Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Online l'INTERA rivista del Foglio Letterario di settembre! (05/10/2020)    Nasce una nuova ArtFanZine in Alessandria 2020 (02/04/2020)    Gorilla Sapiens, goodbye (Purtroppo) (29/01/2020)    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    [24/11/2020] 3 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    l'essere Armonia scadenza 2020-11-30    Vitulivaria - memorial Gerardo Teni scadenza 2020-11-30    Una Pagina di Vita - Le Parole che non ti ho scritto - scadenza 2020-11-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     L'isola del tesoro - Capitolo 1 di Robert Louis Stevenson letto da Marco R. Capelli     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 5 di Grazia Deledda letto da C.Caria     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 4 di Grazia Deledda letto da C.Caria     Viaggio al centro della terra - Capitolo 1 di Jules Verne letto da Gabriel Capelli     L'incendio nell'oliveto - Capitolo 3 di Grazia Deledda letto da C.Caria    RECENSIONI     Undici Metri - Storie di rigore di Cristian Vitali e Maurizio Targa     La fata nel vento e altri racconti in rosso di Francesca Montomoli     Raúl Castro di Domenico Vecchioni     Italia arcobaleno - Luoghi, personaggi e itinerari storico - culturali LGBT di Giovanni Dall’Orto – Massimo Basili    I Figli di Dio di Glen Cooper    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci     Dio tu e le rose di Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Il vecchio e la piccola Teresina di Manny Mahmoud     Mani di Fata di Jacob Von bergstein     Giorno Quarto di Consolato Mercuri     Giorno Quinto di Consolato Mercuri     Foglio 19 Particella 35 di Giuseppe Antonio Martino    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Il Volo di Donato Caione     Aiutami a tenerte, amore di Gabriela - pseudonimo letterario gabriela verban Verban     Ali nella Notte di Sandro Fossemò     Goccia di Francesca rita Rombolà     La resa di un amore di Giulia Calfapietro    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Bookshop
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
22 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
26 novità in archivio
Doc
Newsletter Conc.&Eventi
Iscriviti ora, per essere sempre informati su Concorsi Letterari ed Eventi Culturali!
Assaggi
Le Recensioni
     

La cultura enciclopedica dell'autodidatta
di Davide Bregola
Pubblicato su SITO


Anno 2006 - Editore Sironi
Prezzo € 15 - 236 pp.
ISBN 2147483647

Una recensione di Gordiano Lupi
UN SOLO VOTO AMMESSO
Riprova tra 24 ore
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 11715
Media 79.24 %



cultura enciclopedica dell'autodidatta;La

Davide Bregola è uno che sa scrivere, ci mancherebbe. Lo dico a scanso di equivoci perché la lettura del suo primo romanzo mi ha messo in crisi, facendomi passare dall’entusiasmo acritico delle prime pagine a un nervosismo palpabile mano a mano che proseguivo. Mi andrò a cercare Racconti felici, seguiti da La lenta sinfonia del male, (sempre Sironi), perché sono convinto che l’autore si trovi più a suo agio confrontandosi con la narrativa breve. Il sottotitolo in copertina de La cultura enciclopedica dell’autodidatta avvisa il lettore che ha tra le mani un romanzo, pure se del romanzo la storia raccontata da Bregola ha niente o quasi. L’autore si nasconde (nemmeno tanto bene) dietro l’alter ego di Giovanni Costa, scrittore frustrato che ha pubblicato una raccolta di racconti e non ce la fa a integrarsi nella vita quotidiana. Ci racconta un po’ di fatti suoi, parla di politica a ruota libera, avvenimenti sportivi, disperate ricerche di lavoro in un mondo fatto di precariato, letteratura a bizzeffe, scrittori preferiti, sogni, speranze, problemi familiari e chi più ne ha più ne metta. Ce ne venivano almeno dodici di romanzi veri con tutta la carne che Bregola mette al fuoco in questo calderone di materia informe. L’autore dice che ha impiegato tre anni per scrivere questo libro e ci tiene a ribadire che non è un romanzo autobiografico, ma visto che può essere interpretato come tale ne ha approfittato per tentare un espediente narrativo. Nessuno dice che Giovanni Costa sia in tutto e per tutto Davide Bregola, ma è un dato di fatto che tra i due esistono parecchi elementi in comune. Il risultato dello sforzo letterario di Bregola è una sorta di Zibaldone dove l’autore cita a più riprese Pratolini, Palazzeschi, Balzac, Moravia, Coccioli (un grande autore dimenticato), Brizzi, Raimo, Céline, Veronesi, Scarpa (e il suo terribile Kamikaze d’Occidente che a Bregola è piaciuto così tanto da trascriverne un pezzo!), Mozzi, Balestra, Kerouac. Corso, Ferlinghetti, De Carlo, Popper, Ottonieri… in un calderone letterario che accomuna grandissimi scrittori a mezze figure dimenticabili. Quello che più mi inquieta di questo libro è il fatto che gli amici di Bregola hanno tutti un posto d’onore, i recensori “importanti” sono gratificati al punto giusto (D’Orrico è un protagonista immancabile) e le citazioni dei contemporanei sono pescate nel mare di quella “letteratura del niente” a me così poco cara. Troppo facile, caro Bregola, mi ricordi un mio amico che per vendere libri a Piombino scrive racconti dove cita nomi e cognomi di persone viventi, così dopo tutti gli comprano il libro. Non è la stessa cosa, ma in proporzione mi pare che il gioco sia abbastanza scoperto.
Tornando alla trama, abbiamo il nostro scrittore che cerca lavoro e allora non può mancare la citazione completa del suo curriculum vitae (sic!), ma ci sono pure interminabili (e inutili) liste di libri e di autori preferiti, come vengono annotati con meticolosa precisione i futuri dirigenti del paese. Un editing accurato e inclemente avrebbe sfoltito questo libro di almeno cento pagine e forse la lettura ne avrebbe guadagnato. Il nostro scrittore cerca pure la verità e allora Bregola ci ammannisce una serie di appunti sulla verità vergati in capitoletti autonomi davvero irritanti. Alla fine il nostro scrittore decide che per trovare la verità deve vivere e che per scrivere deve fare un lavoro normale, altrimenti di cosa scriverebbe uno scrittore che passa tutta la giornata chiuso in casa a scrivere? La conclusione è condivisibile ed è la stessa alla quale giungo nel mio Quasi quasi faccio anch’io un corso di scrittura (Stampa Alternativa, 2003), partendo però da presupposti diversi e dando consigli di lettura diametralmente opposti.
L’autore ci regala pagine di vera letteratura quando il protagonista racconta la vita del padre e solo quei pochi brani meritano la lettura del romanzo. Per questo dico che il racconto è la misura perfetta di Bregola e che siamo di fronte a un autore promettente, nonostante questo inutile romanzo che può trovare lettori solo tra aspiranti scrittori, colleghi narratori del niente e addetti ai lavori. Narrativa ombelicale allo stato puro, come da tradizione italiana che si rispetti, purtroppo incentivata dalla critica che conta. Un lettore comune non va oltre il secondo capitolo e se non butta nel secchio il romanzo dopo le prime due liste di nomi e di libri, lo fa di sicuro quando arriva il curriculum vitae di Giovanni Costa. Peccato, perché Davide Bregola è uno scrittore di talento, ma in un’opera come questa lo spreca a piene mani.


Una recensione di Gordiano Lupi






Recensioni ed articoli relativi a Davide Bregola

(1) La cultura enciclopedica dell'autodidatta di Davide Bregola - RECENSIONE

Testi di Davide Bregola pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Gordiano Lupi

(1) Raúl Castro di Domenico Vecchioni - RECENSIONE
(2) La fata nel vento e altri racconti in rosso di Francesca Montomoli - RECENSIONE
(3) Undici Metri - Storie di rigore di Cristian Vitali e Maurizio Targa - RECENSIONE
(4) Italia arcobaleno - Luoghi, personaggi e itinerari storico - culturali LGBT di Giovanni Dall’Orto – Massimo Basili - RECENSIONE
(5) Il cinema horror italiano 1970 - 1990 di Federico Tadolini - RECENSIONE
(6) Io, Daniela di Daniela Giordano - RECENSIONE
(7) L’alba dello scudetto di Simone Manservisi - RECENSIONE
(9) La piccola cineteca degli orrori di Manlio Gomarasca e Davide Pulici - RECENSIONE
(10) Ore Piccole di Gordiano Lupi - RECENSIONE
(11) Il Maradagàl, una rivista oltre le mode di Gordiano Lupi - RECENSIONE
(12) Lamette di Gordiano Lupi - RECENSIONE
(13) 8 e un quarto di Paquito Catanzaro - RECENSIONE
(14) Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo - RECENSIONE
(15) Tenebra Lux di Alessandro Del Gaudio - RECENSIONE
(16) Fermento di Falesia di Stefano Giannotti - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:






-

dal 2006-08-08
VISITE: 20083


Segnala un malfunzionamento in questa pagina
© Copyright Note:
Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.
GDPR 2018 - Privacy & Trattamento dati personali