Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [18/09/2019] 7 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Scribo scadenza 2019-09-18    Mondo Artigiano scadenza 2019-09-20    360 Autori per tutto l’anno scadenza 2019-09-21    Fiori d'Inverno scadenza 2019-09-28    Tema: “Lo scrittore Michele Malanca attraverso la sua ultima opera: Storia di Andrea Pagani e altri racconti” scadenza 2019-09-30    Mario Zanaria scadenza 2019-09-30    PREMIO LETTERARIO DAUNIA&SANNIO scadenza 2019-09-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    CartaCarbone Festival Letterario Autobiografia e dintorni 2019 | Presentazione della sesa edizione - Treviso, Sabato 21 Settembre 2019, ore 11, Chiesa di San Teonisto (FESTIVAL LETTERARIO 2019-09-21)    PAT - Percorsi di Avvicinamento al Teatro - II edizione - 6 incontri, tutti gratuiti (Roma) (NOSCELTA 2019-09-26)    Festival Letterario CartaCarbone “Autobiografia e dintorni” - Sesta Edizione (NOSCELTA 2019-10-13)    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Ritratto di signora in rosso di Bruno Corino     Ore 04.50 Giorno Primo di Consolato Mercuri     Ore 04.50 - Giorno terzo di Consolato Mercuri     Solitudine di Carla Montuschi     Speranze di Maria cristina Piazza    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Facebook
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
26 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
3 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Grida
di Mario Solara
Pubblicato su SITO


Anno 2007 - DISPETTO RECORDS
Prezzo € 13 - 100 pp.

Una recensione di Marco Priulla
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 5823
Media 79.7 %



Grida

Mario Solara è conosciuto come il combattivo bassista dei La Cura Giusta di Torino, una rock band fortemente impegnata sul piano sociale e politico nel loro territorio.
Solara si è anche cimentato per la prima volta nella scrittura di un libro, un libello di circa cento pagine che viene venduto nello stesso cofanetto assieme all’ultimo cd della band, a cui è liricamente e storicamente legato.
“Grida” è un lungo racconto di rabbia e di orgoglio, un perpetuo canto di libertà, quella libertà che, pur essendo spesso calpestata, riesce malgrado tutto ancora a rialzare la testa, magari meno forte di prima, più realista e meno romantica, ma sempre speranzosa, piena di coraggio e di fede in un possibile futuro migliore.
Siamo nella Torino del 2102, sotto lo schiacciante totalitarismo tecnologico di uno stato di polizia reazionario, un fascismo post-contemporaneo che controlla i cervelli, annulla il pensiero, educa all’obbedienza e al silenzio il popolo, riducendo ogni individuo ad un numero elettronico, ad una vita informe esistita senza coscienza.
Dentro questo inferno però, si agitano faticosamente le coscienze di pochi ragazzi, ribelli per necessità e per tradizione, tramandata dal glorioso Nonno Giors, eroe della resistenza alla Tav e fiero oppositore del morbido regime che negli anni tra il 2004 e il 2008 cercava di imporre le sue catastrofiche decisioni. Nonno Giors è anche nipote del buon Falco, esempio imperituro di ribelle, partigiano nella lotta contro il nazifascismo. È dunque chiaro il richiamo morale della storia, l’obbligo etico della resistenza al potere, a tutti i poteri, che si tramanda di generazione in generazione, oltre la paura, contro ogni violenza e violazione, contro la repressione e la morte, contro ogni forza che esautora la persona della sua dignità e della sua essenza.
Mex, Ranka, Nullo e gli altri sono giovani, quindi, che abbracciano la resistenza e corrono lungo mille travagliate vicissitudini per gridare il loro no allo schiavismo a cui vogliono sottoporli, e ritrovarsi sempre vicini, anche doloranti e sanguinanti, ma liberi, in una controversa armonia con l’energia della Natura.
Non eroi, ma guerrieri della vita; non grandi uomini, ma semplici ragazzi infiammati da quegli “sprazzi di vera libertà a loro sempre mancati e forse per sempre sconosciuti” narrati dal nonno.
L’intento dell’autore è doppio: rappresentare senza filtri l’orgoglio di chi vive e ha sempre vissuto cercando di scavalcare le ingiustizie, anche soffrendo, piangendo, magari coperto dal proprio sangue o da lacrime di malinconia, ma riuscendo comunque a ritrovare sempre la forza per affrontare tutte le sopraffazioni, sapendo di essere nel giusto; e legare alle proprie esperienze politiche dei nostri giorni un lungo filo rosso storico che accomuni le nostre storie di lotta al glorioso passato della Resistenza e dei Partigiani, in una continuità che ha come denominatori comuni la lotta per la libertà e il diritto ad una vita dignitosa. Intenti efficacemente raggiunti da Mario Solara, con un libro gradevole e romantico, scorrevole e fiero, senza inutile retorica e ancorato piuttosto alle ragioni profonde di uno stile di vita inconfondibile. Una libertà che si ritrova anche nella resa linguistica, con sintassi, morfologia e lessico spesso derivati dall’informale linguaggio parlato, che rendono la lettura facilmente comprensibile e fluida.
Non lo troverete in libreria. Per leggere questo piccolo, prezioso libello dovrete rivolgervi direttamente ai La Cura Giusta, dal loro sito ufficiale, per richiedere questo e il cd, composto da undici brani, intimamente legati alla narrazione qui commentata. Ancorato al passato in lettura del presente e in prospettiva del futuro, l’intero progetto editoriale risponde perfettamente all’esigenze che ne hanno sostenuto la nascita: resistere per esistere.


Una recensione di Marco Priulla






Recensioni ed articoli relativi a Mario Solara

(1) Grida di Mario Solara - RECENSIONE

Testi di Mario Solara pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Marco Priulla

Nessun record trovato


 

Altre recensioni:






-

dal 2008-03-08
VISITE: 12424


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.