata come un animale che pareva estinto e scopriamo essere soltanto in letargo. Se non avremo paura di sapere ciò che siamo, ci troveremo a tu per tu con sensazioni lontanissime, rimosse generazione dopo generazione, plasmate al nostro nuovo vivere, mai dimenticate del tutto. E potremo dire tranquillamente che FAME ( la trilogia cannibale) consta di tre racconti, che è troppo facile liquidare come letteratura horror. Perché troppo facile? Perché ogni volta che c’imbattiamo in un cannibale proviamo un moto di fastidio, che non ci regalano né fantasmi né serial killer, come ben dice nell’introduzione Eraldo Baldini. Il cannibalismo è un mostro ancestrale che sonnecchia in noi, di cui non vogliamo ammettere l’esistenza. Eppure lo riconosciamo, quando affermiamo :”Sei così bello che ti mangerei.” Da piccolo, una frase del genere mi allontanava di qualche passo da chi l’aveva pronunciata, tra le risate generali e non c’era verso di convincermi che quella persona stava scherzando. Io sapevo che non era così, perché i bambini sono appena giunti da quel territorio primitivo che è l’origine dell’umanità e nelle loro vene circola un sapere antico che via via si perde, fino a diventare sconosciuto, estraneo. D’altra parte, quanto volentieri streghe e orchi mangino la carne tenera dei bimbi, lo raccontiamo proprio noi, gli adulti, per intrattenere o fare addormentare i nostri cuccioli. Perché “…rendendo l’indicibile dicibile, lo poniamo in una apotropaica relazione con noi stessi. O perlomeno possiamo illuderci che sia così.”(J. C. Oates) Frazer dice :”La legge vieta agli uomini solo ciò cui sarebbero indotti dai loro istinti…” Ed è da tali istinti che cerchiamo di prendere le distanze, negandoli spudoratamente, irridendoli con sghignazzate poco convincenti, mentre Freud continua ad ammonire che “il tabù è un antichissimo divieto…diretto contro le brame più violente degli uomini. Il desiderio di violarlo persiste nel loro inconscio.” Infatti “non c’è bisogno di proibire ciò che nessuno desidera fare.” Su di un qualunque dizionario è scritto che cannibalizzare significa “sostituire uno o più pezzi di una macchina o di un congegno con i pezzi corrispondenti tolti ad altra macchina o ad altro congegno in mancanza di pezzi di ricambio originali.” Un po’ pesante da pensare, vero? E’ inaccettabile il paragone che viene spontaneo con i trapianti? O ci disturba, infastidisce le nostre coscienze ormai avvezze a bende narcotiche di comodo, chiamate altruismo, atto d’amore e chi più ne ha più ne metta?
Non possiamo tacitare il nostro inconscio e allora gli giriamo intorno, sublimando i nostri desideri repressi, ad esempio “in forma di Comunione, nella quale la schiera dei fratelli consuma la carne e il sangue del Figlio…” Così, quando tra canti e incensi apriamo la bocca per accogliervi l’ostia consacrata, non sentiamoci superiori al cannibale di Luigi Boccia o a quello di Gordiano Lupi e ancora meno a Irina, la strega di Nicola Lombardi. Proviamo a ricordarci che quell’ostia è il corpo di Cristo e gronda sangue. O forse no, è meglio di no.

Recensione di Angelo Angellotti






Recensioni ed articoli relativi a G.Lupi e altri

(1) FAME La trilogia cannibale di G.Lupi e altri- Il Parere di PB

Testi di G.Lupi e altri pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Angelo Angellotti

(1) Condannato non vita di Leonardo Colombi- Il Parere di PB
(2) L' inchino delle stelle di Paolo Ceccarini- Il Parere di PB
(3) Nelle mani di Marco Martucci- Il Parere di PB
(4) Dopodomani di Luca Pizzolitto- Il Parere di PB
(5) FAME La trilogia cannibale di G.Lupi e altri- Il Parere di PB
(6) Le lacrime degli angeli di Maurizio Piccirillo- Il Parere di PB
(7) La pittrice del vapore sirio di Egidio Imarisio- Il Parere di PB
(8) Piccoli doni di Donatella Placidi- Il Parere di PB
(9) Jesu Rebus. Dalle profezie a Fatima di Mario Leocata- Il Parere di PB
(10) Assolo di Giorgio Sannino- Il Parere di PB
(11) Caffè valeriana vomito sigaretta di Elisabetta Bilei- Il Parere di PB
(12) Libidissi di Georg Klein- Il Parere di PB
(13) L’omo delinquente di Enrico Oliari- Il Parere di PB
(14) L' uomo del Gambrinus di Camillo Carrea- Il Parere di PB
(15) Dal Bar al Binario 7 di Giuseppe Bonan- Il Parere di PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2003-10-10
VISITE: 7772


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.