Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    DISPONIBILE IL FOGLIO LETTERARIO NUMERO 20 (27/06/2021)    Il ritorno di Fernando Sorrentino (23/06/2021)    palcHOMEscenico in onda su MArteChannel | 40 eventi ‘made at home' 10mila euro per i musicisti emergenti | dal 16 al 29 dicembre (11/12/2020)    Debutta in libreria FVE editori - Dal 3 dicembre, una nuova casa editrice in tempi di lockdown (09/12/2020)    [30/07/2021] 2 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    VERSI IN VOLO scadenza 2021-07-30    3^ edizione 2021 scadenza 2021-07-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Viaggio al centro della terra - Capitolo 2 di Jules Verne letto da Gabriel Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 1 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Le tigri di Mompracem - Capitolo 2 di Emilio Salgari letto da Marco R. Capelli     Arrivederci Platone di Daniele Mancuso letto da Voce Robotica Youdao     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli    RECENSIONI     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili     Sleeping beauties di Stephen e Owen King    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo     I principali elementi del pensiero di Vittorio Alfieri     Una chiave di lettura della tetralogia L’amica geniale    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Il sacco di Bombasharna di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito    Poesie     Lontananza di Jacob Von bergstein     Cielo. di Antonio Parente     Angeli di Manny Mahmoud     Il prossimo della lista di Amedeo Bruni     L’ombra di me di Giulia Calfapietro    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Arretrati
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
9 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
49 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Sospensioni
di Carlo Santulli
Pubblicato su PB4


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 4533
Media 79.79 %



Vroom! Vroom! Criicch! Cricch! Bump! Acc...
Eccomi qua: sono quello col capello gelatinato che corre in macchina su una strada deserta efa il rumore delle sospensioni con la bocca. Sono sposato con la ragazza che ha l'orgasmo mentre la macchina corre in riva al mare (speriamo non mi abbia rovinato la tappezzeria). Che coppia, vero? Mio fratello è più tranquillo, invece: va in macchina per il centro cittadino, ha il permesso speciale per i disabili (non è disabile, ma vabbé, sennò come ci entrava nelle isole pedonali), ed è quello che la folla sparisce, quando lui accende il motore. Ah, dettaglio importante: mio fratello esce solo quando ha la barba di quattro giorni. Profumatissimo, però.
Adesso sulla strada deserta c'è traffico, non so che sia successo, è soltanto agosto, e fa un caldo boia. Accendo il telefonino, hai visto mai riesco a fare un po' di lavoro (non è che io abbia un lavoro, il mio lavoro è stare in macchina a fare il pirla, avanti e indietro per la strada deserta, però il telefonino si accende per lavoro, tutti lo sanno, tutti lo dicono). Teh, che bella ragazza! Ma è...in surf! Lo so, l'ho detto un po' col tono di quello che vede una donna nuda (sono anche un po' maniaco...Sapete, donne e motori, ecc.). No, non è nuda (peccato), però confermo: è in surf. Sta planando sopra una Mini giardinetta legno. Il tipo sopra la mini, tre macchine in coda davanti a me, strabuzza gli occhi, lo vedo dal suo retrovisore, cioè non lo vedo, sto mentendo, la webcam la devo ancora installare (d'altronde di solito la strada è deserta, accidentaccio), ma tutti sanno che quando il testosterone chiama, l'uomo strabuzza gli occhi. Avete mai visto un film, di quelli che si dicono i piccoli classici, con quelle scene che di solito mi capita di interrompere (sono un fastidio, lo so, ma mi piaccio così)? Quello che guarda nel buco della serratura, e strabuzza l'occhio disponibile, perché la co-protagonista si è spogliata una settimana prima nello studio 7 (e lui, porca miseria, non è nemmeno nello studio 7, dove magari ci sarebbe rimasto almeno il profumo). Beh, il cinema è così, ma questa qui è sempre in surf.
- Circolare, circolare! - c'è un vigile, assai poco disposto a trattare, un po' scorbutico. Ho un po' paura che mi succeda qualcosa...Ahhhh! Mi ha rigato il grigio perla metallizzato col libretto delle contravvenzioni...Non ridete, non ridete, ho detto. Non sapete quanto possa essere tagliente, la carta, al giorno d'oggi. E il libretto era nuovo fiammante. Basta, adesso scendo (io sono manesco, sapete? Sì, anche maniaco: maniaco e manesco, insomma): gli tiro una pizza... Sbam! Una pizza margherita, quella nel manifesto ai bordi della strada, è scesa sul cofano, ed ha steso il pizzardone, appunto. Frattanto, su un'altra macchina, ancora più nuova della mia, atterra un rinoceronte, così di peso, senza nemmeno provare la manovra di avvicinamento, un fuoripista per così dire. O è un mammut? Sono scarso in paleontologia, forse sono scarso in tutto (o quasi), comunque la macchina (è una berlinetta decappottabile con l'antenna ritorta ad anello) è frittellata, speriamo sia almeno ripiena di Nutella (alle volte capita, sapete, verso le tre del pomeriggio, dopo il cartone animato del picchio che strilla sempre). Uno corre con un cavo in mano, è vestito da operaio del telefono: qualcuno mi aveva detto che ormai i telefoni vanno a fibre ottiche, ma forse non c'entra niente, ed in ogni modo chi l'ha vista mai una fibra ottica? Questo corre con un cavo rosso, e si infila in un tombino. Il cavo struscia per terra, chilometri e chilometri di incolonnamento ormai. C'è uno col motorino che sta saltando la fila, anzi sta saltando dal terzo piano, proprio vicino al rinoceronte, che ha dopo l'urto (eh, le berlinette sono toste) l'espressione profondamente costernata di un centrattacco finito contro un fotografo a bordo campo. Il tipo inciampa nel cavo, cade, si rialza, è aggrappato ad una catena come un botolo. Uno dietro di me, a marcia indietro su un furgone, lo prende dentro, cioè letteralmente, lo chiude dentro il van e va via, mentre un fascio di luce supersonico passa rasente, increspando appena la corrente del fiume (siamo incolonnati nel frattempo sul lungofiume), dev'essere l'espresso che ho spedito ieri al mio indirizzo, per vedere se è vero che la posta, da quando l'hanno privatizzata, buca i palazzi, sfiora il Big Ben e passa sotto la metropolitana. Un attimo ancora e sparisce tutto: quartiere residenziale, casette basse, uccellini, un tipo con quattro fasce di vario colore si allena, fiori, niente bambini, saranno a scuola? Un biondo con la giacca a vento distribuisce i giornali, li butta sulla porta, uno infila la buca della posta da trenta metri, a me non è mai successo, dev'essere un par quindici. Ricomincio a fare il rumore delle sospensioni, mi manca troppo, gemo a più non posso, sembro un'Ape Piaggio. Ecco qua, lo sapevo: senso unico alternato, ma non vedo lavori, forse è quello col cavo che è uscito dal tombino. In compenso, davanti a me vedo le lamiere luccicanti di un ingorgo maestoso, che bello, posso lavorare ancora un po': accendo il telefonino, leggo le quotazioni di borsa per darmi un tono.
Un altro vigile s'avvicina; è una signora. Mi intima lo stop. - Ma non vede che non posso muovermi? Ci saranno tre chilometri di fila -. Lo ha detto anche Onda Verde: lavori in corso sulla Orte-Ravenna. Lo so, che non siamo sulla Orte-Ravenna, ma questi cantieri, si sa dove iniziano, ma non si sa mai dove e quando finiscono: magari il rullo asfaltatore si è perso, ha sbagliato strada...Ma come mi guarda questo vigile, sto quasi per arrossire, e badate che ce ne vuole, ce ne vuole, eccome. Mi aggiusto la cravatta. Poi mi scanso, perché ripassa quella in surf, adesso ha dietro un codazzo di ragazzi, c'é anche uno alto e capellone con la chitarra a dodici corde, e...la vigilessa non si muove. Guarda la grigio perla metallizzata, la osserva -di-sopra-di-sotto-davanti-dietro: la sfiora. Si toglie gli occhiali, e...la bacia?!!! No, ferma, i baci no, si rovina la vernice col rossetto. Che giornata: meno male che alla fine il vigile mi fa andare, la strada è di nuovo deserta, letteralmente. Devo essere all'angolo dell'Arizona con il Nuovo Messico, cinquanta gradi all'ombra, ed io non ho nemmeno fatto riparare l'aria condizionata, sento il sudore colarmi tutto intorno, circumnavigare il mio povero corpo (ci dev'essere qualcosa che non va nella gravità in questo paese), e trasformarsi in forfora sulla testa, che, me ne accorgo ora, rimane appiccicata sul gel, meno male. Da lontano sembrano brillantini! Un tipo, un peone (riconosco un peone lontano mille miglia!) suona la chitarra, guardandomi disperato: non potrebbe andare a suonare all'osteria, invece che in pieno sole? Mi invidia, lo sento. Gli sorrido anch'io, col mio volto lucido di sudore. Mi allontano da dietro in campo lungo, molto bello come finale. Suona il cellulare: -Ah sì sì sì sì così...sììììììììì. Ah!-. Mia moglie è ancora in riva al mare con la sua macchina: speriamo se ne sia ricordata, di mettere l'asciugamano sul sedile.


© Carlo Santulli



Recensioni ed articoli relativi a Carlo Santulli

Nessun record trovato

Testi di Carlo Santulli pubblicati su Progetto Babele

(1) Reietti - Capitolo 05 Lo sguardo di Terry sul mondo- Le Rubriche di PB Romanzi in costruzione
(2) Piersandro Pallavicini di Carlo Santulli - INTERVISTA
(3) La qualità dei sentimenti di Giampaolo Giampaoli - RECENSIONE
(4) Milanesi, Guido di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(5) Puccini, Mario di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(6) Petyx, Angelo di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(7) Pennac, Daniel di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(8) Pavese, Cesare di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(9) Wilde, Oscar di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(10) Verne, Jules di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(11) Tassoni, Alessandro di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(12) Ojetti, Ugo di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(13) Joyce, James di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(14) Frank, Anna di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
(15) Cortàzar, Julio di Carlo Santulli - BIOGRAFIA
>>Continua (click here)


Libri pubblicati da nella collana I libri di PB

Ghigo e gli altri
Carlo Santulli
Copertina
Ordina una copia
Compra
Compra questo EBOOK su LULU.COM
Compra questo EBOOK su AMAZON.IT
Compra questo libro su AMAZON.IT
Compra questo libro su IBS.IT

Prefazione / Indice / Scheda

Collana: NARRATIVA - 05
Anno: 2007 Lingua: ITALIANO
Edizione AMAZON:
ISBN: n/a
pg. 204 - A5 (13,5X21) BROSSURATO - Prezzo euro: 8.31

Pochi autori, come Carlo Santulli, sanno giocare con le parole, intarsiandole in piccole storie che si snodano tranquille (mai lente) attraverso una realtà quasi ordinaria e che, pure, riescono ad affascinare il lettore costringendolo a leggere fino all'ultima riga. Personaggi stupiti, a volte impacciati, si aggirano tra le pagine di questo libro, alle prese – come tutti noi – con le incongruenze e le follie del vivere quotidiano, non si abbandonano però all'autocommiserazione, non si ribellano, non cedono a tentazioni bohemien e, se cercano una via di fuga, questa è piuttosto interiore che esteriore. Un cammino, a piccoli passi, che li porterà, forse, verso un punto di equilibrio più stabile. Irraggiungibile (ma reale) come un limite matematico. Siano essi alle prese con una Quinta Arborea, un mazzo di chiavi che si trasforma nel simbolo di un'esistenza, un Clostridio tra i Pirenei, o passeggino, semplicemente, per le strade di una sonnolenta Roma anni trenta.(Marco R.Capelli)

Anteprima
( 58)

Acquista una copia

Ghigo e gli altri
Carlo Santulli
Copertina
Esaurito
Compra questo EBOOK su AMAZON.IT

Prefazione / Indice / Scheda

Collana: NARRATIVA - 05C
Anno: 2010 Lingua: ITALIANO
Edizione AMAZON:
ISBN: n/a
pg. 200 - A5 (13,5X21) COPRIGIDA - Prezzo euro: 17.5

Pochi autori, come Carlo Santulli, sanno giocare con le parole, intarsiandole in piccole storie che si snodano tranquille (mai lente) attraverso una realtà quasi ordinaria e che, pure, riescono ad affascinare il lettore costringendolo a leggere fino all'ultima riga. Personaggi stupiti, a volte impacciati, si aggirano tra le pagine di questo libro, alle prese – come tutti noi – con le incongruenze e le follie del vivere quotidiano, non si abbandonano però all'autocommiserazione, non si ribellano, non cedono a tentazioni bohemien e, se cercano una via di fuga, questa è piuttosto interiore che esteriore. Un cammino, a piccoli passi, che li porterà, forse, verso un punto di equilibrio più stabile. Irraggiungibile (ma reale) come un limite matematico. Siano essi alle prese con una Quinta Arborea, un mazzo di chiavi che si trasforma nel simbolo di un'esistenza, un Clostridio tra i Pirenei, o passeggino, semplicemente, per le strade di una sonnolenta Roma anni trenta.(Marco R.Capelli)

Anteprima
( 58)

Acquista una copia



>>ARCHIVIO RACCONTI
>>GLI AUDIOLIBRI DI PB

dal 01-01-2003
VISITE: 14471


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali