Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Cos'è PB? Chi siamo? Collabora con PB
Audiolibri BookShop Arretrati
HomePage Contatta PB Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Instagram Linkedin Gruppo Telegram
TeleScrivente:    Progetto Babele Speciale Autunno 2021 - Ora disponibile in formato cartaceo (20/10/2021)    Foglio Letterario n.21 ON LINE - AUTUNNO DEI LIBRI (13/10/2021)    PB AUDIOLIBRI Presenta Incendio nell'oliveto di Grazia Deledda (10/10/2021)    Progetto Babele 7 di nuovo disponibile in formato cartaceo (30/08/2021)    [21/10/2021] 5 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    FIORI D’INVERNO scadenza 2021-10-23    LA VOCE DEI LUOGHI scadenza 2021-10-26    Luigina Parodi 2021 - X Edizione scadenza 2021-10-29    VICTORIA 3.0 Premio Letterario scadenza 2021-10-31    "I Versi non scritti" scadenza 2021-10-31    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Il vecchio della montagna - Capitolo 01 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 03 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 02 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 04 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Il vecchio della montagna - Capitolo 05 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Strani amori di Barbara Becheroni     L’aritmetica del noi di Paquito Catanzaro     Non muoiono le api di Natalia Guerrieri     Pasolini - L’uomo che conosceva il futuro di Marco Trevisan     Una vita da bipolare di Paola Gentili    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Maurizio Salabelle (1959-2003) La narrativa italiana nel segno del surreale     Il vecchio della montagna     Poesia e videopoesia nel mondo contemporaneo.     Il preromanticismo e l’inizio del romanticismo in Germania     Dell’umorismo di Franz Kafka de Il processo    Racconti     Che cosa leggiamo domani? di Massimiliano Scorza     La mia intervista impossibile di Gianluigi Redaelli     La svolta di Barbara di Jacob Von bergstein     La roulette di Cinzia Baldini     Trapianto di Carlotta Reboni    Biografie     Fazil Iskander (1929-2016)     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)    Traduzioni     Un campionato incompiuto di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Con la "de palo" di Fernando Sorrentino trad. di Marco R. Capelli     Barman Adgur di Fazil Iskander trad. di Aldona Palys     La signorina Cubbidge e il dragone del Romanzo di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud     Dove sale e scende la marea di Lord Dunsany trad. di Manny Mahmoud    Poesie     Ritornerà? di Elisa Negri     Sono qui di Elisa Negri     Biglie di Marco Pataracchia     Nelle mie terre di Marco Pataracchia     Paura di volare- di Catia Capobianchi    Cinema     The Censor, un horror sociale britannico ( 2021) regia di Guerrilla Metropolitana     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock    Musica     Le rose e il deserto, un progetto artistico di Luca Cassano che nasce da Pisa (2021) - Luca Cassano     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Seguici su YOUTUBE
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
14 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
1 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
41 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

Teoria degli Implosivi e degli Esplosivi
di Mauro Moscone
Pubblicato su SITO


VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 131
Media 82.29 %



Ragazze e ragazzi, siete riusciti a capire perché l’Italia è un Bel paese per sopravvivere ma è un orribile posto per VIVERCI?
 

Di seguito vogliate accogliere alcune gentili quanto indignate suggestioni.
 

Tanto per cominciare, l’Italia è fatta solo sulla carta. Noi siamo ancora un guazzabuglio di centinaia di province divise tra loro e l’un contro l’altra armata. Se volete costruire la vostra Nazione del domani, abolitele.

La nostra lingua, come han ben scritto il grande linguista Tullio de Mauro, è stata unitaria solo dal Risorgimento fino alla Resistenza, poi è stata annientata dai barbarici dialetti delle province (anche se un po’ di colore alla lingua nostrana sanno darlo) e soprattutto dal lessico banale e corrivo delle televisioni commerciali, che hanno creato un terribile analfabetismo di ritorno.


La mazzata finale è stata data dal linguaggio degli SMS e dall’idioma bastardo, becero e oscurantista dei SOCIAL FORUM.
 

Tutto questo ha creato una comunicazione di bassissimo livello.
 

Da quando qualche drogato di fiction ha chiamato i propri figli Sharon o Kevin, la nostra lingua italiana è morta e Dante, Petrarca e Boccaccio si sono impiccati al Ponte Vecchio di Firenze.
 

Giovani amiche e amici, viviamo nell’era dell’Implosione di massa, vale a dire che l’arte come la società è collassata su se stessa, mediante espressioni d’individualità esagerata e morbosa, tipo quella dei Social Forum, ormai sprofondati nel ridicolo.
 

Purtroppo la storia c’insegna che quando gli artisti assumono comportamenti isolati, stagni, tutte le persone lo prendono in quel posto da parte del Potere.
 

Invoco pertanto, giovani cuori, una vostra Esplosione, una vostra rivolta e mobilitazione generale, contro: 

1 Il consumismo e il neoliberismo imposto dai postfascisti e dai cattolici ;una classe dirigente marcia, corrotta che vi ha tolto posti di lavoro, il welfare e la pensione e peggio ancora, il futuro.
 

2 L’economia che è diventata una dittatura, un Moloch che chiede sacrifici umani. La finanza che è diventata sovrana rispetto al lavoro, le agenzie di Rating che contano di più della libertà, della giustizia e della solidarietà.
 

3 I padri e le madri che vi hanno educato al consumismo e al rincoglionimento dei mass-media.
 

Voi dovete insorgere, rivoltarvi e fare da Padri e Madri ai vostri irresponsabili genitori, che se ne fregano altamente della vostra mancanza di lavoro e di futuro.
 

Hanno cercato di rimbambirvi, cercando di manipolare le vostre menti con la menzogna: non esistono più sfruttatori e sfruttati, non esistono più le classi sociali.
 

State vivendo sulla vostra pelle le loro sconsiderate bugie.
 

L’Italia è l’unica Nazione europea che non ha mai avuto una vera e propria rivoluzione popolare. C’era andato vicino il Risorgimento, ma il Re e il Papa hanno vanificato i sogni e il sangue di tanti ferventi patrioti democratici e repubblicani.
 

Ce la stava facendo la Resistenza, ma i democristiani e il consumismo postfascista l’hanno annientata.
 

Ora tocca a voi: non potete tirarvi indietro, o sarete disoccupati a vita o lavorerete come precari fino a centovent’anni o dovrete emigrare per fare gli schiavi della Merkel o di Sarkò.
 

In fisica l’esplosione è quell’improvviso rilascio di energia e di pressione interna di un organo cavo verso l’esterno.
 

Invoco la vostra libera e fresca energia corporea, umana e spirituale.
 

Evoco lo sprigionarsi della potenza di quei meravigliosi muscoli cardiaci che pompano nella vostre cavità della carne.
 

Ridateci una Lingua, una Nazione, un’Arte, una Società, un Popolo.
 

Salvateci da quest’orribile implosione, da quest’oscena stagnazione verso la spregevole mediocrità senza dignità.
 

Fin quando ci saranno gli sfruttati e gli sfruttatori ci sarà sempre bisogno di giovani rivoluzionari e di Riscatto civile dell’Uomo.
 

Passatemi a prendere, quando cominciate.

© Mauro Moscone



Recensioni ed articoli relativi a Mauro Moscone

Nessun record trovato

Testi di Mauro Moscone pubblicati su Progetto Babele

(1) La prima e ultima volta che partecipai a un raduno di scrittori litweb di Mauro Moscone - RACCONTO
(2) Teoria degli Implosivi e degli Esplosivi di Mauro Moscone - RACCONTO
(3) Sia ricordato Berillo di Mauro Moscone - RACCONTO



>>ARCHIVIO RACCONTI
>>GLI AUDIOLIBRI DI PB

dal 2012-01-08
VISITE: 866


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali