Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    [16/06/2019] 8 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Il Contesto scadenza 2019-06-16    Premio Internazionale di Letteratura Città di Como scadenza 2019-06-20    Good Morning my future scadenza 2019-06-20    Antonietta Rongone scadenza 2019-06-25    Lo Splendore Del Talento - Scintille D’Arte - 2019 scadenza 2019-06-28    Cenerentola con gli stivali scadenza 2019-06-30    Elena M. Coppa scadenza 2019-06-30    Aneddoti dal cuore 2019 scadenza 2019-06-30    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi    RECENSIONI     8 e un quarto di Paquito Catanzaro     Ho gettato Dio in pattumiera di Bruno Previtali     Insabel di Vera Ambra    I paradossi dell’esistenza di Laura Rapicavoli     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Alla mia terra di Agane, campi e acque sorgive     Joseph Conrad ovvero il mare professionale    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Angolo di SImone
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
29 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

I Lupi della Bruma
di Daniele Picciuti
Pubblicato su SITO


Anno 2005 - Seneca Edizioni, Torino
Prezzo € 11,95 - 154 pp.
ISBN 888904329

Una recensione di Rosella Rapa
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 10850
Media 78.61 %



Lupi della Bruma;I

I Lupi della Bruma Contrariamente a quanto molti possono pensare, scrivere Fantasy non è affatto facile. Scriverlo in Italiano è un'impresa. In questo mondo un po' chiuso, dominato da pseudonimi nordici, ho letto con piacere il libro di un giovane (classe 1974) autore Italiano: i Lupi della Bruma, di Daniele Picciuti. Di derivazione tolkeniana, ma con un linguaggio e uno stile più veloci e moderni, si tratta di un fantasy puro, con qualche accenno al gothic horror e un pizzico di thriller. Un insieme ben dosato, e molto creativo. Come da manuale, il libro inizia subito con diverse storie parallele, che catturano l'attenzione del lettore, il quale sa già che dovranno riunirsi. I personaggi balzano vivi sulle pagine: sono molti, anche troppi per un testo così breve; alcuni infatti compaiono solo per una "particina" di poche battute. Tuttavia, ognuno di essi viene immediatamente ben delineato: con un nome, un carattere, un ruolo, una sua, sia pur brevissima, storia personale. E questo li rende persone, prima ancora che personaggi. Il testo inizia subito nel pieno dell'azione, tra un assedio e un massacro. Niente preamboli, niente viaggi, niente ricerche. Le battaglie sono descritte con drastica crudezza, ma non ho trovato in esse alcun macabro compiacimento. Al contrario. I malvagi non sono esseri umani: dalla fantasia dell'autore nascono orchi, licantropi, vampiri, draghi, e creature anche peggiori. Contro di loro lottano, quasi senza speranza, elfi, uomini, donne, e animali. Anche i lupi, lupi buoni! (ed ecco spiegata la splendida foto in copertina). Il Bene è rappresentato quindi dalla Natura, dalla sua armonia, dalle sue creature, qualunque sia la specie cui appartengano. Il Male è la negazione del creato; è il Caos. I combattenti umani non sono grandi eroi, mostrano paure, ripensamenti, rimorsi, dubbi, crisi di coscienza. Spesso sono trascinati nella lotta loro malgrado, ma tutti mostrano doti di abnegazione, lealtà, amicizia, coraggio, anche fino all'estremo sacrificio. Questa impostazione rivela, a mio parere, un profondo rispetto per ogni forma di vita, e un'opinione della guerra come cosa abietta, sporca, disumana, dove solo esseri abominevoli possono trarre compiacimento, mentre ogni creatura dotata di un minimo di cuore o di cervello rifugge istintivamente da essa. Nel corso della lettura i colpi scena non mancano, balzando all'improvviso, in stile che definirei cinematografico, con rapidità ed imprevedibilità. Che l'autore sia figlio della moderna civiltà dell'immagine, emerge anche dalle descrizioni di ambienti e paesaggi: brevi e intense, rapide come una fotografia. Il finale è ben congegnato, e si ricollega al prologo in maniera originale ed inconsueta, tanto che si viene letteralmente spinti a riprendere il primo capitolo. Nell'insieme dunque, un libro gradevole, per gli amanti di questo genere. Certo, non mancano alcune ingenuità narrative, dovute all'inesperienza dell'autore (al suo primo romanzo) e che mi guardo bene dallo svelare, perché, se un occhio esperto e molto attento può notarle, non vedo motivo di palesarle a un pubblico generalmente assai poco critico, che concentra il suo interesse prevalentemente sullo svolgersi della vicenda. É mia abitudine controllare la forma, oltre che il contenuto. Purtroppo, qui non abbiamo un buon editing: alcuni refusi ed incongruenze nei passaggi da un paragrafo all'altro. Ciò che posso pensare è che qualcosa non abbia funzionato nel corso delle varie letture e riletture tra autore ed editore. Un vero peccato, perché un testo che poteva essere un punto fermo nel nostro povero Fantasy Italiano è rimasto in tal modo solo una promessa, un'idea non del tutto realizzata. Non resta che fare molti auguri a Daniele, che avrà fatto tesoro di questa esperienza, per il suo prossimo romanzo, ed aspettarlo al varco.


Una recensione di Rosella Rapa






Recensioni ed articoli relativi a Daniele Picciuti

(1) I Lupi della Bruma di Daniele Picciuti - RECENSIONE

Testi di Daniele Picciuti pubblicati su Progetto Babele

Nessun record trovato

Altre recensioni di Rosella Rapa

(1) Il Possidente (La Saga dei Fisrsyte I) di John Galsworthy - RECENSIONE
(2) Una Rossa Rosa Bianca di Sandro Orlandi - RECENSIONE
(3) Entro a fare due passi Fra le pieghe dell’anima di barbara Brussa - RECENSIONE
(4) Le Voci di Nike di Silvia Maria Elena Damiani - RECENSIONE
(5) Le Api di Paulette di Sandro Orlandi - RECENSIONE
(6) Profumo d'Incenso di Valentina Bellettini - RECENSIONE
(7) Nel Silenzio dei Rumori di Gavino Puggioni - RECENSIONE
(8) La Settima Strega di Zannoner Paola - RECENSIONE
(9) L' odore del pane di Sandro Orlandi - RECENSIONE
(10) Sulla Riva del Fiume di Giovanna Giordani - RECENSIONE
(11) L’ Uomo Invisibile di Herbert George Wells - RECENSIONE
(12) La Macchina del Tempo di Herbert George Wells - RECENSIONE
(13) Il Mondo nuovo – Ritorno al mondo nuovo di Aldous Huxley - RECENSIONE
(14) Semplicemente Donna di Cinzia Baldini - RECENSIONE
(15) Millenovecentottantaquattro di George Orwell - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:






-

dal 2009-05-13
VISITE: 16535


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.