Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    SOSTENETE “ILCORSARONERO” RINNOVANDO L’ABBONAMENTO (07/09/2019)    Eugraphia seleziona opere per ragazzi (da sei a quindici anni) (05/09/2019)    Black Window: al via la seconda edizione! (24/06/2019)    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    [21/09/2019] 5 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    360 Autori per tutto l’anno scadenza 2019-09-21    Fiori d'Inverno scadenza 2019-09-28    Tema: “Lo scrittore Michele Malanca attraverso la sua ultima opera: Storia di Andrea Pagani e altri racconti” scadenza 2019-09-30    Mario Zanaria scadenza 2019-09-30    PREMIO LETTERARIO DAUNIA&SANNIO scadenza 2019-09-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    CartaCarbone Festival Letterario Autobiografia e dintorni 2019 | Presentazione della sesa edizione - Treviso, Sabato 21 Settembre 2019, ore 11, Chiesa di San Teonisto (FESTIVAL LETTERARIO 2019-09-21)    PAT - Percorsi di Avvicinamento al Teatro - II edizione - 6 incontri, tutti gratuiti (Roma) (NOSCELTA 2019-09-26)    Festival Letterario CartaCarbone “Autobiografia e dintorni” - Sesta Edizione (NOSCELTA 2019-10-13)    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Quella casa sulla collina di Marcello Caccialanza letto da Alberto Sannazzaro     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena    RECENSIONI    I Figli di Dio di Glen Cooper    La cripta dei teschi forati di Luigi Tortora    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino    Il Barone di Giuseppe Antonio Martino     Fossi in te io insisterei di Carlo Giuseppe Gabardini    Il Parere di PB     Cambi di prospettive di Ilaria Ferramosca     Express Tramway di Vittorio Baccelli     Promesse da marinaio di Daniele Filzi    Il lungo viaggio di Chaetodon Vagabundus di Francesco Sciortino    I buoni ed i cattivi frutti di Francesca Ricci    Articoli e saggi     Lorenzo Calogero, il “folle” medico-poeta di Melicuccà     Congiunzione e disgiunzione in Eugenio Montale     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Lingua e poesia nelle opere di Nino De Vita     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato    Racconti     Identità riservata di Cinzia Baldini     Punti di vista di Gaia Borella     Come una madre di Maria cristina Piazza     Mio figlio e Bukowski di Massimo Martinelli     Un Brandello di storia di Alessio Salerno    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Assenzio di Sandro Lillo Spallino     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     The Blind Side (USA - con Sandra Bullock: Leigh Anne Tuohy Tim McGraw: Sean Tuohy Quinton Aaron: Michael Oher Jae Head: S.J. Tuohy Kathy Bates: Miss Sue 2010) regia di John Lee Hancock     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Bookshop
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
27 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
3 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

In principio erano le mutande
di Rossana Campo
Pubblicato su SITO


Anno 1999 - Feltrinelli
Prezzo € 6,50 - 152 pp.
ISBN 9788807812842

Una recensione di Lucia Sedda
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 7299
Media 79.53 %



In principio erano le mutande

Immaginatevi di trovarvi in una libreria. In una biblioteca. A casa di un’amica. E improvvisamente incontrate una donna. Sembra interessante, minuta, ha un’aspetto simpatico, leggero. La portate in casa vostra. E all’improvviso scoprite che è una pazza logorroica che ha intenzione di raccontarvi tutta la sua vita da principio, da quando è nata o almeno da quando in principio erano le mutande. Ovvero le prime scoperte sessuali. I primi amori fino ad arrivare agli ultimi, quelli “infami”. E non vi lascia più, trasforma i ricordi in capitoli e nella foga di raccontare tralascia in svariate circostanze la sintassi. Un racconto orale trasformato in romanzo. Un esperimento letterario, se si vuole trovare un connottato positivo a questa Bridget Jones dei caruggi genovesi che si dimena tra amori sbagliati e lavori precari, tra mangiate a sbafo e quadri astrologici. Una logorrea impaginata. Qualcosa che smuove i nervi sottopelle perché non è scritto. Casomai trascritto. E per questo talvolta mancano verbi, articoli o vere e proprie profondità. Perché questo romanzo non potrebbe darvi né più e né meno di una chiacchierata con la vostra amica più sfortunata. Magari una risata ma di certo non un pretesto letterario. Alla fine voi siete sempre nella vostra camera insieme alla vostra amica genovese che parla e parla di quella volta che ha allagato tutta la casa e di quell’altra che è andata in Spagna, e di quell’altra ancora e sul finire proprio quando percepite che sta per andare via interviene uno dei personaggi. Lì, proprio nella vostra camera. È uno dei suoi amori infami a cui lei chiede come andrà a finire la loro storia altrimenti non sa in che modo congedarvi. E avete l’impressione di essere lì ad aspettare. Si rimetteranno insieme oppure no? Ma poi davvero importa? 145 pagine da leggere, passarci una o più serate e poi lasciarsi. Senza scosse troppo tumultuose. Un’amica che hai ascoltato e alla quale non sei riuscita a dare nemmeno un consiglio tanto è stata impetuosa. Non un romanzo da leggere casomai un monologo che si ascolta tutto d’un fiato. Ma onestamente la letteratura è altra cosa.


Una recensione di Lucia Sedda






Recensioni ed articoli relativi a Rossana Campo

(1) In principio erano le mutande di Rossana Campo - RECENSIONE

Testi di Rossana Campo pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Lucia Sedda

(1) Il lupo mercante di Clara Sereni - RECENSIONE
(2) Sardinia Blues di Flavio Soriga - RECENSIONE
(3) Firmino - avventure di un parassita metropolitano di Sam Savage - RECENSIONE
(4) Prenditi cura di me di Francesco Recami - RECENSIONE
(5) Il superstizioso di Francesco Recami - RECENSIONE
(6) L' eleganza del riccio di Muriel Barbery - RECENSIONE
(7) Mentre dorme il pescecane di Milena Agus - RECENSIONE
(8) Pollo alle prugne di Marjane Satrapie - RECENSIONE
(9) Vita sentimentale di un camionista di Alicia Gimenez Bartlett - RECENSIONE
(10) L' analfabeta di Agota Kristof - RECENSIONE
(11) Disìo di Silvana Grasso - RECENSIONE
(12) La pupa di zucchero di Silvana Grasso - RECENSIONE


 

Altre recensioni:






-

dal 2008-11-12
VISITE: 11408


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.