Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    DISPONIBILE IL FOGLIO LETTERARIO NUMERO 20 (27/06/2021)    Il ritorno di Fernando Sorrentino (23/06/2021)    palcHOMEscenico in onda su MArteChannel | 40 eventi ‘made at home' 10mila euro per i musicisti emergenti | dal 16 al 29 dicembre (11/12/2020)    Debutta in libreria FVE editori - Dal 3 dicembre, una nuova casa editrice in tempi di lockdown (09/12/2020)    [29/07/2021] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    VERSI IN VOLO scadenza 2021-07-30    3^ edizione 2021 scadenza 2021-07-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Viaggio al centro della terra - Capitolo 2 di Jules Verne letto da Gabriel Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 1 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 2 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Arrivederci Platone di Daniele Mancuso letto da Voce Robotica Youdao     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili     Sleeping beauties di Stephen e Owen King    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo     I principali elementi del pensiero di Vittorio Alfieri     Una chiave di lettura della tetralogia L’amica geniale    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Il sacco di Bombasharna di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito    Poesie     Lontananza di Jacob Von bergstein     Cielo. di Antonio Parente     Angeli di Manny Mahmoud     Il prossimo della lista di Amedeo Bruni     L’ombra di me di Giulia Calfapietro    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Facebook
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
10 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
49 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Dopodomani
di Luca Pizzolitto
Pubblicato su PBSR2006


ROMANZO
Il Foglio 2004
Prezzo € 8 - 150 pp.
Collana Autori contemporanei
ISBN 8876060170
Una recensione di Angelo Angellotti
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 258
Media 79.3 %


Caldo come un pomeriggio d’agosto, veloce e ricco, ma mai saturo, di emozioni e di vita.
Un cortometraggio, un cinema di carta è “Dopodomani” di Luca Pizzolito.
Un racconto scritto tutto d’un fiato come per impedire al ricordo delle sensazioni che lo hanno ispirato, di fuggire via, per sempre, per non rimanere imprigionate tra poche righe di inchiostro e carta. E’ pervaso di scrittura viva, di linfa artistica e vitale che rigenera l’animo del lettore, spinto, da smodata curiosità, fino all’ultima riga alla stessa velocità con cui l’autore ha generato ogni pagina, di questo che definirei un “racconto generazionale”.
La storia narra di due amici che s’incontrano dopo anni di lontananza durante il servizio militare di uno dei due, Matteo che è il protagonista (o forse l’autore stesso) del libro. Sullo sfondo gli amori e le contraddizioni di una generazione, o forse di tutte; le incomprensioni con i genitori, le incomprensioni con se stessi e la vita, presi dall’ansia di emergere dal liquido amniotico dell’uomo qualunque. In questo liquido, un sottomondo di coprotagonisti e comparse, che popolano l’immaginario dell’autore e la mente del lettore a mano a mano che le righe scorrono sotto i suoi occhi: un vecchio smagrito ed i suoi “fazzoletti”, i ragazzi dello zoo ed il loro nettare per nutrirsi di morte, due ragazze che insegnano l’amore, Valentina, ragazza-madre di due gemelli, ed Enzino, adolescente, padre mai cresciuto di entrambi; Torino e le sue fabbriche ed il suo smog; motorini come zucche fantastiche che conducono ovunque le proprie emozioni comandano, a metà strada tra sogno e realtà; i tavolini rotondi di un bar; la naja; l’Olanda e l’equilibrio raggiunto lungo i binari della follia. Questo è Dopodomani. Un mosaico ben fatto e stilisticamente apprezzabile che sicuramente giunge diritto al cuore, proprio là dove Pizzolito l’aveva indirizzato e dove voleva che andasse.
Egli riesce a dominare e magistralmente fa ardere il fuoco sacro dell’arte e dell’ispirazione, senza strafare e senza provocare “incendi”. La vita che emerge e pulsa in un quadro tridimensionale dove ogni lettore ritrova la propria immagine con nome altrui.
Pizzolito ha scritto un romanzo “moderno” di quelli che avvicinano i “ggiovani” alla lettura, di quelli che alla fine ti spingono a contattare l’autore per chiedere di andare avanti, che non è giusto che finisca così, per far rivivere ancora Matteo e tutti gli altri.
Interessante è la struttura dei capitoli, ed i loro interno profilo, strutturato come un gran telone bianco su cui agisce la varia umanità che appassiona l’autore. Personaggi contraddistinti da un proprio caratteristico linguaggio, da un registro intriso di modernità e confidenzialità che aprono uno squarcio interessante sull’universo giovanile, sui loro valori e su quel gergo codificato, come sintomo di malessere e progresso, che soltanto chi brucia nel desiderio di andare avanti e “cambiare” senza voltarsi indietro merita di avere. Indi la musica. Una colonna sonora incessante di note “sparate” sulle pagine di un corto cinematografico stampato dall’arte delicata e sapiente dell’autore.
Una sorta di documentario sul mondo dove spesso si posa la superficialità di giudizi di chi da quel mondo è stato escluso dallo scorrere del tempo; un racconto che , per fortuna, farà storcere il naso ai puristi della lingua, ai maniaci delle citazioni dotte e colte, agli eruditi senza arte né parte sospesi sulla dimensione del criptico e della lettura riservata a pochi eletti.
Dopodomani è acqua fresca per chi ha sete di leggere ciò che già gli appartiene senza la paura di doverlo urlare con parole sbagliate.

“C’è chi gli piace romantico, chi gli piace il rock, e chi gli piace il blues o il jazz. Chi della vita s’innamora, e chi della vita se ne frega”.

Recensione di Angelo Angellotti






Recensioni ed articoli relativi a Luca Pizzolitto

(1) Dopodomani di Luca Pizzolitto- Il Parere di PB
(2) Torinoir di AA.VV. - RECENSIONE

Testi di Luca Pizzolitto pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Angelo Angellotti

(1) Condannato non vita di Leonardo Colombi- Il Parere di PB
(2) L' inchino delle stelle di Paolo Ceccarini- Il Parere di PB
(3) Nelle mani di Marco Martucci- Il Parere di PB
(4) Dopodomani di Luca Pizzolitto- Il Parere di PB
(5) FAME La trilogia cannibale di G.Lupi e altri- Il Parere di PB
(6) Le lacrime degli angeli di Maurizio Piccirillo- Il Parere di PB
(7) La pittrice del vapore sirio di Egidio Imarisio- Il Parere di PB
(8) Piccoli doni di Donatella Placidi- Il Parere di PB
(9) Jesu Rebus. Dalle profezie a Fatima di Mario Leocata- Il Parere di PB
(10) Assolo di Giorgio Sannino- Il Parere di PB
(11) Caffè valeriana vomito sigaretta di Elisabetta Bilei- Il Parere di PB
(12) Libidissi di Georg Klein- Il Parere di PB
(13) L’omo delinquente di Enrico Oliari- Il Parere di PB
(14) L' uomo del Gambrinus di Camillo Carrea- Il Parere di PB
(15) Dal Bar al Binario 7 di Giuseppe Bonan- Il Parere di PB
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:





-

dal 2004-06-01
VISITE: 7697


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali