Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [16/12/2019] 4 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    La diversità dell'Italia scadenza 2019-12-20    Concorso Letterario Tre Colori scadenza 2019-12-20    LuceNera scadenza 2019-12-30    LUCENERA scadenza 2019-12-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Fonzo di Don pompeo Mongiello     Sembra avere un senso… di Carla Montuschi     Qualcosa è cambiato di Milos Fabbri     The Unknown Victim di John gerard Sapodilla     Identità riservata di Cinzia Baldini    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Bookshop
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
28 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Vendesi Casa in Campagna
di Cinzia Baldini
Pubblicato su SITO


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 5021
Media 79.85 %



«Mamma… Mamma ci sei?…»
La cucina è in ordine e nessun rumore turba la pacifica quiete della casa, addormentata nel pomeriggio estivo.
Le cicale con il loro instancabile frinire accompagnano l’operoso ronzare delle api. La tenda sospesa sulla porta aperta, ondeggia lievemente ad ogni piccolo e raro sospiro di vento. In lontananza il riflesso della “fata Morgana” riempie di fatui bagliori il paesaggio uniforme e monotonamente sonnacchioso di quella dolce campagna.
Da un lato della strada bianca e accecante, macchie sanguigne di papaveri risaltano sulle gialle messi di grano, mentre dall’altro lato il verde brillante dei trifogli ed i piccoli bocci viola dell’erba medica chiazzano dei loro vividi colori la tavolozza della natura.
Nemmeno una nuvola vaga in quell’immenso cielo così turchese e così vicino da sentirne il respiro.
L’uomo sale di corsa la rampa di scale che conduce al piano superiore. Quasi accarezzandola, bussa alla porta della camera da letto. Non riceve risposta. Poggia la mano sulla maniglia e con timore, trattenendo il fiato, fa una piccola fessura. Un familiare e dimenticato aroma di violette l’avvolge: è l’odore di sua madre. Il sapore di lei, la sua essenza. Il dolce profumo che sentiva quando da bambino stretto ai seni di lei pieni e sodi ritrovava la forza per vincere le sue paure e che espandendosi odoroso nel calore di quell’intimità fugava i suoi dubbi sul futuro. Oppure quando, insonnolito, lo percepiva rannicchiato tra le sue braccia che lo stringevano e lo cullavano con amore. O quando, ormai uomo, lo avvertiva sospeso nell’aria che la circondava mentre la osservava seduta fuori dalla porta, sotto il glicine fiorito con gli occhi distanti, persi in un punto indeterminato dell’infinito. Ella era così assorta ad osservare un tempo lontano o forse intenta a rincorrere un sogno sfiorito che non si accorgeva di lui. Solo quando una lacrima furtiva ed inopportuna scorreva veloce lasciando un solco umido sulla rugosa guancia, lei si riscuoteva e, rapida, con la mano tremante, la cancellava, nel timore di essere sorpresa in quel momento di debolezza.
Apre del tutto la porta, le tendine alle finestre si gonfiano leggermente, la stanza è immersa in un ovattato, quasi irreale silenzio. Il grande letto è rifatto e il suo stesso volto giovane ed emozionato nel giorno della laurea, gli sorride dalla fotografia sul vecchio comò.
«Mamma?». È più un sussurro che gli esce con spontaneità dalle labbra che un richiamo.
Anche la stanza da letto, come il resto della casa è vuota… È quasi disperato mentre richiude la porta alle sue spalle. In quella penombra ritrovata del corridoio si accorge di una piccola lama di luce che filtra dall’alto, dalla porta accostata della soffitta. Con il cuore che pulsa veloce per l’emozione sale a piccoli balzi i gradini che lo separano dall’amata figura. Lei non si accorge della sua presenza, è china a rimestare in un vecchio baule. Il lucernario lascia filtrare, nel buio soffuso, una timida spera di sole. Nella sua scia danzano impercettibili corpuscoli di polvere, entità impalpabili che giocano a rincorrersi e fanno l’altalena sui piccoli raggi di minuscoli arcobaleni.
Improvvisamente ella si alza e si accosta al corpo esile e delicato un vestito che suo figlio non ricorda di averle mai visto indosso. È una veste bianca, con dei piccoli mazzi di delicati fiori sfumati di giallo ed arancio, gli stessi colori di quei meravigliosi tramonti che lui spesso ha atteso, seduto sui pali della recinzione dei campi o sdraiato tra i fili d’erba con il vento che gli carezzava il giovane corpo sudato. L’uomo trattiene il fiato, mentre la donna avvicinandosi ad un lungo specchio, macchiato dagli anni e coperto di polvere, è illuminata da un discolo raggio di sole.
Lilli, la vecchia gatta di casa, gli si avvicina e facendo rumorose fusa di gioia, struscia alternativamente il musino umido e la coda contro le sue gambe.
L’uomo sorride avanzando verso quella cara figura: «Mamma, finalmente!» esclama, mentre i suoi occhi si illuminano di gioia e le braccia si tendono per stringere quel corpo stanco e adorato. La donna si gira, nel volto dolce, un’espressione distesa e appagata, gli occhi luminosi come gocce di stelle.
Una folata di vento. Un sospiro…
Grosse ragnatele pendono tristemente indifferenti dal soffito e la polvere accumulatasi negli anni, implacabile, ha coperto i contorni di ogni cosa, appropriandosene. Tutto è ammantato da un bianco velo, un pietoso sudario che avvolge anche i ricordi che come fantasmi si aggirano disperati sulle travi sconnesse.
L’addetto dell’agenzia immobiliare è rimasto silenzioso ed in disparte, notando il commosso turbamento dell’uomo, poi con discrezione si avvicina e gli mette una mano sulla spalla. Si schiarisce la voce: «Ecco deve firmare qui. Questo è il documento per il mandato di vendita della sua vecchia casa di campagna…»

© Cinzia Baldini



Recensioni ed articoli relativi a Cinzia Baldini

(1) Non Nobis Domine - I custodi della verità di Cinzia Baldini e Simone Draghetti - RECENSIONE
(2) Il veleno di Circe di Cinzia Baldini e Michele Zefferino - RECENSIONE
(3) Semplicemente Donna di Cinzia Baldini - RECENSIONE
(4) Semplicemente Donna di Cinzia Baldini - RECENSIONE

Testi di Cinzia Baldini pubblicati su Progetto Babele

(1) Epiphaino di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(2) Ukemì di Pia Barletta - RECENSIONE
(3) Incunabolo di Riccardo Merendi- Il Parere di PB
(4) La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora - RECENSIONE
(5) Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati - RECENSIONE
(6) Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini - RECENSIONE
(7) Io sono respiro puro di Maria Fornaro - RECENSIONE
(8) Il lungo cammino del fulmine di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(9) Un'altra vita di Cinzia Baldini - RACCONTO
(10) Brando Street. La scomparsa di una comparsa di Marisa Cecchetti - RECENSIONE
(11) Il profumo dell'estate di Cinzia Baldini - RACCONTO
(12) Dietro una porta chiusa di Cinzia Baldini - RACCONTO
(13) Stella tra le Stelle di Cinzia Baldini - RACCONTO
(14) Pensiero di Cinzia Baldini - RACCONTO
(15) L`odore della notte di Paolo DAnna - RECENSIONE
>>Continua (click here)



>>ARCHIVIO RACCONTI
>>GLI AUDIOLIBRI DI PB



-

dal 2008-04-15
VISITE: 9623


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.