Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Nasce una nuova ArtFanZine in Alessandria 2020 (02/04/2020)    Gorilla Sapiens, goodbye (Purtroppo) (29/01/2020)    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    [18/09/2020] 6 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Zona E-book scadenza 2020-09-20    Premio Città di Cava de' Tirreni scadenza 2020-09-26    C'era una volta un pediatra scadenza 2020-09-30    E quindi uscimmo a riveder le stelle scadenza 2020-09-30    “Appuntamento in nero” scadenza 2020-09-30    Premio Nazionale di Saggistica Storia del Mezzogiorno scadenza 2020-09-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    Incontro con lo scrittore Enzo Randazzo - Sicilianità in Kaleidoscoipio (PRESENTAZIONE 2020-09-19)    AUDIOLIBRI     Reunion - Capitolo 00 Prologo di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 01 La Resi di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 02 Il meticoloso di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 03 Il secchione di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 04 The Lord is my shepherd di Dario Vergari letto da autore    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Foglio 19 Particella 35 di Giuseppe Antonio Martino     Sara Indiart di Jorge Edgardo López     Reunion - Capitolo 00 Prologo di Dario Vergari     Reunion - Capitolo 01 La Resi di Dario Vergari     Reunion - Capitolo 02 Il meticoloso di Dario Vergari    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
View Redazione Babele's profile on LinkedIn
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
18 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
24 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Shopping
di Sergio Soriani
Pubblicato su PBSE4


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 6773
Media 79.64 %



Shopping di una ragazza contemporanea

Un-due e ripiega il maglione, un-due-tre e ripiega la camicia, invece per il cappotto lasciato dalla signora non occorre ritmo, si fa in una battuta unica: wlam e si incastra attorno alla gruccia d’ordinanza. Con ritmo le commesse riordinano i capi provati dalle clienti che circolano nel grande emporio dall’ingresso presidiato da un nero gigantesco molto elegante peraltro che Mariella guarda senza attenzione, entrando. E’ pomeriggio di un ottobre anomalo. Fa caldo e non solo, dicono i metereologi che aggiungono: fa caldo di un caldo tropicale, mentre qui da noi dovrebbe vigere un altro clima. Mariella segue piuttosto regolarmente i bollettini meteo, la attraggono, senza sapere bene il perché. Del resto, del resto le capita per un mucchio di altre cose come appunto i vestiti. Per l’appunto i vestiti l’attraggono ed è all’emporio per questo. Per guardarli da vicino, per toccarli, per indossarli. Se fosse miliardaria li comprerebbe tutti e sarebbe meglio essere miliardaria. Tocca una gonna. Deve essere uno degli ultimi arrivi. La settimana scorsa non c’era. Di tweed, riprende i modelli del dopoguerra, opportunamente rivisitati per i tempi moderni, si capisce. Le dita affusolate di Mariella seguono i contorni. Costa 120 euro. Nemmeno tanti, se paragonati ai prezzi correnti degli altri posti. Tanti, tantissimi, però, rispetto alla paga di Mariella che è assistente amministrativa al comune dove si prende poco, ma gli orari sono buoni e permettono tante cose. Per esempio lo shopping pomeridiano o l’amore. L’amore di pomeriggio. Anche questo piace a Mariella, soprattutto d’inverno, quando fa buio presto e ci si ruba i baci nei portoni come nei film francesi in bianco e nero. Mariella va matta anche per quelli e anche quelli li vede nel pomeriggio Ma tornando ai baci nei portoni, gli ultimi Mariella li ha dati a Stefano. Stefano è un suo collega. Stefano non è bello ma ha un certo non so che. Stefano è sposato e Mariella un po’ si sente in colpa, per questo, ma non ci può fare niente. Quando Stefano la guarda da dietro il computer lei si sente più calda e morbida, più rilassata, si sfila le scarpe sotto la scrivania e muove le dita dei piedi. Mariella ripone la gonna e passa a gironzolare dove ci sono i vestiti eleganti, quelli che si devono mettere quando si vuole fare colpo bene. Fare colpo bene, Mariella lo sa, vuol dire farsi notare dappertutto senza sforzo e senza chiasso, per accenni. Fare colpo bene è assorbire, non colpire. Gli diceva così, qualche anno fa Giorgio, un altro dei suoi amanti, anche lui più grande di lei e di un bel po’. Giorgio le ha insegnato tante cose degli uomini, di come una donna può entrare nei loro cuori. Non bisogna colpirli ma assorbirli, bisogna incoraggiare scappando, vedere se lui capisce il trucco. E’ un sottilissimo gioco di contrasti e tensioni, una musica, diceva Giorgio. Giorgio baciava come insegnava, calmo e deciso. Le piaceva, Giorgio, ma anche Giorgio è andato via, portato altrove dal tempo, dalle scelte di vita, dalle circostanze, da chissà cosa, poi. Un-due, un-due-tre, wlam: le commesse continuano a riordinare e le clienti continuano a provare e riprovare. Mariella fa come loro. E’ nel camerino, nuda e bella. Poi esce con la mise. E’ un vestito di lana aderente fino ai piedi, nero, da indossare con gli anfibi. Così è più spiritoso, dice fra sé. Costa 150 euro. Tanti, tantissimi. Ah, se fosse miliardaria. Conviene decisamente essere miliardari, pensa, di nuovo nuda, di nuovo bella, Mariella, di fronte allo specchio mentre torna nei panni di prima. Costa 150 euro. Tanti, tantissimi, ma si vive una volta sola. E’ un altro insegnamento di Giorgio che le è rimasto impresso nell’anima o forse lo ha sempre saputo. La commessa fa un-due-tre-quattro nel mettere il vestito di Mariella dentro la busta di plastica siglata. Mariella esce dal grande emporio.

© Sergio Soriani



Recensioni ed articoli relativi a Sergio Soriani

Nessun record trovato

Testi di Sergio Soriani pubblicati su Progetto Babele

(1) Shopping di Sergio Soriani - RACCONTO



>>ARCHIVIO RACCONTI
>>GLI AUDIOLIBRI DI PB



-

dal 2004-12-21
VISITE: 17440


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali