Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Nasce una nuova ArtFanZine in Alessandria 2020 (02/04/2020)    Gorilla Sapiens, goodbye (Purtroppo) (29/01/2020)    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    [03/08/2020] 0 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     Reunion - Capitolo 00 Prologo di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 01 La Resi di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 02 Il meticoloso di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 03 Il secchione di Dario Vergari letto da autore     Reunion - Capitolo 04 The Lord is my shepherd di Dario Vergari letto da autore    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Foglio 19 Particella 35 di Giuseppe Antonio Martino     Sara Indiart di Jorge Edgardo López     Reunion - Capitolo 00 Prologo di Dario Vergari     Reunion - Capitolo 01 La Resi di Dario Vergari     Reunion - Capitolo 02 Il meticoloso di Dario Vergari    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus


Le Vendicatrici
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
14 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
22 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Reunion - Capitolo 01 La Resi
di Dario Vergari
Pubblicato su SITO


Ascolta il file Ascolta la versione audio di questo racconto!
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 14
Media 74.29 %



La resistenza. Nient'altro che un piazzale di cemento delimitato da blocchi di roccia grigia ammassati a formare scalinate, qualche sparuta striscia d'erba giallina che striscia fra le fessure, appuntite sagome metalliche protese verso il cielo che ricordano pressappoco le saette. Il posto era nelle intenzioni dell’autore un omaggio alla resistenza e ai partigiani. Nessuno avrebbe combattuto e dato la vita se avesse saputo che sarebbe stato ricordato con un simile squallore. Eppure tutto iniziò qui.
La Resi era il sancta sanctorum di quasi tutti i musicisti della Città. Vi facevano capolino tutti, prima o poi, dai metallari agli psichedelici passando per i frequentatori del temibile conservatorio locale. Il posto era una vera e propria piccola oasi appartata fra gli sciatti turisti sciabattanti che ogni estate rubavano la Città, e i borghesi del luogo che vi trafficavano tutto l'anno pensando esclusivamente a come far soldi, possibilmente svendendo ancora un pezzettino di natura o di centro storico. Cosa non si farebbe per guadagnarsi un tozzo di pane e un'altra BMW.
Per comprendere lo spirito della Resi dobbiamo però conoscere meglio i nostri personaggi.
I variopinti abitanti della Resi si possono suddividere in alcune tipologie generali, imprecise nel caso particolare ma tuttavia efficaci nel descrivere le linee comuni al carattere dei loro appartenenti.
Osserviamoli dunque meglio durante lo svolgersi di una tipica giornata alla Resi.

I primi ad arrivare alla Resi erano i punk, solitamente i più giovani della compagnia, sempre pronti alla rissa e a pomiciare, sputare e vomitare ovunque, non necessariamente in quest’ordine. Apparivano nella tarda mattinata per fare colazione con bottiglie di Ceres, spesso avanzate dalla sera precedente, e arrivare fino a sera bivaccando, bevendo Ceres di giornata, discorrendo con vivo entusiasmo di una miriade di gruppuscoli musicali anarchici sconosciuti ai più. Erano un gruppo a sé stante che, pur vivendo in simbiosi con il resto della compagnia, conservava una innata anarchica libertà, facendoli apparire agli altri come animali selvatici migranti, in cerca di abbeveraggio o di ombra e frescura, che sparivano e riapparivano a loro piacimento e necessità.

Nel primo pomeriggio, dopo pranzo, ecco arrivare i cani sciolti, esseri che vagano dietro i loro incubi, inseguendo le cose melmose che affioravano strisciando nelle loro menti. A volte trovavano una effimera pace fra gli amici della Resi; Alessandro Acquadicane, il Nero, erano i più tranquilli, perlopiù in perenne stato semi-depressivo. Loro compagni speculari erano i pazzi, componenti destabilizzanti ma indispensabili della compagnia; esseri come il Pescatore o il Marra erano necessari e imprevedibili dispensatori di inaspettata e contorta saggezza.

Non mancavano i cosiddetti normali: il Secchione, Paolo, Billy ad esempio erano i classici ragazzi della porta accanto, dall’aspetto anonimo da bravo ragazzo ma uguali agli altri nella feroce passione per la musica. C’era sempre qualcosa da imparare, qualche gruppo strano da scoprire, un nuovo stile di suonare o qualche nuovo suono, quando si era alla Resi.

Le ragazze erano una componente immancabile della compagnia, una parte intercambiabile ma essenziale. Le Anne rappresentavano la popolazione femminile stabile, altre si vedevano per alcuni giorni, o mesi, poi sparivano, lasciando chi un bel ricordo, chi un rimpianto. Le ragazze erano la scintilla che riscaldava le serate di nebbia, quelle dove ci si rattrappiva per il freddo nei giubbotti di pelle e dove si rideva più forte del solito cercando di non pensare ad altro, al vero grigiore che c'era oltre la bruma. A dirla tutta durante i lunghi inverni quelle gelide serate erano la norma. A livello del mare l'umidità è insita nelle vibrazioni delle particelle che costituiscono gli atomi, scivola tra le molecole d'ossigeno, rende tutto più brillante, la luce stessa pare umida, ma in certe sere d'inverno è una lama puntata contro la pelle, entra in te e diventa te e tu quasi vorresti dileguarti con lei nella notte e svanire nell'oscurità. (continua)

___________________________________

CoverTratto da: REUNION

Copertina flessibile: 289 pagine
Editore: Brè Edizioni (22 gennaio 2020)
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8832093847
ISBN-13: 978-8832093841

Dio è tornato. Ma non è come lo aspettavate…

Stanco di un mondo imperfetto e di essere bombardato ogni giorno da notizie di violenza e orrori, il giovane musicista Drago Ozelot, nell’ideale, surreale tentativo di creare bellezza e amore, inventa il Devil, [Dispositivo Emozionale Variabile Intra Limbico], un congegno che altera la percezione della realtà in chi ne viene colpito, e lo sperimenta sugli spettatori dei suoi concerti, con esiti sorprendenti. Viene scambiato per un nuovo Messia! E inizia a parlare come… Dio. Dopo aver spodestato dal Vaticano il suo legittimo occupante, attraverso il Devil e le Riunioni televisive, Drago ipnotizzerà la popolazione mondiale, incarnerà il Dio Senzanome e plasmerà il mondo a sua immagine e somiglianza, imponendo all’umanità i nuovi comandamenti, costringendola a essere felice e a vivere in pace e letizia, nei secoli dei secoli. Fino a che… venite a scoprire il clamoroso finale!

L’autore: Dario M. Vergari nasce a Pesaro. Dopo studi scientifici muove i primi passi nel mondo artistico come compositore, tastierista e cantante del gruppo new wave The Drivers, per poi intraprendere la strada del musicista solista. Esperto fotografo e fin dai primordi dell’informatica appassionato di computer ed elaborazioni grafiche, si dedica ai viaggi e alla conoscenza di altre culture. Negli ultimi anni è stato occupato a scrivere racconti, parlare con i gatti, comporre musica e lavorare alla sua più grande impresa: la propria famiglia.

Il libro può essere acquistato dal sito dell'editore: https://breedizioni.com/libri/revnion/

La versione integrale del romanzo in formato audio è disponibile su YouTube e sul sito di Progetto Babele (Audiolibri) per gentile concessione dell'autore.


© Dario Vergari



Recensioni ed articoli relativi a Dario Vergari

Nessun record trovato

Testi di Dario Vergari pubblicati su Progetto Babele

(1) Reunion - Capitolo 34 Epilogo Love is all you need di Dario Vergari - RACCONTO
(2) Reunion - Capitolo 33 La sera della notte di Dario Vergari - RACCONTO
(3) Reunion - Capitolo 32 Hello & goodbye di Dario Vergari - RACCONTO
(4) Reunion - Capitolo 31 Sirene e misfatti di Dario Vergari - RACCONTO
(5) Reunion - Capitolo 30 You are what you eat, eat well di Dario Vergari - RACCONTO
(6) Reunion - Capitolo 29 Silenzi di Dario Vergari - RACCONTO
(7) Reunion - Capitolo 28 Electric funeral di Dario Vergari - RACCONTO
(8) Reunion - Capitolo 27 Incubi, sogni, e quel che c’è in mezzo di Dario Vergari - RACCONTO
(9) Reunion - Capitolo 26 Vite in fumo di Dario Vergari - RACCONTO
(10) Reunion - Capitolo 25 Passatempi di Dario Vergari - RACCONTO
(11) Reunion - Capitolo 24 Dust'n bones di Dario Vergari - RACCONTO
(12) Reunion - Capitolo 23 What don’t kill you make you more strong di Dario Vergari - RACCONTO
(13) Reunion - Capitolo 22 La cattedrale del mare di Dario Vergari - RACCONTO
(14) Reunion - Capitolo 21 De orbis status di Dario Vergari - RACCONTO
(15) Reunion - Capitolo 20 Open your eyes di Dario Vergari - RACCONTO
>>Continua (click here)



>>ARCHIVIO RACCONTI
>>GLI AUDIOLIBRI DI PB



-

dal 01-01-2003
VISITE: 218


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali