Progetto Babele Rivista Letteraria
© 2002 - Progetto Babele Rivista Letteraria - fondata da Marco R. Capelli
Audiolibri BookShop SCARICA O COMPRA I NUMERI ARRETRATI DELLA RIVISTA
HomePage Contatta PB Il gruppo di Progetto Babele su Facebook Seguici su Youtube Linkedin
TeleScrivente:    Anobii lascia Mondadori (30/05/2019)    I libri di PB, saldi di fine stagione (28/12/2018)    Nasce FIAMMIFERI, la nuova collana della casa editrice Pagine d’Arte (08/11/2018)    Concorso Letterario Nazionale di Ostia “500 PAROLE”: annunciati i 18 finalisti (27/09/2018)    Versante Ripido è morto? (27/09/2018)    [20/06/2019] 8 concorsi letterari in scadenza nei prossimi quattordici giorni    Premio Internazionale di Letteratura Città di Como scadenza 2019-06-20    Good Morning my future scadenza 2019-06-20    Antonietta Rongone scadenza 2019-06-25    Lo Splendore Del Talento - Scintille D’Arte - 2019 scadenza 2019-06-28    Cenerentola con gli stivali scadenza 2019-06-30    Elena M. Coppa scadenza 2019-06-30    Aneddoti dal cuore 2019 scadenza 2019-06-30    VERSI IN VOLO scadenza 2019-07-01    EVENTI, PRESENTAZIONI, CORSI, SEMINARI, FIERE E SPETTACOLI    AUDIOLIBRI     La porta di Cesarina Bo letto da Alberto Morella (Realizzato da Riccardo Cerutti)     La Strega di Marco R. Capelli letto da C. Fratarcangeli e S.Ferrara     Carrozza n.6 di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Fino alla fine dell`alba di Matteo Bertone letto da Samuele Arena     Hannah di Beppe Calabretta letto da Sandra Tedeschi    RECENSIONI     8 e un quarto di Paquito Catanzaro     Ho gettato Dio in pattumiera di Bruno Previtali     Insabel di Vera Ambra    I paradossi dell’esistenza di Laura Rapicavoli     Consigli dalla punk caverna: A noi punk non ci resta che Al Bano di Fabio Izzo    Il Parere di PB     Sandino Il generale degli uomini liberi di Maurizio Campisi    La gallina volante di Paola Mastrocola    Il 1848 e le cinque giornate di Milano di Antonio Monti     Rapsodia su un solo tema - Colloqui con Rafail Dvoinikov di Claudio Morandini    La vigilia di Natale di Maurizio Bassani    Articoli e saggi     Ernest Hemingway e le Isole Borromee     Jack London (1876-1916), ovvero il mare sfidato     La scienza dell’impresa secondo Filippo Picinelli (1604-1679): indagine sulle fonti dell’Introduzione al “Mondo Simbolico”.     Alla mia terra di Agane, campi e acque sorgive     Joseph Conrad ovvero il mare professionale    Racconti     La Strega di Marco R. Capelli     I bossoli dei fratelli James di Massimo Martinelli     Ambrosia per due di Francesco Nucera     Compagni di scuola di Maria cristina Pazzini     La via uruguagia alla felicità di Frank Iodice    Biografie     Svevo, Italo (1861-1928)     Deledda,Grazia (1871-1936)     Némirovsky,Irene (1903-1942)     Walsh, Rodolfo (1927-1977)     Sturluson, Snorri (1176-1241)    Traduzioni     Der Panther / La Pantera di Rainer Maria Rilke trad. di Paolo Esposito     Maternità trad. di Maria giovanna Varasano     L'oscurità amica trad. di Nicoletta Isola     Strana contrada trad. di Nicoletta Isola     Il silenzio del mare trad. di Nicoletta Isola    Poesie     Francesco di Eva Rando     Occhi di Luna di Elisabetta Santirocchi     Poesie Nuove (silloge) di Alberto Accorsi     Istantanea di Natascia Secchi     Gemme rare di Elisabetta Santirocchi    Cinema     Forbidden Voices - How to start a revolution with a laptop (Svizzera 2012) regia di Barbara Miller     Hamlet (UK - USA con Kenneth Branagh: Amleto Julie Christie: Gertrude Derek Jacobi: Claudio Kate Winslet: Ofelia 1996) regia di Kenneth Branagh     Becoming Jane (Con Anne Hathaway, James McAvoy, Julie Walters, Maggie Smith, James Cromwell 2007) regia di Julian Jarrold    Musica     Scimpanzè (2015) - Loris Dalì     FIN (2014) - - Thomas -     Chimera (2014) - Ottodix    
Email
PSWD
AddsZone
Save the Children Italia Onlus
Audiolibri
La Rivista
Copertina
Scarica gratuitamente
l'ultimo numero della rivista
Cart ARRETRATI
BookShop
PB Interactive
>>Stazione di servizio
Consigli & indirizzi per aspiranti scrittori
>>Telescrivente
Le NEWS di PB - quasi un Blog
>>L'angolo di Simone
Dedicato ai più piccoli
>>Piccolo spazio pubblicità
Le vostre inserzioni su PB
PB consiglia
Concorsi e premi letterari
30 concorsi in archivio
Eventi Mostre Presentazioni Spettacoli
0 eventi in archivio
Novità in libreria
NOVITA' IN LIBRERIA
6 novità in archivio
Assaggi
Le Recensioni
     

Meditazioni al femminile
di Michela Zanarella
Pubblicato su SITO


Anno 2012 - Sangel Edizioni
Prezzo € 10,00 - 88 pp.
ISBN 9788897040750

Una recensione di Cinzia Baldini
VOTA QUESTO TESTO
Insufficiente Sufficiente Discreto Buono Ottimo

Votanti: 4284
Media 80.26 %



Meditazioni al femminile

La massificazione della mente, l’aridità e la monotonia del quotidiano, la noia di un’esistenza che diventa sopravvivenza, appiattiscono la volontà e la creatività e con essa il diletto alla riflessione. Dall’osservazione della realtà, spesso, l’uomo di oggi non è più in grado di ricavare alcuna gratificazione. La sua incapacità di riassaporare il piacere nei consumati gesti di ogni giorno e di ritrovare la gioia nelle piccole cose da cui è circondato sono la causa principale della sua infelicità. La sete di potere, del mostrarsi diversi da ciò che si è, l’arrivismo sfrenato e l’incapacità di introspezione generano insoddisfazione annullando la fisiologica tendenza alla voglia di conoscenza e impediscono a quelle che sono le attitudini proprie di ogni essere vivente di realizzarsi e dare, così, un senso di compiutezza alla propria quotidianità, prima, e all’intera esistenza, poi. Nell’assurda convinzione di essere immortali si è persa l’abitudine all’introspezione, al rimanere soli con se stessi, al mettersi in discussione per rinnovarsi, per ritrovarsi, per meditare… Troppo breve il senso e la natura di un respiro. Siamo un piccolo brusio sotto le eternità. Il mondo come la vita si affacciano rapidi dentro le vene, finché una polvere s'impossessa d'ogni radice e si fa memoria che abbandona la sua patria. Ed ecco, invece, espresse in questa magnifica lirica dal titolo “Troppo breve” le tappe della continua ricerca interiore, dell’inseguire la propria maturazione attraverso le meditazioni sulle esperienze e le prove positive e negative a cui la vita ci sottopone. Riflessioni intense e sofferte, considerazioni serene e gioiose, valutazioni attente e ponderate di una donna che, filtrate dall’ispirazione e liricamente fermate sulla carta si trasformano in MEDITAZIONI AL FEMMINILE, l’ultimo volume germogliato della feconda creatività della poetessa padovana Michela Zanarella. Tra le pagine del libro non si troverà nulla di banale e niente di scontato perché la sensibilità artistica dell’autrice, il suo animo gentile e dolcemente femminile la portano, attraverso riflessioni personali, intime, sentite ed esclusive a spaziare dal circoscritto ambito familiare all’universo intero. Ogni poesia è un piccolo fiore in boccio che si schiude completamente nella lettura, per rivelare l’essenza sublime in esso racchiusa, il segreto capace di rendere la realtà meno opprimente, di accendere di serenità ogni nuovo giorno: l’amore. Questa chiave di lettura delle MEDITAZIONI AL FEMMINILE, semplice e prodigiosa al contempo, permette di cogliere l’incessante incoraggiamento, suggerito dalla Zanarella, a cercare l’amore, ad amare, a donare se stessi. Tale variegato sentimento, infatti, l’unico in grado di infrangere ogni vincolo di spazio e di tempo, permetterà all’uomo, capace di aprirsi ad esso, di trovare la sua esatta dimensione e la definizione della sua piena libertà. Ma lascio ai significativi versi di “Quotidiano Rifiorire” il compito di esplicitare, poeticamente, il concetto: Mi ripeto che la vita è un quotidiano rifiorire come un miracolo senza pudore. Esulto al suo genuino calore, a questa luce avuta in dono al primo respiro. Tra il corpo e superfici di cielo, piena di senso annuncio la mia volontà a trasformare ogni croce in amore. Tutte le liriche di questa silloge poetica sono onde di puro sentimento che, generate dalla felice capacità creativa della Zanarella, fluiscono e si frangono spumeggianti nel cuore del lettore. Leggere dell’amore, scoprirne e riscoprirne l’immensità, sfogliarlo pagina dopo pagina, viverlo nell’intensità della trasposizione in poesia, condividerlo con la poetessa è un’esperienza unica ed esaltante. È doveroso e necessario, però, che puntualizzi che l’autrice non ci parla solo di amore sensuale. Sarebbe troppo limitativo il solo pensarlo! Nel volume, infatti, sono raccolte le meditazioni sull’amore che accompagna, fin dalla nascita, tutte le fasi della vita di una persona. Esse sono il frutto del lungo ed elaborato percorso personale della donna, Michela Zanarella, che attraverso la sua sensibilità poetica ne coglie, giorno dopo giorno, le più complesse e straordinarie gradazioni. Nel libro ci sono, quindi, i toni sfumati e le mille sfaccettature dell’amore inteso nella sue più composite accezioni. Amore per la vita, dunque, per i genitori, per la città in cui è nata e per quella che la ospita, per il creato e, quindi, amore verso il prossimo e la natura. Un amore a trecentosessanta gradi, insomma, che solo il suo spirito sensibile è riuscito a cogliere e a riproporlo, con pari intensità di emozioni, a chi legge. Michela Zanarella con la sua forte personalità positiva è riuscita a trasformare in lirica poetica anche l’amore “negativo”, quello che giunto ad un parossismo esasperato si trasforma in odio e genera la guerra. O l’amore colto nella sua potenza massima che si sublima nella fede e nella santità. Meditazioni di una donna realizzata, calata talmente nella realtà da fare dei ricordi, dei rimpianti, del dolore ma anche della gioia e della felicità, delle certezze o dei silenzi, pensieri maturi e ricchi di inebriante poesia come quelli del brano che danno il titolo alla raccolta: “Meditazioni al femminile”: Mi scopro in una gradevole epidermide insieme ad arterie e volontà preziose. Non mi curo del tempo e del silenzio che entrano come pioggia. Il cielo e l'amore appagano il mio fiato dopo un privilegio divino alla vita. Le MEDITAZIONI AL FEMMINILE sono una selezione di versi caratterizzati da una forte coesione emozionale che conferiscono alle liriche una suggestiva incisività poetica e se, come dice Dylan Thomas che “Una bella poesia è un contributo alla realtà. Il mondo non è più lo stesso dopo che gli si è aggiunta una bella poesia” immaginate il contributo sia al mondo poetico che a quello tradizionale, e l’arricchimento personale che deriverà a chi saprà raccogliere il prezioso “grido d’amore” racchiuso nei versi armoniosi e originali dell’ultimo libro di Michela Zanarella.


Una recensione di Cinzia Baldini






Recensioni ed articoli relativi a Michela Zanarella

(1) La giacca mimetica di Armando Bonato Casolaro - RECENSIONE
(2) L'Estetica dell'Oltre di Michela Zanarella - RECENSIONE
(3) Meditazioni al femminile di Michela Zanarella - RECENSIONE

Testi di Michela Zanarella pubblicati su Progetto Babele

(1) Neoplasie civili di Lorenzo Spurio - RECENSIONE
(2) Trinacrime - Storia di un pentito di mafia di Alessandro Vizzino - RECENSIONE
(3) La giacca mimetica di Armando Bonato Casolaro - RECENSIONE
(4) Eventi in versi di Enrica Meloni - RECENSIONE
(5) Ho ucciso mia madre di Giuseppe Aversa - RECENSIONE
(6) A dieci minuti da Urano di Carla De Angelis - RECENSIONE
(7) Un sorriso in una lacrima di Eros Otto - RECENSIONE
(8) Strokes di Stefano Pitino - RECENSIONE
(9) Solo quattro mura di Gianluca Purgatorio - RECENSIONE

Altre recensioni di Cinzia Baldini

(1) Epiphaino di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(2) Incunabolo di Riccardo Merendi- Il Parere di PB
(3) Memorie di un ragazzo di borgata di Mario Rosati - RECENSIONE
(4) Il ritorno di Nibiru di Massimo Fratini - RECENSIONE
(5) Io sono respiro puro di Maria Fornaro - RECENSIONE
(6) Il lungo cammino del fulmine di Guglielmo Campione - RECENSIONE
(7) Brando Street. La scomparsa di una comparsa di Marisa Cecchetti - RECENSIONE
(8) L`odore della notte di Paolo DAnna - RECENSIONE
(9) Templar Order di Domizio Cipriani - RECENSIONE
(10) Il diciassettesimo Conte di Patrizia Marzocchi - RECENSIONE
(11) Le reliquie di Sarajevo di Paolo D Anna - RECENSIONE
(12) Malbianco di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
(13) Il ponte delle Vivene di Davide Dotto - RECENSIONE
(14) Peccaminosa di Sandro Capodiferro - RECENSIONE
(15) Io e Simone di Valerio Nasetti - RECENSIONE
>>Continua (click here)


 

Altre recensioni:






-

dal 2012-05-13
VISITE: 3090


© Copyright Note: Tutto il materiale qui pubblicato è proprietà intellettuale degli autori.
Come tale non può essere riprodotto, tutto o in parte, senza preventivo consenso degli autori stessi.