Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    [18/06/2019] 8 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Premio Internazionale di Letteratura Città di Como scadenza 2019-06-20    Good Morning my future scadenza 2019-06-20    Antonietta Rongone scadenza 2019-06-25    Lo Splendore Del Talento - Scintille D’Arte - 2019 scadenza 2019-06-28    Cenerentola con gli stivali scadenza 2019-06-30    Elena M. Coppa scadenza 2019-06-30    Aneddoti dal cuore 2019 scadenza 2019-06-30    VERSI IN VOLO scadenza 2019-07-01    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi    RECENSIONI     8 e un quarto di Paquito Catanzaro     Ho gettato Dio in pattumiera di Bruno Previtali     Insabel di Vera Ambra    I paradossi dell’esistenza di Laura Rapicavoli     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Alla mia terra di Agane, campi e acque sorgive     Joseph Conrad ovvero il mare professionale    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
View Redazione Babele's profile on LinkedIn
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
32 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Lucide ossessioni
di Valeria Francese, Roberta De Tomi, Claudia Barbarano
PUBBLICATO su SITO


ROMANZO
Albus Edizioni 2012
Prezzo € 12 - 222 pp.
Donne pericolose
ISBN 8896099757
Una recensione di Carlo Santulli
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 37
Media 74.86 %


Lucide ossessioni

Un titolo come “Lucide ossessioni” può sembrare un ossimoro, ma denota un aspetto essenziale di questa raccolta di tre racconti, che sono, in ordine di apparizione, “Pericolo delle altezze” di Valeria Francese, “Pandora” di Claudia Barbarano e “Follia d’ardesia” di Roberta De Tomi, cioè la capacità di passare con rapidità e sicurezza da una confortevole, ma mai rilassata, scrittura di genere, a degli esiti sperimentali di ricerca creativa.

I delitti che sono accaduti o accadranno sono filtrati attraverso le donne che ne sono protagoniste o spettatrici, anche se le due figure possono confondersi, ed in pratica lo fanno, nel corso della narrazione. La follia è un elemento comune, perché il delitto è in certo senso folle ed inspiegabile.

In “Pericolo delle altezze” si rivela come il male non riesce ad agire, quando siamo al pieno della nostra coscienza, come subisse il nostro fascino. E’il racconto di un’attesa: una Madre che ha perso il proprio Figlio perché ucciso collettivamente, ma non metaforicamente, ma non cerca e non attua la vendetta perché le basta la sensazione di quella profondità del nero che rappresenta l’immensa banalità, od idiozia del male. “È l’arte dei pazienti. Quelli che per vivere non hanno bisogno di anticipare, soltanto si limitano a essere pronti”. Come nell’attesa di qualcosa che potrebbe non accadere mai, o forse essere già accaduto senza che ce ne accorgiamo. Se si muore, come il Figlio è morto, questo accade perché abbiamo mollato la presa sul significato della nostra vita, perché abbiamo consentito al controsenso, o all’assenza di un senso, di prenderne possesso. Controsenso che quella Madre accetta di guardare fino in fondo, ma non per sfidarlo: “Certo, non capitava tutti i giorni di incontrare un controsenso, ma più che morirne, non si poteva. Non avevamo molto da dirci, io e il mio controsenso. Diversi per natura. Diversi per cultura. Per forma e per riverbero di luce”. Riconoscere questo, cambia tutto il senso delle cose, e la morte diviene soltanto un rapimento, quindi una scelta d’amore e non di odio: “Era il terzo giorno e le altezze giunsero a prendersi mio figlio. Glielo adagiai nei loro veli. E quelli, presero a volare via con lui. Per ogni madre suo figlio risorge”. Il tutto, fino ad un finale aperto e consapevole, di grande profondità e maturità espressiva.

“Pandora” si sviluppa in un intreccio tra la mitologia, il fai-da-te e la continua (auto)osservazione attraverso la lente deformante dei social network, tra l’estrema complicazione dell’irruzione della tecnologia nella vita di ogni giorno e la solo apparente semplificazione di una gestione dietetica della propria esistenza. Una serie di spunti e di suggestioni, spesso frammentarie e sovrapponibili “Di sesso, di bricolage, di sensi acuiti, di riattivazioni, di sangue stantio e di merendine Pandistelle incesellate come diamanti nelle venture immote della tastiera”. Un inganno onirico costruito tra le varie storie d’amore lesbico vissute dalla protagonista Emma. Dove morti e delitti possono essere accaduti, o anche soltanto immaginati. L’incastro delle storie è molto efficace ed i tecnicismi del linguaggio appropriati a descrivere ogni singola tematica ed ogni vicenda correlata ad essa.

In “Follia d’ardesia” la storia si costruisce attorno a due gemelli, come per una tipica vicenda di agnizione, accomunati da “occhi di ardesia intelligenti e profondi con sfumature di malinconia”. Vi è un padre violento, con tardivi sensi di colpa, che ha scolpito la sua lucida follia nelle vite dei suoi figli, specialmente i due minori, trasformandoli, come capita, uno nel ragazzino invisibile, l’altra in una ragazza fin troppo visibile nella propria ribellione. L’atmosfera della Bassa mantovana e modenese, terra di confine forse inconsapevole di esserlo, ma con tutta l’apparenza ed il fascino del limite oltre il quale si entra in un ignoto solo apparentemente familiare. Qui la giovane donna è alla misteriosa ricerca di un senso: “Io non so chi sono, anche se so quello che vorrei fare”. Capita anche a noi. L’identità rubata di Serena-Sofia, persa in questa storia di violenza familiare, serve anche a Maddalena, la sua “salvatrice”, una specie di giovane e frustrata Bridget Jones, per costruire finalmente la propria identità. In realtà, più che d’identità singola, si tratta un vero e proprio sdoppiamento di personalità, che si costruisce in uno strano mondo, dove “Tutti cercano l’amore, ma quando lo trovano, scappano”. Maddalena riesce a giustificare e cerca di capire con intuito femminile, anche se si addentra lei stessa nel terreno della follia o meglio della schizofrenia.

In certo senso, tutte le protagoniste hanno una loro “pericolosità”, di donne pensanti e di caratteri ben sviluppati e profondi. Ma mi preme chiarire anche le differenze tra i tre sviluppi narrativi dei racconti lunghi di questa raccolta, che mostrano che siamo di fronte a tre personalità di scrittrici molto diverse tra loro, e tutte apprezzabili, che rendono questa lettura varia ed interessante.

Recensione di Carlo Santulli






Recensioni ed articoli relativi a Valeria Francese, Roberta De Tomi, Claudia Barbarano

(1) Lucide ossessioni di Valeria Francese, Roberta De Tomi, Claudia Barbarano- Il Parere di PB

Testi di Valeria Francese, Roberta De Tomi, Claudia Barbarano pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Carlo Santulli

(1) Quei gran pezzi dell'Emilia Romagna di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini - RECENSIONE
(2) Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi- Il Parere di PB
(3) La gallina volante di Paola Mastrocola- Il Parere di PB
(4) Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti- Il Parere di PB
(5) Operazione Arca di Noè di Andrea Coco- Il Parere di PB
(6) Il castello incantato di Emiliano Grisostolo- Il Parere di PB
(7) Cassandra di Laura De Santis- Il Parere di PB
(8) Cuore e acciaio - estetica dell'animazione giapponese di Marcello Ghilardi- Il Parere di PB
(9) La nascita della bellezza - da Bruegel a Basquiat ritratti di un mondo segreto di Maria Grazia Mezzadri Cofano- Il Parere di PB
(10) Sia fatta la tua comicità. Paradise strips di Pietro Pancamo- Il Parere di PB
(11) Le parole e la pietra di Fabio Clerici- Il Parere di PB
(12) I traditi di cefalonia - la vicenda della divisione Acqui 1943-1944 di Paolo Paoletti- Il Parere di PB
(13) Alloggio vista mare di Cesarina Bo- Il Parere di PB
(14) Geules Noires (Musi Neri) di Monica Ferretti- Il Parere di PB
(15) Arca allo sbando? di Enrico Meloni- Il Parere di PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2012-12-26
VISITE: 3836


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.